A Lecce è cominciato il conto alla rovescia per FoodExp 2023, il forum internazionale dell'enogastronomia

Pubblicato il 4 aprile 2023

A Lecce è cominciato il conto alla rovescia per FoodExp 2023, il forum internazionale dell'enogastronomia

Audaci Sfide e Originali Visioni

Un universo magno popolerà Lecce parlando il linguaggio della ricerca, della sfida, della qualità attorno al tavolo del convivio.
Uno spettacolo d’arte varia attraverso le declinazioni del cibo, paradigma di FoodExp, il forum internazionale dell’enogastronomia e dell’ospitalità che per l’edizione 2023 si muove sul doppio fil rouge delle audaci sfide e originali visioni.
Appuntamento il 12 e 13 aprile prossimi al Chiostro dei Domenicani di Lecce, per una due giorni pregna di presenze di peso a conferma della scommessa iniziale e iniziatica di Giovanni Pizzolante, l’ideatore, che fa sintesi di paralleli e meridiani del settore concentrandoli tutti nella sua Puglia.
Che diventa una bomba ad orologeria di appuntamenti, talk, tasting, workshop, cene e pranzi d’autore, ma anche vetrina e preview di nuovi appuntamenti.

Prima di addentrarci in un assaggio di programma, è d’obbligo partire dalle novità dell’edizione alle porte. Trine e geniali.
I concept esplosivi pensati dalla crew di Pizzolante sono:The new food generation, incentrato sui giovani talenti della cucina che verrà; Food & Pairing, la mixology nelle grandi cucine con la presenza d star del settore e il contribuito di Domenico Carella, che ha sviluppato insieme a FoodExp la sezione dell’evento; Grill & BBQ, grigliate e barbecue d’autore dalle carni al pesce alla verdura, interpretati in modo magistrale da grandi chef.

«Nel settore della ristorazione e dell’ospitalità si assiste troppo spesso alla tendenza all’omologazione, ai tentativi di proporre modelli preconfezionati, alla rincorsa delle mode del momento», sottolinea Giovanni Pizzolante, titolare di Sinext che organizza l’evento. «In questa edizione vogliamo dare spazio a chi sperimenta, rischia, mettendoci la faccia e lasciando emergere la propria personalità in cucina come in sala. Gli ospiti sui palchi saranno portatori di sana e contagiosa energia, capaci di anticipare nuovi trend e farli propri, rivisitandoli con risultati spesso sorprendenti. Nella nostra due giorni avremo anche l’onore di avere i preziosi contributi di imprenditori, giornalisti, formatori, istituzioni che arricchiranno la nostra offerta culturale».

Gli Ospiti

Per la prima volta sarà ospite una figura di riferimento del fine dining: Davide Oldani del Ristorante D’O**Michelin, stella green e ambasciatore della cucina italiana nel mondo. Esordio a Lecce per cinque protagonisti della mixology internazionale: Domenico Carella di Cà-ri-co a Milano accompagnato dal suo chef Leonardo D’Ingeo, Giulia Caffiero di Geranium*** Michelin a Copenaghen, Martina Bonci di Gucci Giardino 25 a Firenze, Giacomo Giannotti di Paradiso a Barcellona e Bastien Rémillieux di Ceto, ristorante in Costa Azzurra firmato dallo Chef Mauro Colagreco. Per la prima volta nel palinsesto di FoodExp anche Yoji Tokuyoshi, che porterà nel Salento la filosofia del suo ristorante milanese Bentoteca, basata sul totale rispetto per le materie prime italiane di alta qualità, trasformate a partire da tecniche e lavorazioni tipicamente giapponesi, in un connubio sorprendente, a metà tra Oriente e Occidente. Con lui anche la restaurant manager Anastasya Lyashko.
Tornano a FoodExp, con i loro progetti più recenti, lo chef Davide Di Fabio e tutto gruppo di lavoro La Gioconda* Michelin e stella green di Gabicce Monte, sintesi riuscita di cucina, design, moda e musica; Paolo Griffa, oggi alla guida del Caffè Nazionale* Michelin di Aosta; Michele Lazzarini con la sua nuova sfida Contrada Bricconi in Val Seriana. E poi le coppie Chiara Pavan e Francesco Brutto di Venissa* Michelin a Venezia e Lucia De Luca e Valerio Serino di Terra stella green a Copenaghen: professionisti attenti ai temi dell’ambiente e sempre pronti a interrogarsi su come relazionarsi in modo sostenibile e innovativo ad un mondo in continuo cambiamento. Non mancherà la partecipazione a questa edizione di Norbert Niederkofler ideatore della filosofia di cucina e di vita “Cook the Mountain”, Errico Recanati di Andreina* Michelin Loreto, Franco Pepe di Pepe in Grani, Andrea Tortora AT Pâtissier, Pasquale Torrente di Al Convento di Cetara con un teatro in collaborazione con pasta Felicetti, Lukas Gerges restaurant manager e wine director di St. Hubertus*** Michelin San Cassiano, Mattia Spedicato, sommelier di Geranium*** Michelin di Copenaghen. Immancabili, in quanto presenti a FoodExp sin dalle prime edizioni, Alessandro Pipero con lo chef Ciro Scamardella di Pipero* Michelin Roma, e Diego Rossi di Trippa Milano. Ospite internazionale sarà Himanshu Saini di Trèsind Studio* Michelin a Dubai, che curerà il pranzo Memorabile del 12 aprile, dove porterà i fortunati ospiti in un ideale viaggio attraverso l’India, accompagnato dal pairing di Domenico Carella. Da non perdere anche il pranzo del 13 aprile, con Jessica Rosval di Casa Maria Luigia, guest house firmata Massimo Bottura a Modena. I Memorabili si svolgono nell’accogliente ristorante gourmet Gimmi, interno al Chiostro dei Domenicani, di cui è chef resident Donato Episcopo
A rappresentare la Puglia dell’alta ristorazione, i suoi stellati, parte integrante del progetto “Secret Sense”, che promuove come destinazione turistica propria la costellazione di ristoranti blasonati, tappe di un viaggio alla scoperta dell’intera regione, da nord a sud, da est a ovest, dal mare all’entroterra.

Cosa e Dove

 Orientarsi nel ricco programma di FoodExp è facile: la sala Talk è riservata alle attività istituzionali e agli approfondimenti tematici; due sale sono dedicate ai Teatri con momenti live, show cooking, tecniche di cucina; la cripta e il wine bar del Chiostro sono gli ambienti in cui si svolgono i Wine&Food Tasting; i banchi d’assaggio “Only the Best” sono posizionati sotto il porticato; il mondo pizza e la formazione dei pizzaioli, a cura della Scuola Italiana Pizzaioli, hanno un’area di loro pertinenza; la sala per il project work degli Istituti alberghieri del Salento è dove vengono discussi i lavori realizzati dagli studenti coinvolti nel concorso di idee “Digital Communication e Social Media Marketing”; nell’area garden trova spazio la sezione Foodexp Gourmet Puglia, finger food proposto da ristoratori pugliesi selezionati; la piscina è il cuore delle attività Grill & Barbecue. Fiore all’occhiello sono i Memorabili, pranzi esclusivi per un numero limitato di partecipanti, dove vivere la singolare esperienza di sedersi a tavole stellate, senza doversi muovere da Lecce; i biglietti si possono acquistare sul sito della manifestazione.
Ognuna delle giornate di FoodExp 2023 si concluderà con cene che saranno dei veri e propri eventi.  

foodexp.it
facebook.com/foodexp.lifexperience

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • NOTIZIE

scritto da:

Fabiana Pacella

Salentina doc, Giornalista professionista, Premio Daphne Caruana Galizia, attivista per i diritti civili, la legalità e la lotta alla mafia. Mi definisco "giornalista pescivendola", in onore della storica pescheria di famiglia (dove ogni tanto faccio capolino). Da quel posto del cuore ho coltivato fin da bambina il piacere della tavola semplice e genuina. Ho lavorato, tra gli altri, con Milena Gabanelli, Sole24ore, Corriere.it. Oggi scrivo per AGI, GUIDE DI REPUBBLICA, LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, ARTICOLO21, 2NIGHT SALENTO, SALENTO REVIEW.

POTREBBE INTERESSARTI:

​I cinque cocktail più sexy nella storia della mixology, a partire dal loro nome

Eh sì, ogni drink racconta una vicenda, una storia che il proprio nome incarna, chiarisce o suggerisce…

LEGGI.
×