Prendi un bel pomeriggio di tarda primavera, l’aria appena riscaldata dal sole e il piacere di tornare al parco con i tuoi bambini e il cucciolo di casa. Prendi tutto questo, aggiungi il piacere di poter consumare in libertà i migliori piatti della pizzeria Milù a Sambuceto, e avrai il tuo momento perfetto.

Milù Street Food


L’idea del Milù Street Food, nata per accompagnare i clienti ovunque, ha preso forma attraverso una serie di contenitori ad hoc e il ricordo di alcune usanze tipiche degli anni dell’infanzia. Un esempio?
Le pallotte cace e ove da portar via vengono inserite all’interno della “rivotica”, una piadina povera a base di acqua e farina - che poi è anche un piatto tipico abruzzese -, cotta in padella o, per intenderci, nella classica fressora e poi avvolta a forma di cono e inserita nel classicissimo cartoccio (quello delle patatine fritte prese alle feste di paese da bambini, ricordi?).
Ma ci sono anche gli arrosticini, facili da portare via grazie al contenitore verticale. E poi tutta la gamma dei fritti: le patatine, gli arancini, i supplì, le crocchette, le polpettine di melanzane. Ma la vera regina incontrastata dello street food è la pizza. Le pizze al taglio di tipo classico, oppure quelle farcite con mortadella, o con prosciutto e i fichi, sapori della campagna di un tempo che Luciano Passeri porta sempre con sé.
Prendi e porti via, per mangiare a casa oppure per godere finalmente di un po’ di libertà all’aria aperta. Puoi scegliere dove dirigere il tuo cammino: non lontano c’è il Parco dei 120 alberi, con area giochi per i più piccoli e area di sgambettamento per gli amici a quattro zampe, oppure il Giardino Baden-Powell, con tanti giochi per fare divertire i bambini.
Chi invece preferisce l’abbinamento buon cibo-comodità, da Milù c’è una veranda attrezzata con sedie e tavoli e altri posti a sedere riservati in un’area esterna adiacente al locale, così da poter consumare il proprio pasto al sicuro, ma comodamente seduti.

La pizza del mese: novità di stagione à gogo


È tornata da Milù la tradizionale pizza di stagione: ogni mese viene proposta una nuova idea con prodotti e primizie di stagione, come le verdure da cui nasce la Pizza Caponatina, con ricotta di pecora di Gregorio Rotolo e un po’ di basilico fresco. Prossima new entry prevista è la pizza con seppie ei pisellini freschi. E per l’estate, che ci attende dietro l’angolo, l’attenzione è tutta dedicata ai piatti della tradizione di pesce abruzzese, che potrebbero ispirare una pizza speciale come quella con ceci, cozze e vongole.
E le pizze nuove sono tante e in continua evoluzione. La più originale è quella agli asparagi, ma attenzione, perché non stiamo parlando di una banale pizza. Su questa pizza troverai una vera e propria frittatina di asparagi con guanciale croccante, che rende il risultato assolutamente unico nel suo genere. C’è poi la pizza con salmone, fragole e aceto balsamico. Se hai spalancato gli occhi per lo stupore è comprensibile ed è quindi giusto precisare che non stiamo parlando del solito salmone da supermercato, bensì di un semi affumicato tagliato a cubetti che si sposa benissimo con il gusto delle fragole e dell’aceto balsamico.

Il consiglio di Luciano Passeri, se passi da Milù


Se chiedi a Luciano Passeri qual è la sua pizza preferita, la risposta può essere una e una soltanto: la pizza Annarella, dedicata alla madre. Questa pizza ha la peculiarità di essere prima fritta e poi rimessa in forno, per venire infine condita con pomodoro, basilico, mozzarella di bufala, pomodorini e grana. In abbinamento alla pizza Annarella, si può bere la birra Peroni del mese, proposta in base alla stagionalità dei prodotti.

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×