Un localino aperto quasi tutti i giorni dalle prime luci del mattino, fino a tardissima serata. Un progetto nuovo, ambizioso, alla cui guida ci sono due giovani – anzi giovanissimi – che tanto hanno da fare, dire, trasmettere. Tutt’attorno poi, il pieno centro di Este, la vicinanza ai giardini, un localino nuovo nella proposta ma anche nella estetica e, come non bastasse, un prezzo veramente onesto, se contrapposto alla altissima qualità dei prodotti scelti.

Si chiama Pot Still, ed è il sogno – oggi realizzato – di Alessandro Giavara e Riccardo Bortoletto che, rispettivamente con 30 e 24 anni, rilanciano il mondo della miscelazione, facendolo però con consapevolezza e attenzione; offrendo al cliente un gusto tutto nuovo!
 
Il locale di design e la bottigliera bellissima!

Lo vedi subito perché qui, quasi sempre dovrai passare. Siamo all’angolo di Via San Girolamo in un locale tutto vetrata che apre la sua porta sulla passione ma soprattutto sulla conoscenza in materia di miscelazione dei suoi due giovani titolari che, dopo un sacco di anni di “gavetta” in tanti cocktail bar della zona, hanno scelto di percorrere una strada diversa: la loro! Circa una ottantina di coperti totali, suddivisi tra interni ed esterni, una piccola cucina a vista e un bancone che – non lasciarti ingannare dalle misure – riesce a essere palcoscenico delle migliori magie.
 
Un cocktail bar poliedrico: aperto dalla colazione in poi! 

S’inizia alle 7.00 dal martedì al sabato (la domenica invece alle 8.00 mentre il lunedì parte più morbido alle 16.00) e si prosegue sempre fino alle ore 02.00 del mattino. Una “piazza” quella qui presente, che era un peccato lasciare senza un locale così, tanto da aver subito convinto i due titolari della necessità di un orario continuato che prendesse così dentro tutti i principali momenti conviviali della giornata.

Si parte presto al mattino con cornetti tutto burro farciti al momento e una miscela di caffè selezionata dopo molta ricerca il cui risultato è un gusto morbido, floreale, meno impegnativo del solito. Si prosegue con un veloce aperitivo prima di pranzo che, perché no, soprattutto durante il weekend è qui molto in voga e poi ovviamente, pit stop per pranzo. Un’idea quella del menù del pranzo, che risponde alle esigenze di tutti: coloro che hanno poco tempo infatti trovano una ottima focaccia artigianale o un filone rustico cotto su forno a legna, chi invece ha più tempo, può concedersi un piatto buono e sano con ingredienti che ruotano al variare della stagionalità o perché no, un gran club sandwich. Spesso capitano dei fuori menù: menzione particolare per la tartare al salmone (una bomba!)

Un plus? La possibilità di poter mangiare a qualsiasi ora: troverai sempre qualcosina alle 16.00 come alle 00.00 e nessuno ti guarderà male!
 
L’aperitivo, quello vero, con il taglierino offerto

La ricerca in fatto di miscelazione qui è tanta, ecco perché si cerca sempre di offrire al cliente qualcosa di diverso, nuovo e innovativo. È il caso del drink “fusettone”, la versione “nuova” del classico spriz. Bitter Fusetti e soda al pompelmo per un drinketto rinfrescante e a bassa gradazione alcolica, perfetto per l’estate. A seguire poi, tutti i principali cocktail internazionali, la cui ricerca però, sta sempre nell’offrire abbinamenti particolari. Al bando le patatine, ma sempre presenti olivette e piccoli taglieri offerti che diventano anche sfogliatine di ricotta e spinaci o arancini o ancora, patate al forno come quelle di nonna.
 
“Pot Still” è l’alambicco per distillare i whisky e qui, di whisky (e non solo) ne sanno!

L’anima del locale è sicuramente quella del cocktail bar, ecco perché pur prestando attenzione a tutti i momenti della giornata, è al calare del sole che Alessandro e Riccardo si sentono ancor più “loro stessi”. Il primo in sala, il secondo dietro al bancone – ma ci tengono a ribadire che qui “tutti fanno tutto e tutti sanno fare tutto” – amano offrire al cliente non solo un cocktail o un distillato, ma la vera esperienza sensoriale di chi dalla conoscenza dei tuoi gusti, riesce a captare e consigliare, quindi creare, un drink che magari non conoscevi o che non avresti mai provato. È il caso ad esempio dei cocktail caldi offerti durante la stagione invernale o dei drink signature (ma anche tailor made) che qui possono esser scelti.

Menzione particolare poi, per l’ampia selezione di Whisky (Wilson & Morgan Barrel Selection) che non solo offrono quasi una ventina e più di bottiglie, ma che riescono a rispondere a qualsiasi palato: chi già conosce, ma anche chi si affaccia a questo mondo per la prima volta. Lo stesso vale anche per i Rhum, mai legati a nomi “commerciali” e serviti sempre con due differenti tipologie di cioccolato.

Ampia selezione poi, dell'amatissimo gin che qui è sempre offerto al cliente in un bicchiere guarnito di ghiaccio cristallino, un prodotto di altissima qualità che si sposa perfettamente con le tante etichette non commerciali di gin presenti nel locale. 


Ps. In frigo poi, sempre presente la cerveza spagnola “Estrella Galicia”: la birra de La casa della carta!

Pot Still
Via San Girolamo, 1 – Este (PD)
Tel. 3802117113

  • RECENSIONE
  • COCKTAIL BAR
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×