Grandi cambiamenti per D’Elite Pizza & Burger, che si presenta in tutto il suo splendore a seguito di un accurato restyling terminato lo scorso 29 aprile.
Nuovo look, dunque, giochi a premi gustosi per tutti e lo show di Marco Indennitate, alias il pizzaiolo con la cravatta.
Una scelta dettata dalla volontà di nobilitare una professione spesso sottovalutata, rendendo al contempo simpatico ed elegante lo show di colui che sforna le pizze. Del resto Marco, che è imprenditore prima che pizzaiolo, ha tutte le carte in regola per farlo, tra cui una laurea in economia e commercio e diversi master di specializzazione.


Differenziarmi e offrire una proposta unica sul mercato surbino – racconta Marco – è sempre stata un’esigenza, così come quella di rendere dinamico il mio locale, non soltanto dal punto di vista del menù, ma anche estetico, lavorando su comfort di sedute, colori, luci e complementi d’arredo moderni e vivaci”.
La nuova veste, dunque, ha un’aria sbarazzina e frizzante e si ispira a un mood agreste, nei toni del verde e dell’arancio. Come logo un fico d’india, pianta non autoctona ma che dopo essere stata importata dal Messico da Cristoforo Colombo, è diventata in breve tempo simbolo del territorio.


E così, sia nelle spaziose sale interne, rispettivamente con soffitto a botte grande e con volte a stella in pietra leccese, sia nel dehor a bordo strada e nel giardino interno, luminarie a tema donano un tocco country chic, rendendo ancor più intima l’atmosfera. In sintesi siamo a Surbo, ma ti sembra di stare nella campagna salentina.
Una ventata di freschezza anche al menù, più snello e sfizioso, ma che si basa sulla filosofia di sempre: materie prime di alta qualità, abbinamenti gourmet e tanta ricerca.


Ricerca sugli impasti, sugli ingredienti migliori, rigorosamente made in Italy, sull’immagine del pizzaiolo e anche sull’intrattenimento, con novità, simpatia e giochi. Ma di questo parleremo più avanti con l’articolo.
Sfogliando il menù notiamo che grande protagonista rimane la pizza, una diversamente napoletana, fatta con un blend di farine Petra del Mulino Quaglia di tipo 0 e di tipo 1, un pre fermento (cosiddetta biga) al 100% e una lunga lievitazione, circa 72 ore a temperatura controllata, per donare maggiore fragranza e aromi incredibili.


Ne risultano delle pizze, dotate di eccezionale leggerezza e digeribilità, caratterizzate tra l’altro da simpatici appellativi salentini o modi di dire, con rispettiva traduzione a lato; dalle più semplici come la Sparagna, con pomodoro in salsa, fiordilatte e basilico, arricchita con Grana Padano e un filo di olio evo a crudo, a quelle più creative tra cui spicca la Scacciafiga di Marco, con pomodoro pelato, fiordilatte, gorgonzola piccante, salsiccia a pezzi, cipolla rossa e spolverata di peperoncino finale.


Gettonatissimi anche i flauti, simpatici filoncini di pizza arrotolati, di cui Marco è l’ideatore: si tratta dello stesso impasto della pizza, che viene arrotolato su sé stesso. La differenza sta nel fatto che per cuocere devono restare qualche attimo in più in forno e quindi risultano leggermente più croccanti.
Ottimo il flauto di Pan, farcito con mozzarella fiordilatte e topping di pistacchio prima di essere chiusa a portafogli e poi cosparsa di mortadella “La Nera” di suino nero, stracciatella e granella di pistacchio di Bronte, oppure il flauto di Rocco (il nome è tutto un programma), con wurstel, cheddar, cipolla rossa e tanto ketchup.


Non mancano pizze senza glutine in teglia, pizze vegetariane e vegane, fatte con mozzarella senza lattosio e, a breve, è previsto l’inserimento di un nuovo impasto con farina di grano saraceno a km 0.
L’altro punto di forza, oltre alle pizze, ricordiamo che sono gli hamburger in versione salentina, al piatto oppure avvolti in deliziose e soffici pucce cotta al forno come omaggio al territorio.


Tra i più richiesti il panino Lecce, con hamburger di vitello da 250 gr, scamorza affumicata, speck, miele e insalata iceberg, così come il Brindisi, con squisito hamburger vegetariano, fetta di pomodoro, zucchine e melanzane grigliate, maionese e ketchup.
A contorno o in condivisione per aprire la cena, non mancano le mitiche fritturine homemade: polpette di carne scelta con spezie, anelli di cipolla in pastella croccanti e saporiti, patate fritte, purea di patate con uova e formaggio e le amatissime pitate, ovvero chips tagliate al momento e fritte.


Il tutto annaffiato da ottima birra alla spina o in bottiglia e bevande di ogni tipo.
Un’altra cosa che trovi solo da D’Elite Pizza & Burger è la ruota della fortuna, un nuovissimo gioco che coinvolge ogni ospite dandogli la possibilità di vincere cene, sconti, prodotti omaggio come pizze, patatine, birre, hamburger e via dicendo. Il personale, infatti, per ogni coperto darà la possibilità agli ospiti di girare la ruota mettendo in palio gustosissimi premi.


Infine ricordiamo che sono sempre attivi anche i servizi d’asporto e a domicilio nel Cirobox, che mantiene la pizza calda e alla giusta umidità.

D'Elite - Pizza & Burger
Via Del Mare, 4 - Surbo (LE)
Tel:
 0832362701.

  • RECENSIONE
  • PIZZERIA
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×