Gli abiti migliori sono quelli in cui ti senti un gran figo ma ci stai pure comodo. Seguendo questa massima la tua vita sarebbe migliore se se avessi in guardaroba un pugno di capi di sartoria da usare come la coperta di Linus che però ti facciano sembrare Ryan Reynolds o Margot Robbie. Più facile a dirsi che a farsi. 

Per fortuna esistono locali come Capitolo Uno che lavorano con la stessa maestria dei sarti cucendoti addosso serate perfetta fatte di fighissimi cocktail su misura da sorseggiare nella comodità tipica del "salotto". Un salotto moderno e millennial che piace anche a centennials e over 40. Con tutte comodità del caso: grande dehors appartato, parcheggio a due passi, interior moderno in una barchessa restaurata. Un salotto da vivere perché, secondo l’owner Mattia Chinellato :"Capitolo Uno è uno stato mentale".

Il punto di riferimento della easy night-life di Spinea

Capitolo Uno può contare su uno spazio unico e naturalmente trendy: la barchessa restaurata di Via Fermi. Un gioiello impreziosito dallo stile unico di Mattia & Co. : decisamente metropolitano e con tocchi romanticamente retrò. Alle pareti quadri e fotografie in esposizione temporanea e un angolo vintage fatto di vecchi oggetti di design come li troveresti ai mercati specializzati ma più comodi e già scremati dal resto della chincaglieria. Tutto in vendita, come nelle gallerie d'arte. Poi concerti dal vivo e dj set a dire che Spinea vive e lo fa con classe. 

Si inizia con l'aperitivo

Fare aperitivo al Capitolo Uno equivale ad accettare un biglietto di sola andata per l'happiness (hour). Troverai un bancone sempre rifornito di snack: polpette, mozzarelle in carrozza, pizzette, piadine, toast e tartine con salse fatte in casa e baccalà mantecato. Le basi vengono da panifici e gastronomie della zona mentre alcuni dei prodotti sono scelti direttamente da Mattia secondo l'ispirazione gastronomica del momento. Tutto è disponibile fino alla chiusura salvo "esaurimento scorte".


Anche per i vini è l'ispirazione a prendere il sopravvento - girare per cantine aiuta! - e a determinare la lista alla mescita con una quindicina di referenze. La birra alla spina è artigianale con un occhio di riguardo alle realtà nascenti del Triveneto. Arriviamo ora al clou, il best-seller, l'aperitivo che più di tutti esprime la creatività di Capitolo Uno: l'Americano. Bitter e vermut si miscelano secondo i tuoi gusti, anche quando non sei davvero sicuro di quali siano. È questo il locale giusto per lasciarsi guidare e scoprirli senza remore.

Si finisce con i(l) cocktail 

Bere un cocktail di Capitolo Uno è come scoprire l'angolo inesplorato di una città che conosci benissimo. A rendere speciali i cocktail più classici ci pensano sciroppi home made, gin infusi e bitter aromatizzati in casa, ma anche piccole varianti di classe. Il gin è ancora sinonimo di Gin Tonic. Capitolo uno è in pista con più di 25 tipologie (anche dalla Toscana, dal Lago di Como e dal Salento) e una manciata di toniche iper selezionate. Vanno forte anche i "fizz" e i "sour". 

Come si fa ad essere sempre "giusti"

Capitolo Uno è aperto da quasi due anni e, c'è da dirlo, non ha affrontato un periodo facile. Eppure eccolo qui, con la grinta e la preparazione di sempre. Come si dice? Non si molla niente. Mattia ha studiato all'alberghiero e ha fatto tanta gavetta nell'ambito della ristorazione: cuoco, pizzaiolo, al bar, in caffetteria, come gestore. Il lavoro dell'oste richiede una serie di abilità, non solo in fatto di miscelazione. Bisogna tenersi aggiornati con masterclass e degustazioni, andare per cantine vinicole e per birrifici, e incuriosirsi delle nuove realtà artigianali del territorio. Ed è proprio questa la fiammella che non si è mai spenta nel cuore di Capitolo Uno.

  • RECENSIONE
  • COCKTAIL BAR
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×