​Poste Vecie: Fabio D’Orfeo racconta il ristorante a “Centimetri Zero” dal Mercato del Pesce di Rialto

Pubblicato il: 26 giugno 2018

​Poste Vecie: Fabio D’Orfeo racconta il ristorante a “Centimetri Zero” dal Mercato del Pesce di Rialto

Quando si cerca un ristorante di pesce a Venezia è bene sceglierlo con cura. Poste Vecie, a due passi - o forse uno - dal Mercato del Pesce di Rialto, è il locale giusto. Qui c’è tutto quello che puoi desiderare: atmosfera unica, location imbattibile, pesce freschissimo - tra tradizione e rivisitazione - e una gestione che di ristorazione se ne intende per davvero. Incontro Fabio, che con il fratello Diego dirige il locale, in un caldo pomeriggio d’agosto, in un momento di tregua prima del tutto esaurito serale (meglio prenotare infatti, soprattutto per la sera).

Ciao Fabio. Allora, ristorazione: una questione di famiglia?

Ciao! Proprio così, tutta la famiglia è impegnata da sempre in questo settore, non solo i miei genitori, anche gli zii e molti parenti. Era naturale che anche io e mio fratello seguissimo le loro orme. La mia famiglia gestisce Poste Vecie fin dal ’93 e ora siamo io e mio fratello a occuparci di questo Locale Storico (anche se ci dividiamo tra Venezia e il ristorante Alla Villa Fini di Dolo, specializzato invece sulla carne).

Cosa ti piace di questo mestiere?

Mi piace molto il contatto con i clienti e scoprire sempre qualcosa di nuovo. La gente vuole cambiare ed è bello poterla accontentare. Anche io ho fatto molte esperienze diverse, passando per la gestione della Taverna La Fenice, prima di approdare al Ristorante Poste Vecie.

Un locale che attraversa la storia di Venezia

Verissimo, Poste Vecie è il più antico ristorante di Venezia. Il locale risale al 1500 e al suo interno un tempo sorgeva un ufficio postale; ancora oggi, nelle salette perfettamente conservate, si possono ammirare esposte antiche lettere, bolle di trasporto e antiche monete della Serenissima.

La cucina traghetta la tradizione ai giorni nostri

Abbiamo grande rispetto delle ricette tipiche e dei piatti tradizionali e cerchiamo di restituire al meglio i sapori legati alla storia della gastronomia veneziana. Allo stesso tempo però, non abbiamo timore di rivisitare alcuni di questi piatti sia introducendo nuove tecniche di cottura sia alcune “variazioni” sul tema, sempre nel rispetto dei prodotti e dei sapori del miglior pesce. In pratica abbiamo due menù di alto livello che soddisfano sia chi cerca la tradizione sia chi preferisce una cucina più contemporanea.

Siete a pochi metri dalla millenaria pescheria di Rialto

Il Mercato di Rialto è proprio qui davanti ed è qui che prendiamo ogni giorno il miglior pesce fresco che utilizziamo per i nostri piatti. Si può dire in effetti che siamo un ristorante a “Centimetri Zero”.

L’atmosfera è spettacolare qui

Sia la location che l’ambientazione del locale sono il frutto di secoli di storia. Non per niente qui hanno girato anche molti film, da Woody Allen a The Tourist con Johnny Depp e Angelina Jolie.
Infatti, anche grazie a questa densità di esperienze, il nostro locale si presta benissimo per celebrare un evento speciale, una serata diversa dal solito. Il solo varcare il ponticello riservato all’ingresso del ristorante predispone nel migliore dei modi a vivere un momento unico. Per questi motivi, e ovviamente per la cucina, Poste Vecie è perfetto anche per riservate e ricercate cene aziendali (per intenditori, non quelle di “massa”, ovviamente).

Siete molto attenti ai dettagli

È vero, mettiamo cura in ogni cosa che facciamo. Così durante il servizio abbiamo un sommelier in sala che consiglia molto dettagliatamente i migliori abbinamenti. Ma facciamo in casa anche pane e grissini, e presto arriveranno altre deliziose novità…

C’è un piatto che vi rappresenta in modo particolare?

In realtà tutti i nostri piatti, sia della tradizione che rivisitati, trasmettono il nostro amore per il pesce. Un piatto della tradizione però che è un po’ scomparso, ma che noi abbiamo riscoperto è il Bisato sull’Ara (Piatto del Buon Ricordo).

Sarai molto indaffarato, ma cosa ti piace fare quando non lavori?

Purtroppo è così, con i due ristoranti il tempo libero è veramente poco, ma ogni volta che posso vado a giocare a calcio.

Cosa ti piace di Venezia?

È una città internazionale, come fosse una piccola Londra. Stare qui è come essere cittadino del mondo. Anche se a volte è troppo affollata: lavoro escluso, la preferisco sicuramente da novembre a gennaio.

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Giacomo Pistolato

Cinefilo e gattofilo, mi piace scrivere e osservare. Vivo e scelgo Venezia, quasi tutti i giorni. Non amo le contraddizioni. O forse si.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Voglio andare a vivere in campagna: I 10 migliori agriturismi d’Italia secondo il Guardian

Incantevoli strutture immerse nel verde, ovvero, la lista delle liste; conduzione familiare e cucina sopraffina.

LEGGI.
×