​Il food trend culinario da tenere d’occhio: l’amore degli italiani per la cucina asiatica

Pubblicato il 21 marzo 2024 alle 08:00

​Il food trend culinario da tenere d’occhio: l’amore degli italiani per la cucina asiatica

Dal consolidato sushi alla “Korean wave”, la cucina asiatica ci conquista.

Negli ultimi anni i consumatori europei hanno dimostrato un elevato grado di curiosità e una sempre maggiore apertura verso la cucina orientale. Il moltiplicarsi di ristoranti a tema, ma non solo, anche gli acquisti al supermercato di fiducia, confermano il trend. Nei primi mesi del 2024 il volume delle ricerche online degli italiani per ricette, ristoranti ed ingredienti asiatici è aumentato del 54% rispetto al 2022, con picchi di interesse in corrispondenza della fine di gennaio e dell'inizio di febbraio, periodo che coincide con il Capodanno Cinese.

HelloFresh, servizio di box ricette a domicilio, ha commissionato una ricerca per individuare i trend legati alla cucina asiatica verificandole tipologie di cucine, ristoranti, ricette e ingredienti più ricercati in Italia e in Europa.

Le preferenze degli italiani: la cucina cinese è la più ricercata, i ristoranti coreani sul podio per l'aumento di interesse

Secondo i dati rilevati da HelloFresh, in Italia al primo posto spopola la cucina cinese con i suoi sapori decisi (57% delle ricerche), seguita dall'equilibrio della cucina giapponese (31% delle ricerche). Al terzo posto, invece, i sapori speziati della cucina coreana (7% delle ricerche), per poi chiudere con il gusto vibrante della cucina thailandese (5% delle ricerche). 

Negli ultimi due anni, anche i ristoranti asiatici hanno registrato importanti volumi di crescita in termini di interesse e ricerche online. In particolare quelli coreani arrivano persino ad un aumento dell'83% delle ricerche online in Italia: la cosiddetta “korean wave”, che ha ispirato il settore beauty e il settore dell'intrattenimento, sta raggiungendo anche il settore food. 

Il trend coreano batte di poco le ricerche dei ristoranti cinesi (+82%), mentre i ristoranti thailandesi assistono ad un aumento del 50% e superano il volume delle ricerche per ristoranti giapponesi (+22%). L'attrazione si spinge verso cucine meno sperimentate quando si parla di uscire fuori casa, ma il piacere di cimentarsi in nuove preparazioni e la volontà di sperimentare ricette della cultura asiatica nella propria cucina abbraccia tutti i paesi.

La top 5 delle ricette più googlate in Italia: svettano il sushi e il ramen giapponesi

Nonostante la flessione nelle ricerche relative alla cucina giapponese, il sushi risulta la specialità asiatica più ricercata online in Italia. Il piatto a base di riso, simbolo della cultura gastronomica giapponese, vanta infatti innumerevoli varianti e declinazioni occidentali.

Al secondo posto della classifica si posiziona un altro piatto giapponese: il ramen, spaghetti di frumento serviti in brodo di carne o pesce con aggiunta di guarnizioni. Il terzo posto va agli spaghetti di soia cinesi. Tocca poi al kimchi coreano, ricetta a base di verdure fermentate che nelle ricerche italiane si trova in quarta posizione. In quinta posizione in Italia si trova il pad thai (un tipico street food thailandese a base di noodles di riso saltati).

Il fascino degli ingredienti orientali in Italia: dal tofu alle salse più curiose

Ma quali sono i prodotti asiatici che hanno conquistato gli italiani? Primo fra tutti il tofu (che registra un volume di 1.547.000 ricerche), ingrediente per eccellenza delle diete vegane o iperproteiche. Crescono anche i volumi di ricerca per salse come la salsa piccante wasabi seguito dalle salse giapponesi teriyaki e ponzu, dalla salsa agrodolce cinese e infine dalla salsa ostrica.

Inoltre, tra gli ingredienti asiatici sempre più richiesti, è presente anche il miso (650.000 ricerche), insaporitore di numerose ricette della tradizione di Corea e Giappone, la bevanda alcolica a base di riso sakè di origine giapponese e il pane panko, la versione giapponese del pangrattato.


Foto di copertina di Fernando Santos su Unsplash

  • NOTIZIE

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

​I cinque cocktail più sexy nella storia della mixology, a partire dal loro nome

Eh sì, ogni drink racconta una vicenda, una storia che il proprio nome incarna, chiarisce o suggerisce…

LEGGI.
×