​Dove il tempo si è fermato: i 10 borghi più belli d'Italia e da visitare questa estate

Pubblicato il: 22 luglio 2019

​Dove il tempo si è fermato: i 10 borghi più belli d'Italia e da visitare questa estate

Nord, sud, centro e isole. Sono angoli della nostra penisola inesplorati o estranei al turismo di massa.

Sento proprio la necessità di scovare qualche bel posticino da visitare, anche solo per un weekend o, al contrario, per passarci le vacanze. A salvaguardia e promozione dei piccoli centri e dei gioielli nascosti in Italia, nel 2001 è nata l'associazione "I borghi più belli d'Italia" a cui aderiscono tutti i paesi, le frazioni, i piccoli nuclei che trovandosi fuori dai principali circuiti turistici rischiano di essere dimenticati ed abbandonati. Il sito raccoglie anche spunti interessanti per partecipare ad eventi, sagre e manifestazioni culturali nei borghi d'Italia. Ecco la Top 10 2019, tutta da godere quest'estate

10) Venzone, Udine, Friuli-Venezia-Giulia


La cittadina è legata da un legame molto profondo con le truppe alpine: questa infatti è una terra di tradizionale reclutamento alpino. Inoltre ancor oggi a Venzone, dopo lo scioglimento del 14º Reggimento nel 2005, ha sede l'8º Reggimento Alpini, nella caserma Feruglio. Venzone ha tre frazioni: Carnia, Pioverno e Portis.

9) Arquà Petrarca, Padova, Veneto


Il toponimo di Arquà deriva dal latino Arquatum o Arquata, che nei secoli, durante la Repubblica di Venezia è stato modificato in Arquada, poi tramutato in Arquà. Nel 1868, in seguito all'Annessione del Veneto al Regno d'Italia si decise di cambiare il nome in Arquà Petrarca, in onore del poeta che vi trascorse gli ultimi anni della sua esistenza.

8) Conca dei Marini, Salerno, Campania


Deve il suo nome alla specifica conformazione geografica a forma di conca, con l'aggiunta della denominazione dei Marini per sottolineare la vicinanza al mare e l'antico ruolo svolto dai marinai che vi abitavano, un tempo molto numerosi ed esperti delle tecniche della navigazione, così che il paese è anche definito città dei naviganti.

7) Otranto, Lecce, Puglia 


Situato sulla costa adriatica della penisola salentina, è il comune più orientale d'Italia: il capo omonimo, chiamato anche Punta Palascìa, a sud del centro abitato, è il punto geografico più a est della penisola italiana.

6) Castiglione di Sicilia, Catania, Sicilia


Castiglione è ubicato su di una collina situata sul versante nord dell'Etna, nel bel mezzo della Valle che il fiume Alcantara solca tra Randazzo e Taormina; è uno dei comuni del Parco dell'Etna e del Parco fluviale dell'Alcantara. Dista 50 km da Catania e 60 km da Messina. Altre aree protette sono parte del territorio comunale: Pineta di Linguaglossa, Dammusi, Fascia Altomontana Etna, Contrada Sorbera e Contrada Gibiotti.

5) Castelmezzano, Potenza, Basilicata


Nel 2007, la rivista statunitense Budget Travel di Arthur Frommer incluse Castelmezzano tra le migliori località del mondo di cui non si è mai sentito parlare. Nel 2017, The Telegraph inserì Castelmezzano nella sua lista dei "19 borghi più belli d'Italia".

4) Orta San Giulio, Novara, Piemonte 


La storia della città di Orta è intimamente legata a quella del territorio del Lago d'Orta. Orta è sempre stato il centro principale della Comunità della Riviera, un autonomo consorzio di comuni esistito dal medioevo fino a metà Settecento. 

3) Tellaro, La Spezia, Liguria


Il paese è un piccolo borgo marinaro, arroccato su una scogliera che si affaccia sul Golfo della Spezia. Meta di molti artisti italiani e stranieri, vi ha trovato dimora nei lunghi anni della propria vecchiaia Mario Soldati. Tellaro, infine, è una delle borgate marinare che ogni anno partecipano al Palio del Golfo.

2) Panicale, Perugia, Umbria


Per quanto riguarda l'etimologia del nome "Panicale" ci sono diverse ipotesi: una lo fa derivare da pan colis, cioè "luogo dove si coltiva il panìco" (un cereale simile al miglio), ipotesi riportata anche nello stemma del comune; un'altra, la più probabile, da Pani calet cioè "luogo dove ardono are al dio Pan". Altro etimo ipotizzato dallo storico Corintio Corsetti nel XVII sec. è Pan Kalon, dal greco "dove tutto è bello".

1) Castel Gandolfo, Roma, Lazio


È conosciuta soprattutto per la presenza della residenza estiva dei papi, alla quale fanno corona molte altre residenze estive, ville e villini edificati a partire dal XVII secolo. Il suo territorio include quasi tutto l'arco costiero del lago Albano con vista sul cono vulcanico di Monte Cavo, che ospita tra l'altro lo stadio olimpico di canottaggio del CONI.
 

  • TURISMO
  • MAGAZINE

scritto da:

Margherita Maggio

Mi piace farmi raccontare una storia, cambiare umore ogni 5 minuti e collezionare stampi per i dolci. Per guadagnarmi da vivere vado a cena fuori la sera, e poi lo racconto su 2night: in fondo mi è andata alla grande.

POTREBBE INTERESSARTI:

Direttamente dal nord Europa, ecco i bike bar che devi provare, perché sono hipster nell'anima

Caffè, bicicletta e design. La loro nascita è legata alla riscoperta della mobilità sostenibile e della possibilità di spostarsi in bicicletta anche in città.

LEGGI.
×