È un connubio che spacca quello proposto da LOCALE – BIRRERIA CON CUCINA, regno della simpaticissima Giulia Rebecca Tedesco, giovane salentina che lo scorso dicembre ha portato in città un format di successo che a mio avviso mancava.


Questo posto, infatti, come dimostra il tutto esaurito ogni sera, è in pochi mesi diventato un punto di riferimento della movida leccese, che qui trova in primis una cucina spaziale dal sapore salentino – internazionale e basata sull’eccellente qualità delle materie prime, e in secondo luogo ben 10 proposte di birra artigianale alla spina alle quali si aggiungono circa 220 referenze in bottiglia e in lattina. Grande protagonista anche la buona musica, con famose band che si esibiscono dal vivo, djsets, spettacoli di cabaret, cene con delitto e chi più ne ha più ne metta. La scaletta eventi fa invidia a quella di un grande locale metropolitano e porta la firma di Maurizio Sacquegno, direttore artistico di Locale.


Ma la cosa che più ci ha colpiti, oltre al format del locale e alle proposte di servizi, è sicuramente l’atmosfera che si respira, la cordialità dello staff che ti accoglie con un sorriso e il senso di relax e al contempo di divertimento che LOCALE trasmette. Entriamo insieme nel dettaglio di ogni ambito.                

Il regno delle birre artigianali: 10 spine e 220 referenze tra bottiglie e lattine


La birra, come avrai capito, in questo locale ha una valenza primaria: Giulia, infatti, propone ai suoi clienti un’ampia scelta composta da 10 linee alla spina artigianali e internazionali sempre in rotazione, in modo da permettere anche alla clientela affezionata di assaggiare sempre prodotti nuovi, alle quali si aggiungono circa 220 referenze di birre in lattina e in bottiglia, sempre artigianali, che possono essere consumate in loco oppure acquistate da asporto. Insomma non è il posto giusto per chiedere una birra industriale. O meglio: se tu la chiedi, ti verrà proposto il corrispettivo artigianale di una qualità nettamente superiore.


Del resto diffondere la cultura della birra fa parte della mission di Giulia, che in collaborazione con il mastro birraio, si presta a spiegare le differenze tra i vari prodotti, dalla materia prima al processo di produzione, dal gusto all’abbinamento, entrando nello specifico di ogni tipologia.
Essendo poi un locale a 360°, non manca un’importante selezione di spirits per soddisfare anche chi preferisce andare di cocktail.

Prelibatezze in cucina: Salento Vs America


Prendi carta e penna perché questo è uno di quei pub dove la cucina non è seconda a niente. Qui – lo posso affermare per esperienza diretta – si mangia benissimo e il merito va sicuramente a un insieme di fattori: come prima cosa la ricerca e la selezione degli ingredienti, esclusivamente di altissima qualità, a partire dalle verdure fornite dalla Coldiretti, passando per la carne rigorosamente certificata fino a tutti i prodotti da forno. Niente di industriale, inoltre, ma tutto preparato artigianalmente con ingredienti di stagione e sempre freschi. Non meno importante, l’abilità della cuoca, che porta con sé anni di esperienza dietro ai fornelli e ricette tradizionali di cui pochi conoscono i segreti.


In tavola, dunque, arrivano piatti tipici salentini, preparati quotidianamente con amore e pazienza (impossibile non annoverare i pezzetti di cavallo al sugo, le polpette, tutti i tipi di verdure al forno, fritte, saltate, gratinate), così come alcune portate dal sapore più internazionale che danno un tocco di modernità e soddisfano tutti i palati: in menu trovi le classiche ribs con salsa barbecue, l’entrecote, lo stinco, il pulled pork e sua maestà l’hamburger, da comporre in base ai propri gusti. Puoi scegliere se lo vuoi con o senza pane (artigianale), quali condimenti e quali salsine utilizzare e persino in che tipologia di carne (se di manzo, di angus o di bufalo). Non esagero a dire che qui puoi assaggiare uno dei migliori hamburger della città: 220 gr di succulenta carne certificata abbinata a pomodoro, insalata, cheddar fuso, bacon croccante, cipolle stufate, mozzarella, uovo e salsine da capogiro di ogni genere. Anche queste da provare una dopo l’altra.


P.s. Se arrivi con tanto appetito, ti consiglio di iniziare le danze con uno degli sfiziosi taglieri di salumi e formaggi (anche in formato XL), con le verdurine locali a fantasia della chef e con il gettonatissimo frittino misto.


Da sapere anche che gran parte del menu di LOCALE è stato creato appositamente per i celiaci; lo staff, infatti, si avvale di una doppia linea di cucina in modo che non avvenga contaminazione alcuna nella preparazione di quasi tutti i piatti in menu. Lo stesso vale per le birre; tantissime sono senza glutine.
E infine anche vegetariani e vegani possono trovare piatti sfiziosi e studiati ad hoc che rispettino la loro filosofia di vita.
I più golosi potranno anche contare su dolci artigianali di ogni genere, anche questi in rotazione in base alla stagionalità degli ingredienti. Se d’estate a farla da padrone erano lo spumoncino e la cheesecake, con l’arrivo del freddo è super richiesto il barattolo (un contenitore ripieno di cioccolato fondente, cioccolato bianco, crema di pistacchi, mustazzoli, una punta di cannella e anice stellato), la ricottella (torta con ricotta e nutella), la crema catalana.

 
Intrattenimento ed eventi


Forse prima non ti ho detto che non appena varcata la soglia del locale, caratterizzato da uno stile industrial misto vintage che subito ci fa sentire a nostro agio, l’attenzione corre inevitabilmente al centro, dove è collocato il palcoscenico sul quale prendono vita i concerti e gli spettacoli. Quella per la musica, infatti, è una passione che Giulia e Maurizio condividono e per questo hanno deciso di fare le cose per bene, insonorizzando completamente gli ambienti e installando un impianto audio che permette di godere concerti di ogni tipo con un’acustica da paura e senza essere infastiditi dal possibile baccano che solitamente si associa a un locale iper affollato. Il genere musicale proposto varia in base alla serata e i gruppi che si esibiscono possono suonare rock più o meno spinto, pop, italiano e via dicendo; ciò che conta è il talento, visto che la selezione è molto rigida.


Come abbiamo anticipato prima, ogni sera è unica al LOCALE e il divertimento è assicurato. Se il mercoledì è dedicato alle tribute band di altissimo livello che Giulia e Maurizio selezionano tra i numerosi candidati, il giovedì può essere dedicato al cabaret piuttosto che al piano bar in stile anni ’90 o alla cena con delitto con la partecipazione della compagnia teatrale “Improvvisart”, mentre il venerdì c’è spazio per live in versione acustica.
Il resto della settimana, infine, avviene la trasmissione degli eventi sportivi sui 4 mega schermi posizionati a ogni angolo del locale; Champions, Europa League e naturalmente, vista la promozione del Lecce, anche la seguitissima Serie A.
Segui Locale sui Instagram e FB per essere sempre aggiornato sul ricco calendario eventi.

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Ti spiego perché la marijuana light si usa per il relax

Sempre più persone ne fanno largo uso per rilassare corpo e mente. Ma cos'è veramente la pianta che in America sta facendo parlare di una vera e propria “green rush”, la corsa all'oro verde? Un esperto del settore fa il punto della situazione in Italia e ce ne spiega i benefici.

LEGGI.
×