Raffinata, discreta e sempre elegante, proprio come il nero. Ecco come si presenta la cucina di Nero Restaurant a Barletta. Qui dove il total black regna ci si concentra su una cucina tradizionale ben interpretata grazie a una buona dose di creatività, quella che fa la differenza. Ai fornelli c’è Antonio Genchi, lo chef che renderà questa esperienza a tavola qualcosa di cui non si potrà mai più fare a meno.

Il nero va proprio su tutto



Il nome del locale è evocativo, infatti qui davvero si vede tutto nero. Entrando verremo lanciati in un’altra dimensione dove tutto è soffuso, ovattato e studiato nei minimi dettagli. Dietro la scelta di puntare tutto sul nero non ci sono designers, ma solo la voglia di Antonio e Rosa Imbriola, sua socia e volto in sala, di proporre qualcosa di innovativo e di tendenza. Quindi massicce boiserie nere, dettagli dorati e quel verde che rende il tutto vitale. Un’atmosfera adatta per concentrarsi sull’essenza di ogni piatto che, particolare dopo particolare, ogni palato alla ricerca di nuove esperienze.

Semplicemente aperitivo


Da Nero Restaurant si cena certamente, ma per chi desidera godersi un calice di bollicine e qualche stuzzichino gourmet, c’è una formula perfetta per viziare il palato. L’aperitivo da Nero Restaurant è un momento leggero da vivere con gli amici o con la persona del cuore. Per questo momento chef Antonio Genchi ha studiato una combinazione di finger food da servire al piatto e da accompagnare con un long drink a cura di Rosa o un calice di vino. Una formula easy che mette sempre tutti d’accordo.

A cena, a pranzo


Da Nero Restaurant si cena tutta la settimana, con eccezione del pranzo domenicale che va sempre onorato come si deve. Chef Antonio Genchi propone un menu improntato sulla tradizione, quella barlettana che profuma di mare, però con tante variazioni gourmet sul tema. Qui il dettaglio diventa il pezzo forte di ogni piatto. Buone idee che nascono dallo studio di ogni ingrediente, dalla partecipazione di fornitori che selezionano solo il meglio per lui e quel pizzico di follia che in cucina è necessario. Il risultato è una proposta diversa dall’ordinario che sa anche divertire a tavola. L’ospite viene invitato a provare nuovi gusti e a mettersi in gioco. Tra i piatti iconici del locale che descrivono al meglio il tutto c’è Scacco Matto. Una scacchiera composta da tartare di tonno, salmone e ombrina, servita con mousse di baccalà e nero di seppia. Decisamente il piatto che saprà fare scacco matto al nostro cuore.


E per chi vuole misurarsi con un primo diverso dal classico risotto? Certamente da non perdere è il messicano in sfoglia al nero di seppia, ripieno di crostacei in salsa agli scampi, granseola, lime e polpa di riccio. Un mix di sapori bilanciato e sempre piacevole. Allergici e intolleranti, da Nero anche voi potrete divertirvi a tavola in tutta sicurezza. Comunicate per tempo ogni vostra esigenza e i vostri piatti saranno gustosi proprio come gli originali.

Lascia fare allo chef


E per chi non sa mai decidere cosa prendere o vuole provare proprio tutto, ci sono i percorsi degustazione studiati per infiammare la serata. 5 combinazioni che raccontano mare e terra in chiave innovativa, proprio come piace a chef Antonio. Si inizia con un percorso “entry level” di sole tre portate per arrivare a sei piatti firmati che descrivono la cucina a tutto tondo. Un viaggio gastronomico fatto di gustose tappe tutte a sorpresa.

Occhio alla carta vini


Dietro la selezione vini c’è Rosa che si destreggia con maestria tra le migliori eccellenze pugliesi e italiane, con qualche bella incursione francese. Tra bollicine, bianchi, rosati e anche rossi, lasciamo che ad affascinarci siano i sapori autentici di un terroir mai stanco e pronto a dare sempre il massimo al calice. Ma cosa abbinare all’imperdibile baccalà mantecato in kappa di piselli? Scopriamolo al momento grazie ai buoni consigli in sala.

E alla fine arriva il dolce


Da Nero si assaggiano non solo le specialità di Antonio Genchi, ma anche le dolci eccellenze in fatto di dolci. Qui arrivano le migliori selezioni delle pasticcerie locali. Cosa non possiamo proprio perderci tra gli evergreen adatti per concludere la nostra esperienza? Sicuramente un tiramisù o un tradizione babà. Per chi, invece, ama mettersi alla prova le mousse sono perfette per accompagnare la fine di questa cena indimenticabile, ovviamente da accompagnare con un distillato all’altezza della situazione.

Nero Restaurant - Via Francesco Saverio Baldacchini 10-12, Barletta (BT). T: 3272342706

  • RECENSIONE
  • RISTORANTE DI PESCE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×