40 anni e oltre: 10 attività storiche di Lecce che si tramandano di generazione in generazione

Pubblicato il 12 agosto 2022

40 anni e oltre: 10 attività storiche di Lecce che si tramandano di generazione in generazione

Non c’è crisi o pandemia che sia riuscita a spegnere il fuoco della passione di questi locali storici di Lecce che da oltre 40 anni sono un punto di riferimento del capoluogo salentino, sebbene anche loro, come tutti, abbiano rischiato di dover abbassare le serrande.
Attività che si tramandano di generazione in generazione e che vantano una lunga presenza nella storia e nell’economia di Lecce, tra passato, presente e futuro. In questo articolo le abbiamo volute omaggiare, nella speranza che possano continuare a prosperare e a dare preziosi contributi e testimonianza di come il commercio si sia evoluto in tutti questi anni.

Il primo street food 100% salentino


Ebbene sì, il primo locale di street food salentino ce l’abbiamo noi a Lecce: si chiama La Puccia, sta sulla circonvallazione e il 22 novembre prossimo festeggia i 40 anni di attività. Se sei salentino devi esserci stato almeno una volta nella vita perché ripropone la tradizione autentica del crearsi una puccia come si faceva la vigilia dell’Immacolata: ovvero aprendo frigo e dispensa e scegliendo il gusto che più ci piace. Qui lo si fa ancora oggi, potendo contare su una miriade di ingredienti. E il prezzo è sempre lo stesso.
Viale Leopardi, 36 – Lecce – Tel. 3886273218

Le osterie storiche

Dal 1960


Due le osterie del capoluogo che hanno fatto la storia del mangiare bene: in ordine di apertura troviamo Da Cosimino e Figli Osteria dal 1960 che, a poche centinaia di metri dal centro storico, non ha mai smesso di portare in tavola il meglio della tradizione leccese nuda e cruda, le cui redini, oggi, sono tenute saldamente da Luigi e Gianfranco, figli del capostipite Cosiminio. L’osteria, luogo di culto di quegli anni, dove i piatti caserecci come “pezzetti e mieru” si sposavano con gli stornelli folkloristici, oggi rivive grazie alla stessa passione e maestria di una volta.
Via G. Argento, 14 – Lecce – Tel. 0832493648

Dal 1976


Un altro punto fermo della gastronomia tipica lo rappresenta l'Osteria Da Angiolinu, la cui apertura ufficiale risale al 1976, quando ancora il locale era una “putea te mieru”.
Negli anni è diventato un luogo d’incontro e socializzazione, dove gli amici trascorrevano piacevolmente le loro giornate sorridendo tra un bicchiere di vino e una smazzata di carte, quando i sapori semplici e genuini facevano parte della quotidianità dei salentini. Oggi la trattoria mantiene per quanto possibile quella vocazione, lasciando immutati i protagonisti in tavola, ovvero i sapori della terra e della cultura del posto che inebriano i palati di tutti con semplicità e gusto.
Via Principi di Savoia, 24 – Lecce – Tel. 0832245146

Il bar che ha inventato l’happy hour


Quarantun anni e non sentirli, nemmeno per scherzo. Il mitico Bamboo bar potremmo dire che è come il vino: più invecchia (evolve) e più mette in risalto interessanti sfaccettature. Un tempo interamente arredato con bambù e rivestito di juta, da un po' di anni ha rinnovato il suo look con uno stile più moderno ma con la professionalità e qualità di sempre. Di certo passerà alla storia per aver portato a Lecce l’happy hour e per essere diventato un punto di riferimento per intere generazioni in cerca di relax e abbondanti stuzzicherie a qualunque ora del giorno. Non è uno dei locali di Lecce in cui fanno l'aperitivo. È l'aperitivo.
Via Michelangelo Schipa 2, Lecce (LE) 3381930486

I bar con pasticceria

Quello famoso per la cotognata


La Cotognata Leccese è un bar pasticceria storico del capoluogo, tanto che le origini parrebbero risalire a fine ‘800. Di certo, però, c’è che la gestione attuale (dal 1975) ha il merito di aver prodotto ed esportato la cotognata leccese artigianale in tutto il mondo, oggi un punto fermo della pasticceria locale nonché sofisticata prelibatezza ricavata dalla cottura ad arte delle mele cotogne, frutto antico e quasi dimenticato. Anche la frutta martorana fatta con la pasta mandorle che impreziosice ogni giorno le vetrine di questo frequentatissimo bar di fronte al Castello di Carlo V non è da meno.
Via G. Marconi, 51 – Lecce – Tel. 0832302800

Quello famoso per i rustici


I rustici della pasticceria La Fornarina sono qualcosa di inspiegabile, devi provarli per capire di cosa stiamo parlando. La sfoglia si scioglie letteralmente in bocca e il ripieno, un mix tra pomodoro, besciamella, pepe e mozzarella filante è quasi commovente. Non metto in dubbio che sia ritenuta da molti la migliore di tutto il Salento. E lo scorso marzo ha festeggiato i 60 anni di attività! Auguri!!!
Via Casale Bagnara, 19 – Lecce – Tel. 0832307041

Quello famoso per il nocciolino


Superati i cinquanta anche da parte del Bar Palio, della famiglia de Matteis Mario dal 1971.
Questo bar storico, infatti, è considerato una vera e propria istituzione dai leccesi, che lo frequentano come fosse casa e con i quali si è instaurato un forte legame di affetto e amicizia.
Negli anni la proposta di caffetteria è aumentata e si è raffinata, ma ci sono dei punti fermi che non perderanno mai il proprio fascino. Da provare su tutti il nocciolino, un caffè affogato alla nocciola che tutti amano e… il nocciolino sbagliato.
Via Imperatore Adriano, 44 – Lecce – Tel. 3290024480

Il bar con torrefazione propria


Si respira storia non appena si varcano le porte del Bar Martinica, rilevato nel lontano 1968 dal signor Antonio Attanasio (prima, infatti, era di un torrefattore dell’azienda Mokaffè) e tutt’oggi gestito da lui, dalla moglie e dai due figli. Sebbene sia trascorso più di mezzo secolo, ancora oggi questo caffè cerca di mantenere gli ambienti com’erano una volta e allo stesso modo la qualità delle miscele, dotate della perfetta tostatura e umidità. C’è anche un espositore di caffè, che si può acquistare in grani o farlo macinare. E molte altre prelibatezze fatte come una volta (la cioccolata calda riscaldata a bagnomaria, la panna montata a mano con latte fresco intero e le granite artigianali preparate alla siciliana…
Via Vittorio Emanuele II, 23 _ Lecce – Tel. 0832300977

La pizzeria di stampo napoletano


Oltre 50 anni di attività anche per l’Antica Pizzeria “Rosetta”, che detiene il merito di essere stata tra le prime pizzerie a proporre la vera pizza napoletana a Lecce. Oggi ovunque ti giri vedi pizza verace e file interminabili di avventori in cerca di un tavolino, ma averci scommesso anni or sono è stato di certo un azzardo. Un azzardo che però nel tempo ha dato grandi soddisfazioni a questo locale che mantiene inalterata la sua filosofia, improntata sulla semplicità. Un luogo easy dove sentirsi a casa e senza fronzoli, dove però si tiene sempre d’occhio la qualità. Ad innovare sono gli impasti: oltre al tradizionale si può scegliere tra il gusto canapa, integrale, multi cereali e kamut.
Via di Leuca, 74 – Lecce – Tel. 0832347227

L’enoteca


Tra le attività che hanno fatto la storia di Lecce è doveroso citare anche Nocco Enoteca Lecce dal 1950, una bottega dal sapore antico, dove da oltre 70 anni si vendono vini, birre e liquori. E il titolare, il famoso Pippi Nocco, che lo scorso 2 luglio ha spento 90 candeline, è sempre sulla fascia e con il sorriso, pronto a dispensare consigli o ricordi dei tempi che furono. Tanti auguri!
Via del Palazzo dei Conti di Lecce, 27 – Lecce – Tel. 0832308892



Immagine di copertina Puccia
Immagini interne tratte dalle pagine FB dei rispettivi locali



 

  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Laura Sorlini

Vanta un’esperienza giornalistica competente e versatile maturata in anni di redazione. Appassionata di enogastronomia e turismo e sommelier, è alla continua ricerca di aspetti ed eventi da raccontare nelle rubriche che cura periodicamente per alcune delle più autorevoli riviste di settore.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Il primo ottobre si celebra la giornata internazionale del Caffè

E sorseggiando una tazza di caffè è possibile, tra aromi e sentori, viaggiare in luoghi lontani ed esotici.

LEGGI.
×