Ecco i premiati dalla Guida Espresso 2020 (la prima ad uscire e quella che anticipa i trend): i migliori ristoranti d'Italia

Pubblicato il: 19 ottobre 2019

Ecco i premiati dalla Guida Espresso 2020 (la prima ad uscire e quella che anticipa i trend): i migliori ristoranti d'Italia

Oltre 2200 indirizzi da provare in tutta Italia tra alta cucina, trattorie, fast food, pizzerie.

Stagione delle guide al via. Non so voi, io non solo queste uscite me le godo tipo "Notte degli Oscar", ma poi mi lancio in sentenze tipo: "... ma è evidente che non hanno capito la natura di questa cucina, la volontà di tornare ad uno stile arcaico..." e altre super cazzole da wannabe Edoardo Raspelli, quando invece sono una onesta buona forchetta che ha provato un po' di tavole di "rango"; ma nonostante i presupposti, fidatevi, le guide ci azzeccano, soprattutto nel mettere in risalto i posti da provare in tutta Italia, gli chef più eclettici, le nuove aperture che meritano una visita. Quella dell'Espresso è la guida che apre la stagione delle guide, che ogni anno anticipa la Guida Michelin, e che come sempre racconta di un mondo della ristorazione che cambia (eccome!). Scopriamola. 

I 5 Cappelli

- Casadonna Reale di Castel di Sangro 
- St. Hubertus di San Cassiano 
- Le Calandre di Rubano
- Lido 84 di Gardone Riviera 
- Osteria Francescana di Modena
- Piazza Duomo di Alba
- Uliassi di Senigallia
- Seta del Mandarin di Milano 
- Madonnina del Pescatore di Senigallia 
- Villa Feltrinelli di Gargnano

I 4 cappelli invece sono 26

Piemonte: 
Antica Corona Reale 
Combal.Zero
Del Cambio
Villa Crespi
La Madernassa

Lombardia:
Berton
Contraste
Cracco
Lume
Wicky’s Wicuisine Seafood
D’O

Friuli Venezia Giulia:
Agli Amici
L’Argine a Vencò

Veneto: 
Antica Osteria Cera
La Peca 

Toscana:
Hotel Principe - Lux Lucis 
Bracali

Lazio:
Il Pagliaccio
Metamorfosi
La Trota dal ’63

Campania:
Danì Maison 
Krèsios
Taverna Estia

Puglia:
Bros' 

Sicilia:
Duomo
La Madia

... e i premi speciali

- Pranzo dell’Anno va a Lido 84, Gardone Riviera (Brescia)
- Maître dell’Anno è Thomas Piras del Contraste di Milano
- Cuoca dell’Anno Alessandra Del Favero di Aga a San Vito di Cadore (Belluno)
- Giovane dell’Anno è Paolo Griffa del Petit Royal del G.H. Royal e Golf di Courmayeur
- Innovazione in Cucina va a Inkiostro a Terry Giacomello di Parma
- Premio Alla Carriera va Tonino Mellino di Quattro Passi di Nerano (NA)
- Joia di Milano di Pietro Leemann è invece il Ristorante sostenibile dell’anno
- Piatto dell’anno va all’Osteria Francescana
- Giovane pizzaiolo dell’anno è Valentino Tafuri della pizzeria Tre voglie a Battipaglia

In copertina foto de l'Osteria Francescana di Modena, chef Massimo Bottura

  • APERITIVO
  • PRANZO
  • CENA

scritto da:

Mariagiovanna Bonesso

Una mamma tacco 12? Anche un paio di ballerine Prada vanno bene, ideali per (rin)correre (il pargolo). Non ho smesso di "fare cose e vedere gente", coltivare la mia passione per arte, design, fotografia e moda, of course. A sdoppiarmi ancora non riesco, ma un Hugo cocktail e un cigarillo Cohiba mi ridanno i superpoteri istantaneamente.

POTREBBE INTERESSARTI:

Le risto-pescherie da non perdere in Italia. Ovvero, quando il pesce va direttamente dal banco alla tavola

Non solo una pescheria, non del tutto un ristorante, ma tutte e due le cose insieme.

LEGGI.
×