Ti spiego perché vale la pena uscire a cena (anche) il lunedì, a Padova

Pubblicato il 2 aprile 2022

Ti spiego perché vale la pena uscire a cena (anche) il lunedì, a Padova

Iniziare la settimana lavorativa è uno strazio già così, figuriamoci se si aggiunge il grande problema di non saper dove andare a cena perché i ristoranti son tutti chiusi. 
 
Qui un salva serata, sei locali-miraggio che sfidano la tradizione e restano aperti anche il lunedì sera per la nostra gioia e la nostra salvezza. Che tanto si sa, superato il lunedì è tutto in discesa no? Forse non era proprio così però ci siamo capiti dai…

A Ponte di Brenta 

Un localino intimo e lontano dai soliti giri che proprio per questo si svela poco a poco e ti entra nel cuore. Siamo da Bontà Nascoste, la casa di Chef Christian Rossato che offre un menù ampio, ben pensato e di alta qualità, riuscendo però a soddisfare un po’ tutti i palati. Qui sia pesce che carne, pasta fresca fatta in casa, cotture alla brace ma anche sapiente utilizzo di prodotti di aziende locali e dolci di produzione propria. A completare l’offerta poi, diversi fuori menù frutto della fantasia dello chef, una solida cantina vini e diverse scelte per il fine pasto come whisky o rhum. Un esempio? Mantecato di ricciola, bigolo alla marinara in rosso o guancetta di maialino brasato. Serve aggiungere altro?
Ristorante Bontà Nascoste, Via Antonio Ceron 8, Padova – Tel. 0492277518

A Limena 

Immersi in una vera e propria pagoda cinese, l’esperienza che si può fare al ristorante limenese Fu Lu Shou inizia ancora prima di sedersi a tavola. Qui infatti tutto è legato alla tradizione, dalla gestione – tipicamente familiare – fino agli arredi, ai profumi, alla sensazione e all’emozione che ti lascia. Se poi questo non dovesse bastare, anche il menù è un tripudio di gusto e cucina orientale. Polpette testa di leone, anatra laccata alla cantonese (ricorda di prenotarla con ampio anticipo), capesante con fiore di ibisco e salsa agropiccante o qualcosa di più “classico” come i filamente di soia con gamberi e verdure, piccantini al punto giusto. Insomma, per una volta lascia da parte il riso alla cantonese e lasciati cullare da questo magico posto capace di portarti in un viaggio per la Cina andata e ritorno. Ah, la zuppa di granseola è il classico “mai più senza”. 
Fu Lu Shou, Via Braghetta 1, Limena – Tel. 0498840015

A Forcellini 

Cosa meglio di un bel pub può chiudere dignitosamente un lunedì che diventa così, un po’ meno lunedì? Siamo da Birrolandia dove, neanche a dirlo, la birra non è un prodotto in vendita è IL prodotto in vendita. Qui, una birra in compagnia, assumerà la stessa sensazione che si prova bevendola a casa perché grazie ad un ambiente informale e un servizio simpatico e alla mano, sentirsi di troppo non sarà possibile. Quasi 60 tipologie di birrette, dalle più famose nel mondo alle chicche della zona che ben si sposano con una sontuosa piadina, club sandwich o beh, scegli tu! 
Birrolandia, Via Nazareth 11, Padova – Tel. 0492952780

Al Duomo

Una delle osterie più antiche e storiche del Paese è oggi anche una valida occasione per svoltare una brutta giornata quale può sicuramente essere il lunedì. Qui infatti, il cibo a mio parere è realizzato proprio per non farti pensare ad altro se non: “cosa ordinerò dopo?”. Qualche esempio? Sua maestà il baccalà mantecato, un classico intramontabile, ma anche sarde in saor, gallina in dolcegarbo e lei, la loro pasta e fagioli (una bomba). Qualcosa di ancor più gagliardo? Trippa alla vecchia maniera, fegato di vitello alla veneziana o seppie in umido rigorosamente con polenta. 
Osteria Dal Capo, Via degli Obizzi 2, Padova – Tel. 049663105
 
 
 
Foto interne reperite nelle rispettive pagine social dei locali. 
Foto di copertina di Ristorante Bontà Nascoste. 
 
 

  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Stessa spiaggia, stesso mare. Stesso stabilimento balneare! Premiati i migliori del 2022

Mondo Balneare assegna gli oscar delle spiagge italiane, giunti alla settima edizione.

LEGGI.
×