Pranzo a Mestre e dintorni: 10 locali dove fermarti se sei in giro per lavoro

Pubblicato il 22 marzo 2021

Pranzo a Mestre e dintorni: 10 locali dove fermarti se sei in giro per lavoro

Se sei un’azienda sprovvista di mensa - piccola, media, grande che sia: non sempre le dimensioni contano - o un lavoratore o una lavoratrice non in smart working, questi 10 locali a Mestre e dintorni, riconvertiti a mensa per il pranzo, fanno al caso tuo. Se, invece, sei un semplice lettore imbattutosi tra queste righe, beh, nulla vieta di sbirciare, dato che l’asporto e il domicilio sono sempre attivi. Magari scopri nuovi sapori, nuovi posti, per un pranzo da zona rossa senza andare in rosso. 

Spendo alcune parole per delle precisazioni legislative. Il nuovo decreto ministeriale rinnova la possibilità per bar e ristoranti di svolgere servizio mensa per i lavoratori delle aziende limitrofe, previa autorizzazione e previo contratto tra il locale e l’azienda/partita iva (articolo 37, comma 1 e articolo 46, comma 1). Si risolve così il problema della pausa pranzo per tutte quelle aziende che non possono ricorrere al telelavoro e che non hanno una mensa interna. 

A Mestre e dintorni in molti si sono operati per questa conversione, che non esclude i servizi di asporto e domicilio per tutto il resto della popolazione. La seguente è una selezione di 10 (buoni) locali tra Terraglio, Marghera, zone commerciali come Auchan e Nave de Vero, Mestre centro, Favaro e Carpenedo.

Sul Terraglio

A Mogliano, il bacaro veneziano


Un incipit insolito per un articolo su Mestre e dintorni, ma Saòr, pur essendo ufficialmente parte della provincia di Treviso, ha un’anima mestrino-veneziana. È, infatti, un ristorante di pesce, una vineria ben assortita e una cicchetteria tipica veneziana, con cicchetti sia di terra sia di mare: un incontro tra laguna e terraferma. Come suggerisce il nome del locale, il cavallo di battaglia sono, senza dubbio, le sarde e i gamberi in saor, preparati secondo la ricetta delle nonne. Il motto dei menu settimanali, quelli che ti attendono per dimenticare il capo dopo una mattinata di lavoro e ricaricare le pile per il pomeriggio, serviti con prodotti locali e stagionali, è «La tradizione, oggi». In foto, spaghettone Martelli con cozze Mitilla.
Saòr - Piazza Duca D'Aosta, 32 - Mogliano Veneto (Tv). Tel: 3332365359

In zona Carpenedo, la vineria cicchetteria 


Il menu del giorno dedicato ai lavoratori della Vineria Cicchetteria Da Fulvio è consultabile sul sito vineriadafulvio.it, quotidianamente aggiornato. È fatto di piatti semplici, di carne, di pesce o vegetariani: primi e secondi caldi, piatti freddi e insalatone, contorni e dolci fatti in casa, tutto a buon prezzo. Ad ogni modo, tramezzini e cicchetti non mancano mai. Puoi anche ordinare il tuo tavolo e il pranzo in anticipo, tramite la chat Whatsapp che trovi sul sito e, se vuoi, concluso il pranzo, puoi acquistare una buona bottiglia di vino da portarti a casa per la cena (ma non da bere al momento: sul lavoro si deve restare sobri). In foto, tagliata di tonno con rucola e pomodorini. 
Vineria Cicchetteria Da Fulvio - Via Terraglio, 74/E - Mestre (Ve). Tel: 041983718

A Marghera

In zona Nave de Vero, il bistrot gourmet


Cucina creativa e sperimentale a base di pesce, ma con proposte anche vegetariane, sebbene il piatto forte restino i crudi di mare: questo è il DiMe Bistrot, premiato Gambero Rosso 2021. Non temere prezzi esorbitanti: è sì un bistrot gourmet, ma è accessibile a tutti. Il menu varia a seconda della disponibilità del mercato e delle idee degli chef ed è bilanciato tanto nei gusti quanto negli apporti nutrizionali, cosa che sicuramente aiuta a evitare l’abbiocco post-pranzo. Poi, se ogni tanto vuoi concederti un dolce della casa, beh, credo che nemmeno i nutrizionisti del DiMe te lo proibiranno: di questi tempi abbiamo tutti bisogno di qualche coccola e potrebbe anche rivelarsi la giusta carica per riprendere il lavoro pomeridiano (e sopportare il capo). In foto, seppie nostrane, zucca in diverse consistenze, zenzero e rosmarino.
DiMe Bistrot - Via Colombara 42, Marghera (Ve). Tel: 041923786

In pieno centro, l’osteria veneziana


Al Diplomatico non ha bisogno di troppe presentazioni, storica osteria quale è, con il suo stile casalingo e rustico e i competitivi prezzi da osteria. La cicchetteria sfiziosa è sempre presente, anche per la pausa pranzo dei lavoratori: di pesce, di carne, vegetariana; fritta, panata, pastellata. Ci sono il saor, le mozzarelle in carrozza, le polpette, gli spiedini. La cucina non è da meno, prevalentemente di pesce, sempre fresco del giorno, e ispirata alla tradizione veneziana, servita con materie prime di qualità. Non a caso, Al Diplomatico è entrato nella guida Slow Food 2021. In foto, zuppetta di pesce.
Osteria Al Diplomatico - Via della Sortita, 17 - Marghera (Ve). Tel: 3388706955

A Mestre

In zona Corso del Popolo, la tipica hostaria


La Vite Rossa è famosa (posso dire famosissima?) per il suo grande bancone di cicchetti rispettosi della miglior tradizione veneziana: pesce, carne, verdure, mozzarelle in carrozza, polenta e musetto, nervetti e chi più ne ha più ne metta. Eppure, la cucina dell’osteria non è da meno ed è tra quelle mestrine che si sono convertite a mensa per la pausa pranzo dei lavoratori. Qui ritrovi i sapori tipici del territorio, a volte con un tocco creativo, nel clima rustico e conviviale che da sempre contraddistingue il locale. La pasta è fresca, i secondi sono abbondanti (chi si scorda il celebre tris di baccalà?) e i dolci sono fatti in casa dalla mamma. Sempre una garanzia. 
Hostaria Vite Rossa - Via Bembo, 30 - Mestre (Ve). Tel: 3482750819

In Viale Ancona, il piatto unico 


I ristoranti della catena Unico fanno parte della categoria Italian smart restaurant, che è un marchio registrato che identifica una nuova idea di ristorante, a metà tra il tradizionale e il fast food. In particolare, Unico propone quasi esclusivamente piatti unici: completi di tutte le sostanze nutrienti (carboidrati, proteine, verdure) e tendenzialmente più economici. La proposta per la pausa pranzo è a scelta tra il menu ricco, il menu light e il menu completo, composti dai piatti del giorno; a scelta tra i piatti unici tematici, come l’Umbria a base di salmone affumicato con burrata campana e misticanza oppure la Novità a base di branzino scottato con cous cous e verdure scottate. Completano l’offerta le ricche insalatone, la pizza napoletana e le proposte vegetariane. 
Unico - Viale Ancona, 12 - Mestre (Ve). Tel: 0415322158

In Via Forte Marghera, il ristorante di pesce 


Già prima della pandemia la Darsena offriva un menu fisso per la pausa pranzo all’insegna delle tipicità ittiche locali: primo, secondo, contorno, acqua e caffè. Adesso continua a farlo, ma secondo le nuove norme. La Darsena di Christian Alberti è un ristorante di pesce a gestione familiare, rispettoso della tradizione veneziana e con un buon rapporto qualità-prezzo. Menzione d’onore va ai crudi, all’antipasto tradizionale cotto, alle cozze alla busara, ai ravioli al branzino, al rombo al forno, alla frittura, alla grigliata di pesce. 
Ristorante La Darsena, Via Forte Marghera, 181 - Mestre (VE). Tel: 0415756241

In pieno centro, la ristorazione a filiera corta


Nella piazzetta del Teatro Toniolo, Fermenti è uno spazio abbastanza nuovo gestito dalla cooperativa sociale Controvento, già titolare di altri noti ristoranti del territorio veneziano. Ogni menu, sia quello alla carta sia quello del giorno dedicato alla pausa pranzo, contiene piatti con prodotti a km 0, filiera corta, presidi Slow food e produzioni proprie, incluse le pizze con lievito madre. Sono tutti piatti a cavallo tra la tradizione e l’innovazione, con l’aggiunta di qualche goloseria, come l'hamburger in foto, uno dei piatti più richiesti. 
Piazzetta Cesare Battisti, 13 - Mestre (Ve). Tel: 0415646356

In zona Auchan, la carne alla griglia


L'Ombra Giusta è un locale specializzato nella carne alla griglia, quindi è innanzitutto una griglieria, dove però non mancano cotture al fieno e flambée. È anche detto Giardino all'Ombra Giusta per via dello spazioso e accogliente giardino che contraddistingue il locale, ottimo per godersi la brezza primaverile. Per la pausa pranzo puoi scegliere tra il menu fisso oppure tra le specialità della casa alla carta, tra le quali gli arrosticini di pecora con polenta e la fiorentina di scottona polacca. La carne è tenera e le porzioni sono abbondanti, come testimonia il tagliere misto di carne al metro con contorni, in foto. 
L'Ombra Giusta - Via del Gazzato, 20 - Mestre (Ve). Tel: 3405258354

A Carpenedo

In Piazza Carpenedo, la vera cucina veneziana 


L’Osteria Da Luca, alla fine di Viale Garibaldi, è quel posto accogliente e informale dove mangiare i tipici piatti della tradizione veneziana, senza strane contaminazioni. Ci sono cicchetti vari, baccalà mantecato e conso, sarde e gamberi in saor, polpette di carne e di tonno, mozzarelle in carrozza, pasticcio di pesce. Se lavori in questa zona, ritieniti fortunato perché una pausa pranzo così, a base di pesce e di tradizione della laguna, farebbe invidia a chiunque. 
Osteria Da Luca - Piazza Carpenedo, 18 - Carpenedo (Ve). Tel: 3394587496


Foto interne dalle pagine Facebook dei rispettivi locali
Foto di copertina dalla pagina Facebook di Fermenti

  • SPENDO POCO E MANGIO BENE
  • PRANZO

scritto da:

Giulia Cescon

Ho un superpotere: mi circondo di ritardatari cronici pur essendo sempre in anticipo. Amo il lunedì, non mi piace la birra e mi sveglio sempre dopo il primo squillo di sveglia. La normalità è sopravvalutata.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Saòr

    Piazza Duca D'Aosta 32, Mogliano Veneto (TV)

  • DiMe Bistrot

    Via Colombara 42, Venezia (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

​E l’Italia è anche Campione del Mondo di Pasticceria

Poteva forse mancare anche questa di vittoria? No. Nell’anno magico 2021 per le competizioni.

LEGGI.
×