Pizza da maestro, primi piatti espressi e gustosi e sua maestà la bistecca: La Farina Pizza + Grill, pizzeria-ristorante in via La Farina, non lontano dal Cimitero degli Inglesi e dalla stazione di Campo di Marte, si propone con tutte le credenziali del caso come un locale per tutte le situazioni, per tutti i gusti e tutte le età. Ma anche per tutte le ore: se il sabato e la domenica, infatti, Andrea Lombardi, Marco Fierro e il loro staff si concentrano sulla cena, dal lunedì al venerdì La Farina è aperto anche a pranzo, quando al menu à la carte aggiunge le proposte scritte sulle lavagnette.

Perché scegliere La Farina a pranzo?


Andrea: Perché il menu alla carta cambia ogni due settimane, mentre le proposte espresse scritte alla lavagna sono diverse di giorno in giorno. A dettarli sono la stagionalità e la disponibilità del mercato: di rado utilizziamo i prodotti congelati.
Marco: La pasta fresca è fatta in casa, le carni per la bistecca (e non solo) sono scelte con grande cura e “certificate” da anni di esperienza nel settore.

Se vengo oggi cosa trovo?

A: Se scegli dalla lavagna, puoi scegliere fra la ribollita, un primo espresso, un secondo a scelta fra gli straccetti e l'arista, una poke con pollo, tonno o salmone

E invece sul menu alla carta?

A: Uno dei nostri piatti di punta è la linguina con carciofi, guanciale e pecorino, mentre una valida alternativa è il raviolo di patate al tartufo. Fra i secondi, un nostro vanto è la bistecca con contorno di fagioli zolfini del Valdarno mentre in questa stagione va molto anche la scaloppa di branzino con carciofi.

Poi c'è la pizza, naturalmente: come nasce?


M: Nasce da una passione che ho avuto sin da quand'ero bambino e che negli anni è diventata un lavoro, supportata da studio e ricerche. La nostra pizza si pone a metà fra la tradizionale e la contemporanea. Ci teniamo molto a scegliere farine di qualità, in primis, e a lavorare il prodotto in maniera tale che sia altamente digeribile.

Il progetto La Farina è diventato realtà nel 2020: com'è stato?

M: Non è stato facile gestire la difficile situazione delle chiusure causa Covid. Ci siamo fatti conoscere grazie al servizio di asporto, che ci ha visti andare da una parte della città, come matti. Un investimento che ha ripagato, in termini di visibilità. Ora abbiamo un buon ritmo, anche se l'aumento dei prezzi sta condizionando fortemente anche noi.ù

Cosa vuol dire essere un locale per tutti?

A: Vuol dire far sentire i clienti nel posto dove vorrebbero essere, siano da soli, in coppia o in comitiva, siano professionisti, amici o innamorati. Vuol dire dare ampia possibilità di scelta e prestare attenzione a particolari esigenze alimentari. Vuol dire, in definitiva, abbinare la qualità e la varietà dell'offerta a un'atmosfera piacevole e informale, dove ognuno si sente a proprio agio.

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
IN QUESTO ARTICOLO
  • La Farina

    Via Giuseppe La Farina 29, Firenze (FI)

POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×