La vera tradizione della cucina partenopea, si rinnova a due passi dal centro di Firenze

A'Puteca, in dialetto napoletano è un luogo dove si custodisce qualcosa, una bottega di specialità, un luogo di bontà.
Da circa un anno e mezzo A'Puteca è una piccola osteria e pizzeria a due passi dal centro, in piazza Beccaria, alla fine della strada dello shopping via Gioberti. Qui da Gennaio 2019 Paolo e Susy hanno deciso di proseguire la lunga tradizione di famiglia, quella di Carmine che nel 1991 fu il primo a portare la vera pizza verace a Firenze


Era la fine degli anni '80, era di moda la pizza sottile e nessuno (o molto pochi) in città sapevano cosa fosse la vera pizza napoletana: soffice, morbida ai bordi, con pochi ma essenziali ingredienti di qualità. Carmine decide di andare controcorrente e portare le sue tradizioni in riva all'Arno: nasce così Il Pizzaiuolo, locale che ha fatto la storia della pizza in città; dopo qualche anno l'attività si rinnova creando un altro locale storico, Vico del Carmine, altro tempio della cucina napoletana tra i primi a proporre un vero vicolo di Napoli come arredamento del locale. Gli anni passano, ma la passione resta e Susy, figlia di Carmine, insieme al marito Paolo, decidono di prendere il testimone di questa gloriosa attività e di ridargli nuova vita. Rinnovarla, pensare ad un altro concept di locale, più a passo con i tempi e capace di intercettare anche i nuovi bisogni dei clienti più giovani, ma tutto sempre con una unica filosofia alla base: quella dell'autentica e tradizionale cucina partenopea delle loro origini.



Rinnovato il luogo, in una delle vie più frizzanti e vivaci fuori dalle mura del centro, in via Gioberti, praticamente in piazza beccaria. La scelta dei ragazzi è chiara: rimane la tradizione nei piatti e nelle pizze, negli sfizi e nei fritti, ma la proposta viene rinnovata, più moderna, più giovane. Da qui, l'idea di lanciare anche l'aperitivo "Spritz&Frittini", nato un pò per gioco per intrattenere i numerosi clienti in coda in attesa per il tavolo, è diventato oggi una delle poche offerte per la fascia preserale dove le pizze ed i fritti napoletani sono accompaganti da cocktails fatti come si deve. Ogni giorno (eccetto il lunedì), da fine pomerggio sarà possibile sedersi nel dehor sulla via e gustare montanarine, frittini ed altri sfizzi insieme a freschi drink preparati con maestria dal barman.



Ma da A'Puteca il cuore del menù sono i piatti della tradizione partenopea: il pesce, re incontrastato dell'offerta, che ogni giorno arriva fresco e viene lavorato in primi e secondi come i vermicelli alle vongole veraci o gli scialatelli ai frutti di mare, la classica frittura gamberi e calamari o il pescato del giorno in crosta di pane e frutta secca. 





E poi le pizze veraci, che non hanno certo bisogno di presentazione: sono preparate secondo la vecchia ricetta di Carmine, fatta con il lievito madre custodito con cura dalla famiglia e lavorate secondo il disciplinare STG (Specialità Tradizionale Garantita) della Regione Campania, l'unico che certifica la vera pizza napoletana. Il discilpinare regola il medoto di lavorazione dell'impasto e la lievitazione, gli ingredienti, che devono essere solo di orgine locale e lavorati nel modo corretto, la cottura nel forno a legna. Solo così si ottiene la vera pizza napoletana. Grande attenzione anche nella scelta degli ingredienti, dove molto spazio viene dato ai prodotti locali ed ai presidi Slow Food, come le Acciughe di Cetara, i Pomodori del Piennolo ed i Pistacchi di Bronte.



E per finire, i dolci, altro fiore all'occhiello di A'Putecà, tutti preparati a mano da Susy, regina della pasticceria di casa: il babà qui è una poesia, servito alla maniera classica al rhum o con crema ed amarena, ma non mancano anche gli altri classici dolci napoletani come la pastiera (sempre presente in menù) e la delizia al limone.



A'Puteca è sempre aperto, 7 giorni su 7, sia a pranzo che a cena (la pizza però tornerà a pranzo da settembre). E' consigliata la prenotazione per rispettare le nuove normative e ci sono molti più tavoli all'aperto; per chi preferisce gustare le bontà di Paolo e Susi a casa, è
sempre attivo il servizio di delivery a casa di una parte del menù.

  • PIZZE PARTICOLARI E GOURMET
  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
×