I pranzi della domenica più interessanti tra le colline del Veneto

Pubblicato il: 15 giugno 2018

I pranzi della domenica più interessanti tra le colline del Veneto

Domenica scorsa ho mangiato un'insalatona sul divano con micia al seguito, Netflix, e una bionda piccola, il tutto in religiosa solitudine, con l'assurda pretesa di ultimare un lavoro al computer. A dissuadermi, ecco materializzarsi in soggiorno il dito moralizzatore della nonna che per i miei 30 anni si sarebbe augurata un pranzo della domenica con pasta fatta in casa e calice di vino rosso.

Ma chi vogliamo prendere in giro? Qui non c'è nemmeno il tempo di azionare il microonde. L'unica cosa da fare, a questo punto, è mollare tutto e lanciarsi di petto in un'esperienza gastro-detox tra le colline venete. Chiama a raccolta amici, parenti e alla bisogna, anche i conoscenti, lascia la tecnologia a casa e goditi un pranzo della domenica come si deve: conviviale, rilassato, succulento, gratificante. Qualche piccolo regalo bisogna concederselo e i pranzi della domenica più interessanti tra le colline del Veneto sono il catalogo perfetto per costruire la tua wishlist.

Non il solito pranzo della domenica

Perché dovresti prenotare il tuo pranzo domenicale in Locanda Cà Orsa? Prima di tutto perché è immersa nella quiete della zona collinare di Affi, perché il giardino è accogliente e originale, ma soprattutto perché nessuna locanda come Cà Orsa è in grado di aggiungere al tradizionale pranzo della domenica una verve tutta particolare. Puoi startene seduto ad ammirare i colli mentre gusti un riso venere al latte di cocco con verdure, salmone affumicato e stracciata di bufala, ma anche il classico bigolo cacio e pepe. Un tuffo nella creatività con i capisaldi che cerchiamo in ogni ristorante: stagionalità e prodotti locali.

Una semplice formula per la felicità

Il connubio sui cui punta l'Agriturismo Ca' del Pea è semplice ma non scontato: allevamento e orto propri forniscono tutto ciò di cui il ristorante ha bisogno garantendo alta qualità e stagionalità tutto l'anno. Ma oltre alla riscoperta degli ingredienti di una volta, l'agriturismo sulle colline veronesi può contare su una vista magnifica e un dehors molto romantico e raffinato. Per un pranzo della domenica in famiglia, tra amici ma anche a due, per dividere un tagliere di salumi misti e contendersi l'ultimo cucchiaino del semifreddo al pistacchio fatto in casa.

Dove godersi anche l'attesa

Pranzo della domenica sui Colli Euganei, parola d'ordine: niente fretta. Il Ristorante al Contadino, è lieto di abbracciare questo spirito slow, proponendo degli assaggi (sì, i cicheti) agli ospiti che sono in attesa degli altri compagni di pranzo domenicale, da gustare in giardino, circondati dal verde intenso dei Colli Euganei nella bella stagione. Soddisfare ogni piccola voglia è la missione del ristorante che presenta un menù snello e creativo che alterna carne e pesce declinati in piatti originali a base di ingredienti stagionali. Dal Polpo arrostito con patate schiacciate al pesto e salsa allo zafferano fino alla Pluma iberica, rosole e leggera salsa barbecue, sperimenterai un'emozionante escalation di sapore.

La trattoria storica ma giovane

Storica, tradizionale, bucolica: una tipica trattoria veneta dei Colli Euganei. Ma il pranzo domenicale alla Trattoria Le Banchine riserva delle sorprese che hanno a che fare con la gestione giovane e attenta di Michele e Roberto, capaci di trasmettere i valori della tradizione in chiave moderna e briosa. Vero tocco speciale, la terrazza panoramica che apre sullo spettacolo unico dei colli padovani con tanti tavoli pronti ad ospitare chiunque abbia voglia di concedersi un rigenerante momento di pausa.

La Pampa del Prosecco

No, non c'è nessun errore. Perché Trattoria Argentina di Refrontolo propone la vera cucina argentina, proprie tra le colline del Prosecco. Per tutti quelli che hanno voglia di un pranzo domenicale con tutti i crismi, ma non vedono l'ora di provare una cucina prima d'ora sconosciuta, il posto giusto è proprio questo. Basti pensare che il 90% degli ingredienti arriva dritto dall'Argentina, e tutto ciò che viene servito a tavola è fatto in casa, dall'antipasto al dolce. Un vero pranzo domenicale della Pampa, da annaffiare con del vino locale (il loro, per una volta rinunciamo al Prosecco).

Cucina montelliana (ma anche vegana)

Il pranzo della domenica in collina è per tutti, anche per le famiglie con intolleranti al glutine, vegetariani e vegani a rapporto. Sbeghen, ristorante perfettamente adagiato sulle colline del Montello, è un'oasi di pace con il pallino della cucina tradizionale trevigiana e montelliana che si è adeguato con creatività e dedizione alle esigenze di tutti i suoi clienti. Qualche esempio vegan dall'animo veneto? Strudel di sfoglia con porcini e semi di sesamo, e gnocchi di patate all'erba cipollina e salsa di peperoni dolci. Niente male per un tipico ristorante collinare.

Chic con vista sul vigneto

Vigneto fa rima con Valdobbiadene, almeno metaforicamente. Ed ecco che l'Agriturismo Vedova si presenta come l'opzione ideale per un un pranzo della domenica nella sua terrazza con vista panoramica sul vigneto di proprietà. Un vero tuffo nello charme della campagna collinare che coccola i commensali dall'inizio alla fine. E per chi volesse prolungare l'idilliaca fuga dalla realtà per più di un semplice pranzo, ci sono delle raffinate camere pronte ad ospitarlo.

15 ettari a tavola

La cucina tradizionale vicentina, per il Crichelon di Altavilla, si compone dei 15 ettari di terreno della tenuta, che vengono portati a tavola ogni giorno. Prodotti biologici, genuini e locali da abbinare con i vini di produzione propria come Cabernet, Merlot e Soave di uva Garganega. D'estate si mangia all'aperto, nelle terrazza da cui si possono ammirare il vigneto e i Colli Berici, ordinando Polenta e baccalà, Gnocchi di patate di Rtzo dop ripieni ai formaggi di malga al tartufo dei colli e Branzino dell'Adriatico al sale (ma è solo un suggerimento).

Per restare sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter gratuita di 2night!
Immagine di copertina dalla Pagina Facebook di Agriturismo Vedova

  • MANGIARE ALL'APERTO
  • VACANZE IN CITTÀ
  • MAGAZINE

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

POTREBBE INTERESSARTI:

Le risto-pescherie da non perdere in Italia. Ovvero, quando il pesce va direttamente dal banco alla tavola

Non solo una pescheria, non del tutto un ristorante, ma tutte e due le cose insieme.

LEGGI.
×