Gesto Milano, il nuovo locale di Porta Venezia dall’anima ecosostenibile e dalla veste supercool.

Pubblicato il: 23 maggio 2016

Gesto Milano, il nuovo locale di Porta Venezia dall’anima ecosostenibile e dalla veste supercool.

È raro che in un unico locale si fondano in modo armonico tante anime in apparenza diverse. Eppure Gesto Milano è riuscito a unire perfettamente una filosofia ecosostenibile, una location super cool e una cucina gustosa, originale e gourmet. Ma soprattutto, Gesto rappresenta una storia imprenditoriale di successo, guidata da una ragazza under-30, Martina, che ha portato nel capoluogo lombardo lo stesso format vincente con cui ha conquistato Perugia prima e Firenze poi. 

La filosofia

Photo Credits Pagina Facebook


"Gesto, fai il tuo”. Il claim del locale riassume in poche parole la sua filosofia: tutto nasce dall’idea che ciascuno di noi possa contribuire con piccoli gesti quotidiani a ridurre l’impatto sull’ambiente. A partire da una cosa che tutti facciamo più volte al giorno: sederci a tavola e mangiare. Un gesto quotidiano che da Gesto si trasforma in un momento ecosostenibile, ma allo stesso tempo molto divertente. È così che la classica ordinazione al cameriere lascia il posto all’ordinazione fai-da-te: scrivi ciò che vuoi col gessetto su delle lavagnette e poi le consegni al personale. Dopo pochi minuti, il piatto arriva a tavola. Ma che dico piatto! Al posto dei piatti, infatti, le portate sono adagiate su lavagnette. Una soluzione divertente, che stimola la condivisione e allo stesso tempo consente di risparmiare acqua, dato che non ci sono stoviglie da lavare, e di risparmiare sui costi di apparecchiatura e di sala. Ed è tutto a beneficio tuo, dato che il risparmio può essere reinvestito in qualità del servizio e dei prodotti. 

Le materie prime

Photo Credits @inawinemood


Ma eco-sostenibilità significa anche (e soprattutto) attenzione alla selezione delle materie prime: priorità ai prodotti locali e biologici e fornitori che rispettano determinati standard di produzione legati al territorio d’origine e di stagione. Ed ecco quindi che vengono scelti solo piccoli produttori: la carne per esempio arriva da un allevatore sul lago Trasimeno, l’Azienda Agricola Moretti, che con i suoi 400 ettari di boschi e pascoli può allevare in modo estensivo bovini e suini. E lo senti che la carne ha proprio un altro sapore! L’obiettivo per il futuro è quello di coinvolgere un numero crescente di piccoli allevatori e coltivatori che condividano la filosofia di Gesto. 

Il menu

Photo Credits @inawinemood


Ma andiamo alla scoperta della proposta gastronomica. Il menu si divide in 4 macro aree: carne, pesce, verdure, dolci. Tutti i piatti (ops, le lavagnette!) sono delle tapas, ovvero monoporzioni che costano da 4€ a 6€ l’uno. Considera che per saziarti l’ideale è ordinare 3 tapas (più quella dolce), ma a seconda del tipo di tapas che ordinerai te ne potrebbero bastare 2 oppure dovrai prenderne 4. Infatti il menu è così vario che non esiste una regola fissa. Le ricette sono state create ad hoc dallo chef che ha dato libero sfogo alla fantasia, rivisitando piatti della tradizione, oppure mischiando cucine di origini diverse e talvolta abbinando ingredienti tra loro all’apparenza inconciliabili. Il risultato è un menu molto vario e originale, equilibrato e saporito, che potrà soddisfare i palati più diversi. Tra le carni, consiglio di non perdere le polpette alla puttanesca, dalla carne morbidissima e gustosa; il vitello tonnato con lime e lamponi, dove l’acidità dei frutti si sposa perfettamente alla dolcezza della carne; il mini hamburger con le patate dolci, che è simpatico e bello da vedere, oltre che buonissimo. Tra i piatti vegetariani, la parmigiana di melanzane è un grande classico da non perdere e l’hummus con le tigelline è un’accoppiata insolita, bella anche da condividere. Tra il pesce, i due pezzi forti sono il polpo con il chorizo, quell’accoppiata che non ti aspetti e la tartare di ricciola con avocado e crudo di zucchine.

Photo Credits @inawinemood


E infine, i dolci, dall’apparenza semplici, ma nella sostanza molto creativi. Uno su tutti conquisterà il tuo cuore e i tuoi occhi: le ciabattine della buonanotte, due piccoli panbrioche tagliati a forma di ciabatte da notte, da farcire con una crema al cioccolato e panna montata. Golose e bellissime! Andando alla carta dei vini, troverai rappresentato tutto il territorio nazionale, e qualche nome dall’estero, con cantine conosciute che si alternano a piccoli produttori di nicchia. Uno dei miei preferiti è il Blanc de Morgex e de la Salle della cantina Ermes Pavese. 

La location

Photo Credits Pagina Facebook


Fino ad ora abbiamo parlato di sostanza, ma diciamoci la verità, anche l’occhio vuole la sua parte. E molto del successo di gesto è sicuramente dovuto alla location: mattoni a vista, massiccio uso del ferro (arrugginito e poi trattato per avere un’aria un po’ vissuta), divanetti che si alternano a sedie di ferro, un bel bancone del bar dietro il quale i barman preparano con maestria i cocktail, luci calde e soffuse che danno al locale un’aria rilassata e accogliente. E poi la bella parete dove sono disegnati ritratti e citazioni di alcuni personaggi famosi. Tra tutti, spicca quella di una delle grandi poetesse milanesi, Alda Merini: “anche la follia merita i suoi applausi”. Insomma, Gesto Milano è decisamente uno dei place to be da provare al più presto.
GESTO MILANO – via Sirtori, 15 – Milano – tel. 02201006
 
In copertina: Photo Credits Pagina Facebook
 
Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night

  • APERITIVO
  • CENA

scritto da:

Francesca Baldrighi

Prendi una pubblicitaria milanese che ha studiato in Bocconi, dalle un diploma da Sommelier e uno da Pasticcera, shakera il tutto insieme a una buona dose d’ironia e otterrai una blogger che racconta esperienze di cibo e vino sulla piazza meneghina. Caotica? No, eclettica!

POTREBBE INTERESSARTI:

​Se votano loro, gli chef stellati: i ristoranti (giovani) che piacciono e su cui scommettono

71 Top Chef, scelti da Identità Golose, hanno selezionato su chi puntare. Ecco tutti i nomi da provare assolutamente.

LEGGI.
×