​Ecco chi sono i "50 Next", i giovani che stanno cambiando il futuro dell'enogastronomia

Pubblicato il 27 aprile 2021 alle 19:02

​Ecco chi sono i "50 Next", i giovani che stanno cambiando il futuro dell'enogastronomia

The World’s 50 Best Restaurants e The World’s 50 Best Bars hanno svelato una nuova classifica. Young.

Ideata per ispirare, rafforzare e connettere la prossima generazione di leader gastronomici, 50 Next celebra giovani under 35 protagonisti della scena enogastronomica mondiale, tra chef, produttori, innovatori tecnologici, attivisti, divulgatori e scienziati.

Si tratta di una lista, non di una classifica, che celebra specificamente le persone, affiancandosi alle classifiche di The World’s 50 Best Restaurants e The World’s 50 Best Bars. La lista ha l’obiettivo di rappresentare le molteplici espressioni della scena gastronomica globale, coinvolgendo talenti provenienti da 34 diversi paesi dai sei continenti. La lista comprende professionisti in rappresentanza di 7 grandi categorie.

Come prima lista internazionale con queste caratteristiche, 50 Next include 5 giovani dall’Africa, 6 dall’Asia, 1 dai Caraibi, 18 dall’Europa, 7 dall’America Latina, 2 dal Medio Oriente, 3 dall’Australasia e 8 dagli Stati Uniti.

LA LISTA COMPLETA 

L’Italia è presente solo con un nome, riconducibile alla categoria dei produttori che stanno cambiando le regole del gioco. Gian Marco Viano, 34 anni, viticoltore nel territorio della Doc Carema, al confine tra Piemonte e Valle d’Aosta: dopo un passato nell’alta ristorazione, come sommelier, oggi è alla guida della cantina Monte Maletto, in un contesto faticoso, da strappare alle forti pendenze, e per questo quasi dimenticato, nonostante dia la possibilità di lavorare su una grande qualità.

Foto di copertina by Tina Witherspoon on Unsplash

  • NOTIZIE

scritto da:

Lisa Bartoletti

Mi piace vivere le mie passioni, ovvero la buona cucina, la musica e la mia vita a zonzo. E dopo averle vissute, ve le racconto.

POTREBBE INTERESSARTI:

La Commissione Ue ha dato parere favorevole alla registrazione del Prosek croato

Si preannuncia battaglia contro il vino bianco da dolce che proviene dalla zona meridionale della Dalmazia.

LEGGI.
×