A distanza di diversi mesi ma con una grandissima novità siamo tornati a parlare con Hadi Noori che, assieme al socio Ali Khan, gestisce dal 2017 il noto locale Peace’ N’ Spice di Piazza Capitaniato e, ora, anche il suo omonimo inaugurato lo scorso maggio al Portello.
Ci siamo fatti raccontare tutte le novità!

Hadi, raccontaci tutto! 

Eh, aspetta che tiro un sospiro e parto, sai sono stati mesi dove non ci siamo mai fermati, come facciamo sempre, ma ancora di più. Siamo però molto felici, il locale al Portello sta ingranando, piace e funziona e noi siamo veramente soddisfatti di quello che abbiamo costruito in questi pochi mesi di attività. Certo, per essere il “secondo” Peace’ N’ Spice c’è ancora un margine di miglioramento altissimo ma ci piace pensare che tutto avvenga passo passo, non serve affrettare i tempi. Ora a breve avremo anche ufficialmente un bel plateatico ampio - circa una cinquantina di posti a sedere che si sommano alla sessantina di coperti interni (tra sedute alte e basse) che avrà delle paratie, le lampade riscaldate, insomma sarà non solo molto bello ma anche funzionale perchè letteralmente si potrà mangiare tranquillamente all’aperto anche in questa stagione. 

Facciamo un passo indietro. Ci racconti come mai il Portello? E come mai un secondo locale? 

Beh il secondo locale si spiega molto facilmente: Peace’ N’ Spice piace, è piaciuto sin dall’inizio quindi ci siamo chiesti “perchè no” ed eccoci qui. La storia della scelta del Portello invece è più curiosa perchè in realtà quando abbiamo trasferito la nostra attività da Venezia a Padova noi volevamo aprire proprio qui al Portello ma per un insieme di cose poi abbiamo avuto l’incredibile occasione di trovare il locale che ancora oggi è la nostra casa in Piazza Capitaniato e non ce la siamo fatta scappare. Aprire il secondo locale qui al Portello rappresenta quindi un grande sogno raggiunto, il sogno che in realtà ci aveva portato a Padova, fa sorridere ma è anche la prova di come alle volte queste cose della vita facciano dei giri immensi per poi tornarti davanti. 

Cosa troveranno i clienti nel Peace’ N’ Spice del Portello? 

La filosofia e la cucina è la medesima e noi siamo sempre noi. Anche l’arredamento e l’estetica possiamo dire che ricordi un po’ il locale del centro ma qui avendo potuto fare tutto noi sin dall’inizio abbiamo voluto fortemente dare un significato ad ogni scelta, ad ogni dettaglio, ad ogni colore. Non a caso qui quando entri troverai a destra e a sinistra due immagini: da una parte il mare, il monte e il sole che illumina tutto e in lingua persiana tutti gli ingredienti che utilizziamo nei nostri locali. E' un disegno che non solo indica la sala del ristorante - che in questo caso è una sala unica - ma anche il nostro viaggio, il viaggio che abbiamo fatto noi per arrivare in Italia. Dall’altra parte invece, a destra, troverai anche qui il mare e il monte ma a illuminare ci sarà la luna; questa è la zona che abbiamo pensato per ospitare il momento dell’aperitivo. Ovviamente è il significato che gli abbiamo dato noi, poi i nostri clienti possono decidere di mangiare dove più preferiscono. Sopra al nostro bancone ad L poi, abbiamo riportato una poesia in lingua persiana che parla di pace e che rappresenta tutto ciò che siamo, che vogliamo trasmettere e far vivere nel nostro locale. La traduzione di questa poesia? "Non dire a cosa serve se sono l'unico a promuovere la pace, se tutti fanno la guerra! Non sei uno, sei mille. Accendi la tua lanterna" (Rumi, 1207-1273) Una poesia a cui teniamo molto, soprattutto in questo momento di grandi conflitti. 

So anche che il menù è leggermente diverso…

Sì diciamo che per il momento i due locali differiscono di qualche piatto, qualche cocktail ma anche qualche etichetta di vino. Ci piaceva che non fosse l’uno la copia dell’altro ma che come due “fratelli” avessero ognuno le proprie caratteristiche. In entrambi resteranno invariati i nostri piatti cardine ma con il tempo gli altri andranno sempre più a diversificarsi tra loro. Un piatto che al Portello sta piacendo tantissimo? I fagiolini in salsa di pomodoro, tutti li vogliono! 

…e che prevedete (in entrambi i locali) un menù d’asporto

Sì questa è una cosa alla quale teniamo moltissimo, in particolare ora che abbiamo aperto al Portello che è una zona molto vissuta dagli universitari che hanno bisogno di mangiare bene ma anche di qualità. Qui da noi, in entrambi i locali, i prezzi per l’asporto sono veramente competitivi: 6€ per 2 pietanze, 10€ per tre, 14€ per 5. Un modo perfetto per farsi la pausa pranzo ad un prezzo contenuto, mangiando bene e sano. Ci tengo molto si sappia!

Ma non vi fermate qui perchè i vostri locali sono aperti con orario continuato e con una cucina che non chiude mai!

Si è una cosa che forse non tutti sanno ma che a noi piace particolarmente perchè sono il primo che si mette a fare un milione di cose e poi alle 16 si accorge di non aver ancora mangiato e a quel punto a Padova le opzioni sono veramente poche. Da noi l’orario continuato e la cucina sempre attiva ci permette di dare da mangiare sempre e non intendo solo i cicchetti ma proprio tutto il menù, sia in centro che al Portello. 








Peace’ N’ Spice, 
Via Dondi dall’Orologio 13 - Via del Portello 40, Padova 
Tel. 049663450 - 3337924590

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
IN QUESTO ARTICOLO
×