Un imprenditore, Nicola Ornelli, che ha investito tutto in quella che è la sua più grande passione, la carne, trasformando il suo ristorante di Via Merulana in un indirizzo unico per gli amanti delle bistecche (e non solo).

Fino a poco tempo fa a Roma il cognome Ornelli per chi bazzicava nelle zone di Monti e dell’Esquilino era sinonimo di grande gelato artigianale. L’omonima storica gelateria, infatti, si trovava proprio a metà di via Merulana ed era meta felice dei tanti bimbi e abitanti del quartiere, specie nei mesi caldi. Oggi Nicola Ornelli ha abbandonato la via del gelato per un nuovo progetto, fondato su quella che è la sua più grande passione, ossia la carne, reinvestendo in pieno Covid tutte le sue risorse in quello che oggi, a nostro avviso, è sicuramente il format dedicato alla carne alla griglia più interessante mai arrivato a Roma: Ornelli Black Angus. Come il nome lascia intendere, il progetto di Nicola si basa su una carne specifica, quella Black Angus, con un’offerta frutto di anni di ricerca e viaggi in giro per il mondo nei migliori allevamenti per offrire solo il top.

Il locale


Lo stile del locale è sicuramente di imprinting internazionale, con un arredo che mostra eleganza e classe. Molto belle e affascinanti le decine di fotografie che tappezzano le pareti della sala, tutte dedicate al Black Angus, i manifesti pubblicitari, le rèclames. Oggi, poi, è disponibile un comodo ed ombreggiato dehors che permette di godersi la carne migliore del mondo ai lati di una delle strade più conosciute e famose della Capitale.

 La 1° Steakhouse specializzata in Black Angus in Italia


E’ senza dubbio il manzo più apprezzato nelle cucine che contano di tutto il mondo” ci spiega Nicola. La scelta coraggiosa (forse unica al mondo) di creare una Steakhouse specializzata in Black Angus nasce dalla passione di Nicola per gli Stati Uniti, per intenderci quella dei Cowboy e dei Ranch con praterie sconfinate. Nicola ci tiene a precisare che la sua idea di specializzazione è nata visitando un Ranch al confine fra Nevada ed Arizona, di quelli dove si lavora ancora a cavallo ed a contatto stretto con i Black Angus. "Una sera dopo una giornata trascorsa ascoltando racconti e visitando i pascoli, ho avuto modo di assistere ad una competizione basata sulla cottura di alcune bistecche chiamate “Cowboy Steak”. Sono stato letteralmente rapito da questo modo tutto nuovo, per noi italiani di preparare la carne e cuocerla, facendo grande attenzione a temperature, speziature ed affumicatura. I griller americani non sono semplici griller sono veri nerd della cottura su brace. In quel preciso momento è nato nel mio cuore Ornelli Black Angus." Da Ornelli Black Angus sono disponibili selezioni uniche e irrintracciabili altrove delle migliori carni del mitico bovino di razza nera di tutto il mondo. La selezione Blackstone comprende tutte le carni provenienti dagli USA, la selezione FINCA invece comprende il Black Angus proveniente dal Sud America, infine la selezione Oak River Ranch per la carne che arriva dall'Australia

Ad ognuno la sua bistecca


I veri appassionati di ciccia lo sanno: ogni bistecca ha una storia ed un sapore diverso. Non conta soltanto la dimensione e la tenerezza, ogni taglio ha una sua precisa ed importante caratteristica, capace di donarti ogni volta una precisa sensazione mentre la mangi. Ecco perché Ornelli Black Angus ha voluto inserire nel suo menu tutti i migliori tagli disponibili,  per permettere ai clienti di provare tutte le diverse sfumature di gusto e consistenza possibili. Il nostro consiglio, è, quindi di provarle tutte per capire davvero l’eccellenza della materia prima che ci troviamo di fronte. Qui puoi trovare la vera Tomahawk, la T-Bone Steak, la New York Strip Steak, la nostra preferita in assoluto: La Ribeye Steak, ed anche la rara e particolare Outside Skirt, ma ci sono anche l'asado de Tira, la Trip-Tip e la Picanha

Il metodo di cottura segretissimo

 
Oltre alla raffinata selezione dei tagli di Black Angus è il metodo di cottura qui utilizzato, assolutamente top-secret, a nostro avviso a fare la differenza. Un metodo che Nicola ha voluto chiamare Sixstep, che comprende, appunto sei precisi passaggi che in 30 minuti doneranno alla tua bistecca un sapore e una consistenza mai visti fino ad oggi a Roma.

Non solo griglia

 
Il bello di questo locale è che le sorprese non si limitano soltanto all’offerta steakhouse, ma il Black Angus qui è assoluto protagonista anche di altri piatti, dove anche la tradizione romana ha il suo preciso ruolo. Tra i primi, per esempio, troviamo le imperdibili Pappardelle fresche di Midollo di bue e ragù bianco (ovviamente) di Black Angus, dove la protagonista è la carne della selezione Oak River Ranch australiana, qui riproposta in un primo piatto di un profumo e delicatezza unici. Nicola, poi, ci ha confessato di stare lavorando ad una proposta di primi della tradizione romana (comunque presenti in menu) che abbiano come protagonisti la sua carne.

I salumi di Black Angus

 
Una realtà unica, in questo caso, che è possibile degustare solo in questo locale. Stiamo parlando della selezione di salumi di Black Angus ideati e preparati solo da Ornelli. Noi abbiamo avuto la fortuna di assaggiare il prosciutto di Black Angus, il cappello del Prete e la pancetta. Sinceramente abbiamo avuto la sensazione di mangiare qualcosa che andava aldilà della migliore qualità della tradizionale salumeria a base di suino.

Cos’altro si mangia?


Nella selezione di Antipasti, due le proposte che ci hanno particolarmente sorpreso: i Tacos di Zio Pitt Bill, preparati con uno sfilaccio di pancia di Black Angus affumicata al legno di ciliegio e poi sua maestà la Tartare tagliata al coltello con peperone crusco e burrata di Andria. Per chi non volesse la bistecca, ma preferisse un bel burger consigliamo di dare un’occhiata alla carta degli hamburger dove spiccano delle combinazioni da urlo: si va dal classico Chiaggese con burger di Black Angus grigliato, al Bagelbun con Brisket affettato, fino al classico Pulled Pork, realizzato con maiale Duroc.

I coltelli di Nicola


Altra particolarità del locale è il servizio di coltelleria studiato e disegnato da Nicola stesso e realizzato con vero acciaio di Damasco. Ogni bistecca ha, infatti, il suo coltello predisposto, perché anche il taglio è fondamentale ai fini del corretto percorso di degustazione della carne.

E per finire i Black Brownies

 
Non poteva mancare una proposta di dessert dedicata al classico della pasticceria americana, il Brownie. Qui da Ornelli, per ovvi motivi, viene ribattezzato Black Brownie e proposto in tre diverse versioni: Black & White, Bronte e Fleur du Caramel. Interessante anche la Chilly Lime Pie, sgrassante e rinfrescante.

Il vino ed un servizio impeccabile

 
Da sfogliare con interesse, infine, la carta dei vini di Ornelli Black Angus, che spazia tra tante etichette italiane e qualche bella bottiglia francese. Il personale di sala ti aiuterà a scegliere il vino più adatto alla tua cena o al tuo pranzo e ti coccolerà dall’inizio alla fine della tua esperienza degustativa, descrivendoti su richiesta ogni informazione possibile sulla qualità, le caratteristiche e la provenienza della carne servita.

Ornelli Black Angus, Via Merulana, 224 Roma – Tel. 064872788

Foto gentilmente fornite da Ornelli Black Angus

  • RECENSIONE
  • RISTORANTE DI CARNE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Il poke delle Hawaii è diverso da quello italiano?

Il piatto di tendenza in Italia negli ultimi tempi: non passa giorno senza che sia annunciata una nuova apertura ad esso dedicata. Ma come si mangia nel paese dove lo hanno inventato?

LEGGI.
×