Alcuni locali di Milano con giardino per godersi alla grande la primavera

Pubblicato il 6 maggio 2024

Alcuni locali di Milano con giardino per godersi alla grande la primavera

Milano è una città metropolitana, cosmopolita, internazionale, piena di locali chic e trendy. Ma quello di cui abbiamo bisogno, soprattutto adesso con la primavera, sono luoghi genuini, dove bere e mangiare all’aria aperta, a contatto con la natura. Ed è per questo che ti proponiamo dei piccoli angoli di campagna in città e dintorni che forse non conosci ma che di sicuro apprezzerai se vuoi prenderti una pausa, per qualche momento, dai ritmi della city. Sono ristoranti dalle atmosfere romantiche e un po’ magiche, con grandi spazi esterni dove è bello godersi il sole. Questi locali riservano tutti un’attenzione particolare alle materie prime utilizzate, valorizzate a filiera corta. Alcuni sono dotati di orti interni i cui prodotti trovi nel menù, altri di ampi spazi verdi dove fare picnic e, poi, c’è chi ripropone nel proprio cortile i paesaggi provenzali o, addirittura, balneari, dove puoi staccare davvero la spina.

In zona Navigli


Lungo il Naviglio Pavese, nel centro di Milano, si trova Erba Brusca, un ristorante con orto privato visitabile dietro al locale, dove vengono coltivate erbe aromatiche e verdure di stagione. Questi prodotti li ritrovi all’interno del menù e nelle farmer’s box, delle cassette acquistabili, il cui contenuto varia in base alla stagionalità e alla disponibilità. Erba Brusca sostiene i piccoli produttori utilizzando materie prime locali a filiera non corta, cortissima. Il menù, ridotto e stagionale, cambia ogni settimana e prevede tre proposte di degustazione diversamente combinate e alcuni piatti fuori carta. A questo si affianca un’ottima lista di vini ed etichette di produzione propria. Il ristorante è dotato di una sala interna, due verande e un bel giardino. La location rispecchia il tipo di cucina proposta: semplice e senza fronzoli ma curata, dove si respira aria di campagna. È consigliata la prenotazione.
Alzaia Naviglio Pavese 286, Milano; Tel: 3515166021

Ad Assago


Ad Assago, appena fuori Milano, si trova un ristorante elegante e raffinato, aperto tutti i giorni a pranzo e a cena. È il Marro Garden e, come suggerisce il nome, protagonista assoluto dell’intera location è l’ampio giardino, sfruttato in estate e in inverno, dove l’atmosfera è magica e rilassata. Il Garden è uno spazio glamour, che durante la stagione estiva si trasforma e viene decorato in stile beach con tendaggi e dettagli in bamboo molto appropriati. Il ristorante è molto ampio: le sale interne ospitano 100 coperti e il giardino esterno altrettanti. A questi spazi si aggiunge anche un dehor coperto riservato e tranquillo. Il menù è incentrato sulla cucina mediterranea proposta in chiave internazionale con piatti che sono un mix tra innovazione e tradizione. Al pesce viene rivolta un’attenzione particolare e un’intera sezione è dedicata al sushi.
Via Valleambrosia 3, Assago (MI); Tel: 0235948989

In zona Solari


In Via Savona un ex spazio industriale è diventato uno dei ristoranti più eleganti e romantici della città. Sto parlando di Al Fresco, un locale dalla straordinaria atmosfera. La location è immersa nel verde dell’edera e dei glicini che circondano l’intero spazio: uno dei luoghi migliori per mangiare all’aperto in centro città. Nel giardino dall’anima provenzale ci sono tavoli, sedute in ferro battuto e tanti dettagli che ricordano le campagne francesi, come le cassette della frutta, gli annaffiatoi, gli sgabelli colorati e vecchie ruote in legno appoggiate in giro per il giardino verde. Al Fresco propone i piatti della cucina mediterranea, tutti di alta qualità (vale la spesa un po’ elevata). Le proposte sono molte e varie, alcune ricercate e interessanti, come la tartare di ricciola con carciofi in agrodolce e dressing al mango o il tataki di tonno rosso mediterraneo con zucca violino e cime di rapa ripassate. Ottime le ostriche e anche la pasticceria è buonissima: dalle lingue di gatto al gelato artigianale, passando per il tiramisù, le torte e la frutta fresca.
Via Savona 50, Milano; Tel: 0249533630

A Mediglia


Cestino da pic nic, tovaglia a scacchi stesa sull’erba, cuscini e tronchi d’albero su cui appoggiarsi: non si tratta dell’ambientazione di un racconto, né della scenografia di un film, ma della location di Cascina Pizzo, alle porte di Milano. Questa Cascina mette a disposizione i suoi spazi per brunch e aperitivi seduti tra erba e fiori, immersi nella natura della campagna: vieni qui, acquisti il tuo cestino in vimini e ti accomodi nella serra o nell’orto dell’Azienda Agricola Scotti (l’azienda agricola della Cascina da dove provengono gran parte dei prodotti che mangi). Il contenuto del tuo cestino e i prezzi variano in base all’esperienza; infatti è possibile scegliere l’opzione brunch o quella aperitivo nell’orto o nel campo dei tulipani (quest’ultimo disponibile in base alla fioritura). Quello che troverai sempre sono formaggi, salamini, quiche di verdure, pomodorini, composta dolce e frutta fresca di stagione provenienti dalla Cascina, ma anche taralli e pane fresco. Durante la stagione dei tulipani, dal lunedì al venerdì, è anche possibile acquistare l’ingresso con calice di vino e due fiori inclusi al costo di 10 euro (con la possibilità di proseguire la raccolta aggiungendo 1,50 euro a fiore).
Cascina Pizzo, Mediglia (MI); Tel (dalle 9.00 alle 12.00): 3516038996

In zona Garibaldi


Affacciato al bellissimo giardino della Biblioteca degli Alberi, tra Garibaldi e Gioia, si trova Ratanà, un ristorante di cucina lombarda. I piatti proposti sono rivisitati secondo la creatività dello chef Cesare Battisti che propone la tradizione gastronomica regionale in chiave più moderna, con una minima contaminazione tra sapori diversi. Il menù cambia mensilmente, fatta eccezione per gli evergreen, i piatti della tradizione sempre disponibili: risotto con gramolada e midollo, risotto con brasato di fassona piemontese, risotto con ossobuco, trippa e cassöella. Anche la carta dei vini è dinamica, in continua evoluzione. La location del ristorante si trova all’interno di un edificio storico del ‘900, con un dehor appartato e riservato di fronte al Bosco Verticale dove ti godi la vista in completa tranquillità.
Via Gaetano de Castilla 28, Milano; Tel: 0287128855

In zona Corso San Gottardo


Nato come temporary restaurant durante l’Expo nel 2015, Al Cortile è un ristorante contemporaneo collocato all’interno di una corte da Vecchia Milano. Il contrasto tra cucina proposta e location è interessante e sorprendente. Al Cortile è aperto per aperitivi, cene e dopocena. Il locale è un po’ nascosto: si trova in un angolo verde a pochi passi dai Navigli e condivide l’ingresso con Le Fonderie Milanesi e Officina. Per trovare l’entrata devi percorrere i vialetti con ciottoli e piante che si trovano all’interno. Una volta entrato, scopri una sala arredata in stile industriale con cucina a vista e il meraviglioso spazio esterno (che ospita circa cento posti a sedere), immerso nel verde, in un contesto conviviale e piacevole, dall’aria provenzale. Il menù propone una cucina naturale, che valorizza le materie prime provenienti da produttori locali. È possibile scegliere tra diversi percorsi di degustazione vegetale, di carne e di pesce e se sei indeciso puoi buttarti sulla proposta “istinto”, una degustazione alla cieca di sette portate. I piatti non sono abbondanti, ottimi da condividere, impiantati come opere d’arte. Anche la carta dei vini privilegia quelli naturali.
Via Giovenale 7, Milano; Tel: 345020347

A Selvanesco


All’interno di un edificio del XXIII secolo si trova Al Garghet, dal 1991 (l’anno di apertura) uno dei ristoranti storici e più conosciuti in cui si mangia cucina milanese tradizionale. Lo spazio interno è molto scenografico, ben curato e perfettamente arredato; quello esterno è immerso nella natura, con piante rampicanti e fiori che circondano tavoli in pietra con tovaglie a scacci e sedute in vimini appoggiati su ciottoli e sassolini. L’atmosfera è magica. L’arredamento rustic-chic rende l’intero ristorante un posto confortevole e accogliente. Il menù, che propone le ricette della tradizione regionale, è scritto in dialetto lombardo (tradotto), con una calligrafia elementare su quaderni che sembrano quelli di scuola.
Via Selvanesco 36, Milano; Tel: 02534698

Foto interne tratte dalle pagine FB e IG dei rispettivi locali.
Foto copertina di AlFresco. 

  • MANGIARE ALL'APERTO

scritto da:

Beatrice Tagliapietra

Milanese dalla nascita, amo ballare, viaggiare e mangiare. Mi piace la poesia, il cinema e il buon vino (soprattutto se bevuto in compagnia). Odio la convenzionalità e la monotonia mia annoia. Di giorno scopro il mondo, di notte dormo poco e scrivo tanto.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Giornata Internazionale dei Musei 2024: eventi gratuiti in tutta Italia all'insegna dell'educazione e la ricerca

Il 18 maggio si celebra in tutto il mondo la giornata promossa dall’International Council of Museums.

LEGGI.
×