L'hangar è un edificio usato per riporre gli aeromobili mentre non sono in servizio. L'hangar custodisce, tiene al caldo, ricarica. Ed è proprio questa la missione della nuova apertura mestrina Hangar 21 M, un luogo di ritrovo pensato per accogliere gli ospiti con calore e semplicità, e quella vivace goliardia che si accompagna ad una buona pinta di birra e ad un panino imbottito come si deve.

Hangar 21 M è luogo che sprizza convivialità da tutti i pori, sarà che la scintilla di questa idea ristorativa nasce da un'amicizia di lunga data. Da Hangar ci si sente come a casa e allo stesso tempo si riesce a fuggire, per una sera, dalla piatta quotidianità. Una "fuitina" alla portata di chiunque che si tratti di un aperitivo tra amici, di una cena in famiglia o di un "momento partita" durante il quale si staccano gli occhi dallo schermo solo per esultare. In alto le pinte, c'è da festeggiare!

Una location unica nel suo genere

Mestre è una città poliedrica, ricca di luoghi inesplorati nei quali forse non avresti mai pensato di mettere piede senza una valida ragione. Metti lo Sporting Club di Via Terraglietto: perché mai salvare questo indirizzo su Google Maps quando il tuo sport preferito è lo zapping tra i canali sportivi in tv? La tua valida ragione da oggi in poi sarà Hangar 21 M. L'accesso da Via Terraglietto è indipendente - e dunque la birreria è sempre raggiungibile durante gli orari di servizio, al di là delle attività dello Sporting Club! - e il comodo parcheggio è pronto ad accogliere il tuo bolide su quattro o due ruote. Ecco perché Hangar 21 M è un ristoro comodo da raggiungere e, allo stesso tempo, fuori dai soliti giri. Tranquillità, relax è una bellissima vista sul verde circostante: zero traffico, addio clacson, niente cemento. 

Un stile inconfondibile che mette a proprio agio

L'"hangar" vero e proprio è altamente stiloso, senza perdere quell'atmosfera di calda semplicità che chiunque di noi si aspetta di trovare in birreria. Tanto legno e qualche dettaglio in stile industriale come il soffitto a botte ricoperto di lamiera (vera reminiscenza degli hangar!) e il leit motiv dei materiali e dei colori: legno, ferro, ruggine. Ci sono anche la zona fusti climatizzata e a vista e la bicchieriera retroilluminata che si staglia dietro al bancone, un pezzo unico recuperato e rimodernato secondo lo stile di Hangar 21 M.

Ultimi ma non ultimi di due televisori da 75 pollici che trasmettono lo sport direttamente da Sky Bar, e scusa se è poco! 

Si mangia, si beve, trallallà

Le comode panche esterne e il giardino che circonda il locale sembrano urlare:"Aperitivo!". E per la primavera aspettati qualche evento in stile "clubbing" con musica, dj set e la libertà di alzare un po' il volume senza rischiare la proverbiale "secchiata d'acqua" di chi vuole dormire. Il clou dell'esperienza da Hangar ruota attorno alla birra, in aperitivo come a cena (ma c'è anche un piccolo reparto cocktail): una spina con 6 uscite di birra artigianale italiana ed estera che vanno dalla lager alla APA, passando per blance e IPA, e una selezione esclusiva di birre in bottiglia e in lattina con qualche novità sempre in arrivo.

Il menù dedicato alle scorpacciate è snello, praticamente un concentrato di golosità: taglieri, fritti, hamburger, tostoni e club sandwich con pane artigianale e ben farciti. In qualche occasione speciale - segna già l'OktoberFest e la Festa di San Patrizio dell'anno venturo - saranno disponibili anche piatti di cucina goderecci come lo stinco o il galletto e patate. Tutto all'insegna del piacere e della genuinità.

E goditela!

  • RECENSIONE
  • PUB
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×