8 ristoranti etnici per un viaggio nel Mondo, restando a Padova

Pubblicato il 27 maggio 2021

8 ristoranti etnici per un viaggio nel Mondo, restando a Padova

Spesso lo snobbiamo. Ancor più spesso non ci fidiamo. La maggior parte delle volte non sappiamo nemmeno quali siano poi gli effettivi ingredienti anzi, “cucina etnica” è quasi sempre “quella molto piccante”.
Eppure, in un momento come questo dove il Mondo si è riscoperto unito anche nelle sorti peggiori, conoscere le tradizioni culinarie di popoli lontani (e spesso nemmeno troppo) può essere il trampolino di lancio per una nuova idea di Mondo. Un Mondo solidale.
 
Ecco, qui alcuni dei miei locali etnici preferiti dove ho imparato nuovi nomi, nuove tradizioni, nuovi sapori; dove ho anche imparato cosa non fa per me e che sì, che il piccante che credevo veramente piccante, nulla è in confronto. Ma soprattutto, dove ho imparato che dietro la cucina, non esistono barriere. Spero possano piacere a voi, tanto quanto a me. Poi vabbè oh, la pizza resta sempre la pizza!

Per il giapponese

Il sushi 

Il bellissimo giardino di Mitica, ristorante di sushi all you can eat di Via Facciolati, rapre i battenti sia a pranzo che a cena e aspetta i veri sushi lovers, quelli che “no amo non puoi capire, devo assolutamente andare a mangiare del sushi!”. Qui con formule e differenti prezzi tra pranzo e cena e tra infrasettimanali e weekend; il menù è un tripudio di colori. “Orient bowl”, io amo l’abbinata pollo al curry e riso bianco al vapore o “Poke Bowl” da scegliere tra salmone, tonno, branzino e molti altri; o i grandi classici: sashimi, nigiri, uramaki, hosomaki e futomaki. Son piena solo a pensarci.
Ristorante Mitica, Via Facciolati 106, Padova – Tel. 3294907157

Il Ramen

Una delle uniche gioie del primissimo lockdown dello scorso anno? Beh, per me, si chiama Ma Ramen. Oggi però ha riaperto nel plateatico estivo e merita tutto il nostro supporto. Qui ho ormai stilato un vero e proprio menù da battaglia, che sempre sa soddisfarmi: parto con dei Gyoza di verdure (e obbligo il mio compagno a prendere quelli di carne così posso rubarglieli) e “aburi chashu” che altro non è se non maiale scottato alla fiamma. Poi solitamente ordino “Shoyu Ramen” con dashi di pollo, uovo, cipollotto, spinaci e chashu. Ah, non hai mai provato il ramen? E che aspetti oh? Non fare il timido.
Ma Ramen, Via Cesare Battisti 44, Padova – Tel. 3496872029

Per il greco

Lo dico subito così non arrivi alla fine e ci resti male: ebbene sì, Suvlaki è un ristorante greco pazzesco, ma fa solo take away. Lo inserisco comunque però, in quanto non esiste una valida alternativa che dia la possibilità di gustare le prelibatezze greche, seduti al tavolo. Qui il re della tua serata sarà la “pita” tipico panino della tradizione, da guarnire un po’ come ti pare con un sacco di possibilità: con carne di maiale, di pollo o addirittura con diverse opzione vegetariane. Sei a dieta? Il panino non fa per te perché ti sporchi i jeans bianchi? Hai la possibilità di assaggiare le stesse qualità di carni, ma porzionate sul piatto. Tutto guarnito da abbondanti patatine fritte, pomodori freschi e cipolla. Tanta cipolla. Il meglio? “Pita Gyros di maiale” (solo il Sabato).
Suvlaki, Via D’Acquapendente 75/A, Padova – Tel. 3515002151

Per l’eritreo

Anche il Ristorante eritreo Dahlak non molla e con qualche coperto all’aperto riapre i battenti. I piatti tipici sono moltissimi e accontentano ogni stomaco e ogni scelta: dalla carne al pesce, passando anche per piatti vegetariani. Qui “zighinì” uno dei principiali piatti della tradizione eritrea: un piatto unico servito su crespelle leggermente acidule (injera) sul quale si può scegliere di aggiungere manzo, poll, agnello, struzzo ma anche cinghiale o pesce. E questo è niente, provare per credere!
Ristorante Dahlak, Via Sorio 73, Padova – Tel. 0498710924

Per il messicano 

Colori, arredi, particolari, profumi e sapori; qui tutto ricorda il Messico anche a chi, il Messico, lo ha visto solo in cartolina. È forse questo che deve riuscire a fare un ristornate con piatti di una località lontana? Io credo proprio di sì. Qui, al Bistrò Mexicano, mi piace tutto: la zona, tranquilla ma centrale, il menù, che non finisci mai di provare, e la birra ok per forza. Chili, tortillas, e una infinità di salse che sfidano la Treccani ti aspettano dal 31 Maggio. Non mancare, segna in agenda a ricorda di prenotare!
Bistrò Mexicano, Via dei Livello 11, Padova – Tel. 0498759203

Per il cubano 

Molti padovani ricorderanno Elegguà per i suoi famosissimi Mojito. Quante serate. Quante risate. Che posto magico. Oggi invece, che nel frattempo ha pure chiamato sede, è un validissimo ristorante messicano che offre un servizio a 360° sia nel piccolo giardino esterno, sia nello spazio sotto la galleria. Qui, dalle 17.00 alle 23.00 tapas di ogni gusto (dalla tortilla, al “tostones” ovvero il platano fritto, passando per la “fritura de arroz” che sono polpette di riso fritto)e diversi piatti principali. I miei preferiti? “Pica pollo con tostones” che sono coscia e petto di pollo aromatizzati alla cubana e fritti con salsa di soia” e, quando voglio stare più “leggera” la “pokè caraibe di pollo” con pollo, riso integrale, avocado, verdure miste e ananas. Da bere? Non credo serva specificarlo ma assolutamente Mojito.
Elegguà, Via Santa Maria Assunta 35/b, Padova – Tel. 3277506694

Per il persiano

Siamo in Riviera Mussato, in una zona centralissima ma ben defilata dai “soliti” giri del padovano che permette così a questo ristorante etnico persiano, di dare il meglio di sé; soprattutto ora che si è costretti a mangiare fuori. Io qui sono dell’idea che anche l’atmosfera andrebbe messa in conto al cliente ma finché anche i proprietari non lo penseranno, beh, approfittiamone! Bisogna non farsi prendere dalla foga (e dalla fame) nel momento dell’ordine: i piatti infatti sono tutti molto abbondanti e molto spesso sono pensati o per due persone o addirittura sono considerati piatti unici. Ricorda però di lasciare un po’ di spazio per la Baklava, va assaggiata!
Ristorante Persiano Darvish, Riviera A. Mussato 85, Padova – Tel. 049664048

Per l’asiatico

Portello, zona universitaria per antonomasia e si sa: vai dove mangia un universitario e, spendendo il giusto, ne uscirai sempre contento. Handa Mushi è un ristorante che tenta di portare i sapori asiatici, a Padova, in un’ambiente informale, bello da vedere ma soprattutto bello da vivere. Qui, un po’ tradizione cinese giapponese ma anche taiwanese e coreana. Il risultato? Un menù che è un viaggio che inizia sedendosi al tavolo e termina mesi dopo, quando sarai riuscito a provare tutto. Nel mentre? Un tripudio di colori, sapori e accostamenti molto diversi dalla nostra cucina mediterranea. Io qui parto sempre con gli involtini primavera, o i gyoza di carne (ok magari entrambi) e la tempura di funghi sale e pepe (una bomba) e poi dipende dalla giornata: pad thai, ramen in zuppa di miso o riso con pollo Szechuan. Occhio, escono sempre nuovi piatti!
Handa Mushi, Via del Portello 32, Padova – Tel. 3392913853

Per il multietnico

Peace‘ n’ Spice lo ami dal primo giorno in cui lo vedi. Poi lo provi, ecco, lì sei fregato: tocca non mollarlo più. Sarà che gli ruberei tutte le porcellane, che i loro accostamenti riescono sempre a sorprenderti, che il conto a fine pasto non fa mai paura o sarà perché loro sono gentili e premurosi e il locale è in una zona splendida di Padova? Chi lo sa. Qui i menù di diversificano: uno dal lunedì al venerdì; ed uno da sabato a domenica, ma basterà sapere che in entrambi i casi lo potrete comporre voi scegliendo cosa mangiare e quanti piatti, o in alternativa oridnare alla carta. Falafel, samosa, cous cous al curry o pollo al curry con patate e zafferano, pollo pakistano in crema di panna con mele e cipolle o “Muhallabia” un budino di riso e latte con acqua di rose, pistacchi e cardamomo, sono solo alcune tra le scelte disponibili. Qui sono da assaggiare anche i cocktail!
Peace’ n’ Spice, Via Dondi dall’Orologio 13, Padova – Tel. 049663450



Foto interne reperite nelle rispettive pagine social dei locali. 
Foto di copertina reperita nelle pagine social di Mitica.
Foto di Mitica di Emanuele Mariani.

  • RISTORANTI E CIBI ETNICI

scritto da:

Anna Iraci

Nata a Padova qualche anno fa, appassionata di film gialli e pizza diavola, meglio se assieme. Giocatrice di pallavolo nel tempo libero e, nel restante, campionessa di pisolini. Saltuariamente (anche) studentessa. Da grande voglio scrivere, ma siccome essere grande è una rottura, intanto bevo Gin&Tonic. Con il Tanqueray però.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Il 25 settembre è la Giornata Mondiale dei Sogni. Anche di quelli a tavola

Ed è perfetta da vivere in 5 ristoranti stellati che fanno sognare a occhi aperti.

LEGGI.
×