Questo è lo street food più pazzesco di Milano da provare in questo momento

Pubblicato il 20 febbraio 2024

Questo è lo street food più pazzesco di Milano da provare in questo momento

Servizio veloce, prezzo onesto e zero stravaganze: lo street food va moltissimo ed è la giusta soluzione per mangiare bene senza troppi pensieri. Milano è piena di localini dove riscoprire i gusti autentici delle nostre cucine regionali ma anche quelle internazionali. Sono posti senza grandi pretese ma accoglienti, dove vince la semplicità. In alcuni vige la regola del fai la fila, paghi e mangi per strada: viene ricreata l’autentica esperienza da street food divertente e gustosa. Dalla focaccia barese alla pizza a portafoglio, passando per le frittatine di pasta, i torcinelli e le bombette, tipicità giapponesi e cinesi: ti consigliamo i migliori street food della città dove gustare piatti autentici e veraci, preparati secondo tradizione.

In Garibaldi


In pieno centro città la cucina stellata diventa street food da InTasca, dove lo chef stellato Giuseppe Molato combina la precisione della cucina stellata con il mondo del cibo da strada. Qui trovi il meglio dello street food napoletano rivisitato in chiave moderna. Il menù propone le iconiche pizze napoletane preparate secondo la tradizione ma attraverso la tecnica fine dello chef: l’impasto è leggero e super digeribile perché preparato con lievito madre ad alta idratazione e a lunga lievitazione. Alle classiche marinara, margherita, cosacca e diavola, si aggiungono pizze particolari come la “carrettiera” con provola, salsiccia e crema di friarielli e la “bianco manzo” con provola, spuma di ricorra, salsiccia e Jus di Manzo. Molto buone (e digeribili) le pizze fritte (margherita, ricotta e pepe, piccantina, carettiera e bianco mano). Da InTasca trovi anche frittate di pasta, montanarine e crocchè da mangiare in un luogo semplice, senza troppe pretese.
Corso Garibaldi 34, Milano; Tel: 0249760571

In Porta Romana


In zona Porta Romana c’è un posto dove riscopri gli autentici sapori della Puglia. Fratelli Torcinelli è un localino arredato in stile vintage, con mobili recuperati ben combinati, dove ti senti proprio a casa. Protagonisti del menù sono i torcinelli, i classici involtini di interiora di agnello cotti arrosto e insaporiti, a cui si affiancano le famosissime bombette (involtini di capocollo di maiale). Altri piatti tipici che non possono mancare, la zampina (salsiccia a spirale cotta alla brace), la focaccia con pomodorini, la pita di patate con mortadella e scamorza e buona pasta fresca (vincono le orecchiette). I prezzi per Milano sono contenuti e il personale è molto cordiale.
Via Lodovico Muratori 6, Milano; Tel: 3755336156

In Porta Venezia


C’è un posto a Milano dove puoi mangiare l’iconica pizza a portafoglio napoletana. Si tratta di Crosta, in via Melzo, dove, da una finestra aperta sulla strada, ti viene servita direttamente una delle più famose squisitezze partenopee. Il locale è dotato infatti di una bancarella tipica da street food dove, oltre ad acquistare la pizza, assisti alla sua lavorazione e cottura. Qui esistono due varianti della pizza a portafoglio (ridotta rispetto alla tonda tradizionale, preparata secondo tradizione, servita piegata in quattro): la marinara e la cosacca. Da Crosta puoi mangiare anche le pizze tradizionali, quelle classiche e le contemporanee, queste ultime create a partire da abbinamenti nuovi e contemporanei come la pizza falafel, quella con humus, paprika affumicata e guacamole, con verdure e yogurt greco o con stracciatella, acciughe e scorza di limone.
Via Melzo 5, Milano; Tel: 0238248570

A Isola


“Il miglior panino europeo, pronto in otto minuti”: si presenta così Porcobrado, un localino in zona Isola specializzato nella preparazione di questo speciale panino. E proprio nel 2017 e nel 2022 è stato incoronato miglior panino in Europa agli European Street Food Award. La cucina si fonda sul concetto di street food gourmet ed è caratterizzata da un solo prodotto: il panino porcobrado farcito con sfilaccetti di carne di maiale affumicati, marinati e cotti a barbecue. Le rosette sono morbide e croccanti e molto buone anche le patatine servite in accompagnamento. Il locale è piccolo e riservato, lo staff gentile e simpatico. Oltre alla location fisica, Porcobrado sfrutta anche diversi foodtruck.
Via Jacopo dal Verme 17, Milano; Tel: 0287030181

In Solari


Maido, in via Savona, è il primo locale aperto in Italia dove mangiare l’okonomiyaki: il più popolare street food di Osaka, in Giappone. Per i meno ferrati: si tratta di una frittella a base di farina di frumento, acqua, uova e foglie di verza, condita con vari ingredienti, dalla carne alla vendute, e diverse salse. Il locale è piccolo ma molto accogliente; dominano il legno degli arredamenti, che scalda l’ambiente, piccole piante pendenti e una vetrata in fondo alla sala che comunica con la cucina, da cui puoi osservare la preparazione dei piatti. Da Maido mangi il vero cibo dei manga: trovi, infatti, altre specialità tipiche come la zuppa di miso, gli onigiri, gli yakisoba, gli udon, il katsu sandwich (tipico panino giapponese ripieno di maiale impanato e fritto), il takoyaki e il curry giapponese.
Via Savona 15, Milano; Tel: 0239434027

In Centrale


All’interno del Mercato Centrale di Milano, tra le varie botteghe presenti, è quella di Giacomo Trapani che ti prepara lo street food toscano per eccellenza, con prodotti genuini, cucinati  secondo le ricette della tradizione. Molto buoni la trippa fiorentina, lo stracotto di guancia, la pappa al pomodoro e la ribollita. Ma l’assoluto protagonista è il lampredotto, servito in un panino inzuppato nel brodo di cottura e condito a piacimento con sale, pepe e salse varie. Questo è il posto per te se vuoi mangiare bene, a costo contenuto, con semplicità, senza troppe stravaganze.
Mercato Centrale di Milano, Via Giovanni Battista Sammartini 2; Tel: 0237928400

Foto interne reperite dai siti internet e pagine social dei rispettivi locali.
Foto di copertina di Maido

  • STREET FOOD
  • TENDENZE FOODIES

scritto da:

Beatrice Tagliapietra

Milanese dalla nascita, amo ballare, viaggiare e mangiare. Mi piace la poesia, il cinema e il buon vino (soprattutto se bevuto in compagnia). Odio la convenzionalità e la monotonia mia annoia. Di giorno scopro il mondo, di notte dormo poco e scrivo tanto.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Ecco quali sono le migliori birre dell’anno 2024 premiate a Rimini

Nell’ambito del concorso brassicolo più longevo e atteso in Italia organizzato da Unionbirra.

LEGGI.
×