Siamo andati a fare aperitivo nelle buchette di Firenze

Pubblicato il 30 maggio 2024

Siamo andati a fare aperitivo nelle buchette di Firenze

Paese in cui vai, aperitivo che trovi...
In tutte le nostre città, al giorno d'oggi, l'ora dell'aperitivo rappresenta un appuntamento da non perdere. Quando la giornata volge al termine e le luci della sera cominciano a risplendere, non c'è niente di meglio di un bel drink in compagnia per rilassarsi. Che si tratti di una birra, di un bicchiere di vino, o di un cocktail preparato a regola d'arte, ognuno ha le proprie preferenze e l'offerta dei locali è sempre molto ampia. C'è chi preferisce bere solo qualcosa prima di dedicarsi alla cena vera e propria e chi invece si rimpinza di spuntini vari, sostituendo così il classico pasto serale. 
In questo contesto Firenze si difende benissimo, grazie ad un gran numero di bar e locali che propongono aperitivi adatti a tutte le esigenze e a tutte le tasche.
Ma Firenze, lo sappiamo, non è una città come tutte le altre, e si distingue non solo per la propria storia e la propria arte, ma anche per tutta una serie di tradizioni che vengono da lontano e che proseguono ancora oggi. Tradizioni come quella delle buchette del vino. 
Camminando per le strade del capoluogo toscano, sarà capitato a tutti di imbattersi prima o poi in delle piccole aperture sulle mura di alcuni palazzi del centro storico.
Si tratta delle storiche buchette del vino, nate attorno al XVII secolo, che permettevano di vendere con discrezione il vino direttamente in strada. 
Nel 2020, complice il distanziamento e tutte le restrizioni legate alla pandemia del Covid, molti locali hanno riscoperto questa antica usanza e le buchette del vino hanno ricominciato a vivere servendo drink in totale sicurezza. Un'idea questa, apprezzata da tutti, tanto da convincere molti ristoratori a proseguire, riportando così a nuova vita molte delle buchette del vino sparse per la città.
Oggi le buchette rappresentano un modo originale e divertente per gustare un calice di vino e non solo tra le strade del centro, ideali per trascorrere le ore dell'aperitivo immersi nella storia più autentica delle città.
Siamo quindi andati alla scoperta di quei locali che portano avanti questa antica usanza, nel rispetto della tradizione, ma anche con idee originali e innovative.

Un buon calice di vino in una cornice che trasuda storia


È uno storico palazzo la location della nostra prima tappa. Ci troviamo ovviamente tra le strade del centro, in via de' Pucci, dove, all'interno dell'omonimo palazzo, troviamo la Cantina de' Pucci. Nata dall'inventiva e dall'esperienza di Wasa, nome molto conosciuto nel panorama fiorentino, la Cantina de' Pucci è un locale nel quale l'incontro tra la tradizione e l'innovazione si rinnova ogni giorno, attraverso nuove idee che si sposano con i sapori della storia della cucina fiorentina. 
Storia che si respira anche grazie alla presenza di una buchetta del vino, certificata da una targhetta che ne garantisce l'autenticità. 
Ed è qui, prima di inoltrarsi nei locali del ristorante, che è possibile gustare un calice di vino servito direttamente dalla buchetta, scegliendo da una lista molto ampia, che comprende etichette regionali ma non solo, dal Chianti Classico all'Amarone, fino al Barolo. 
Il modo migliore per apprezzare un buon bicchiere di vino, in una cornice storica che conserva intatto il proprio fascino, prima di tuffarsi senza indugio tra le proposte gastronomiche della Cantina de' Pucci. 
Cantina de' Pucci - Via de' Pucci 4 - Tel: 0550249913

Dalla Puglia con furore


Innovazione, ambizione e tradizione, sono questi gli ingredienti che ci accompagnano andando alla scoperta del prossimo locale sul nostro itinerario, il ristorante Pietrabianca, in piazza dei Peruzzi.
Pietrabianca nasce dalla passione dello chef pugliese Andra Cancelli che, assieme alla propria famiglia, porta tutta la storia della sua terra tra le strade di Firenze, con una proposta gastronomica che spazia dai piatti della tradizione a sapori più internazionali.
I prodotti del mare sono gli assoluti protagonisti del menù di Pietrabianca, cucinati attraverso tecniche di cottura innovative, come quella a bassa temperatura e la cucina molecolare. E prima di gustare un delizioso manicaretto di pesce, cosa c'è di meglio di un buon drink per preparare lo stomaco? E allora spazio a calici di rosé, vini bianchi e rossi, vini frizzanti, rigorosamente serviti dalla storica buchetta presente all'esterno. Buchetta dalla quale vengono serviti anche cocktail e long drink, in un incontro tra passato e presente, sempre molto apprezzato dai clienti. Ma le sorprese non finiscono qui, infatti Pietrabianca si rinnova di continuo e propone ai propri clienti gustosi piatti per accompagnare il momento dell'aperitivo. Dalle ostriche Gillardeau alle Amélie, fino a dessert unici nel loro genere, come le rivisitazioni del Mojito e del Negroni. Insomma, più che una semplice buchetta del vino, un vero e proprio portale per un mondo di bontà.      
Ristorante Pietrabianca - Piazza dei Peruzzi 5r - Tel: 3478184886

La boutique gastronomica che vende i prodotti "come una volta"


La nostra prossima sosta ci porta nel cuore del quartiere di Santo Spirito, dove troviamo una buchetta differente dalle altre. Siamo in via delle Caldaie, dove andiamo alla scoperta di una boutique gastronomica che vende i tipici prodotti alimentari del territorio, accompagnati da calici di vino provenienti dalla propria cantina: DiVin Boccone. Già dal nome risulta evidente la tipologia di locale, un luogo nel quale assaggiare quei piatti che hanno reso Firenze famosa in tutto il mondo, serviti da una buchetta con una forma particolare. Una vera e propria finestra che affaccia direttamente sulla strada, che rende possibile acquistare i prodotti proprio come si faceva in passato. 
DiVin Boccone - Via delle Caldaie 20 - Tel: 3280341413

Un calice al volo, prima di accomodarsi a tavola con la storia


È uno dei ristoranti più famosi di Firenze il prossimo sulla nostra lista. Un posto nel quale tutti i fiorentini e tantissimi turisti, sono stati almeno una volta nella propria vita. Parliamo del ristorante Il Latini, in via dei Palchetti. 
Si tratta di un locale che non ha bisogno di presentazioni, nel quale intraprendere un viaggio attraverso la cucita toscana più autentica: dalla ribollita ai paccheri al cinghiale, dalla trippa al peposo, passando per l'immancabile bistecca, da Latini tutto grida tradizione, in una location elegante ma semplice, che trasuda storia. Non a caso si tratta di un ristorante molto frequentato, nel quale c'è il rischio di aspettare un po' per un tavolo. E cosa fare durante l'attesa? Semplice, gustare uno dei tantissimi calici di vino offerti da Il Latini, serviti direttamente dalla buchetta che si trova proprio accanto all'ingresso.  
Il Latini - Via dei Palchetti 6r - Tel: 055210916

Un brindisi all'insegna dell'eleganza e della raffinatezza


La cucina tradizionale è ancora la protagonista indiscussa per la nostra prossima tappa. Siamo in un locale che grazie alla propria professionalità e ad uno stile amichevole, ogni giorno porta in tavola i migliori piatti della storia toscana e italiana. L'Osteria Belle Donne, situata nell'omonima via. 
L'Osteria Belle Donne propone i tipici piatti della tradizione, serviti con uno stile elegante e raffinato. Stile che si ritrova anche nell'arredamento del locale, disposto su più livelli: la cantina al piano inferiore, la sala principale al piano terra e una splendida terrazza, luogo ideale per gustare un buon bicchiere di vino, servito dalla storica buchetta del ristorante.  
Osteria Belle Donne - Via delle Belle Donne 16r - Tel: 0552382609

Il locale che ci accompagna dalla colazione alla cena


Non solo un luogo per cenare, ma anche un vero e proprio ritrovo, ideale per fare colazione, bere un caffè e trascorrere qualche ora tra amici. Stiamo parlando di Babae, ristorante/bistrot situato in Via Santo Spirito. Obiettivo principale di Babae è quello di stupire, con una proposta eno-gastronomica di alto livello e una location ricca di colori e di piante, in grado di restituire sempre la sensazione di trovarsi in un giardino, rimanendo nel cuore storico di Firenze. Posto perfetto per un aperitivo, da Babae è possibile farsi servire dalla celebre buchetta, una delle prime rinate a nuova vita già nel 2019.   
Babae - Via Santo Spirito 21r - Tel: 0556144429

La buchetta che serve gelati


Come abbiamo visto, le storiche buchette possono essere usate non solo per servire calici di vino, ma anche per offrire ai propri clienti ogni tipologia di bontà a disposizione. Devono aver pensato proprio a questo i titolari di Vivoli, la più antica gelateria di Firenze, nata nel 1929 nella zona di Santa Croce. 
Da Vivoli è possibile gustare un gelato artigianale preparato secondo la tradizione, oppure provare i tipici dolci simbolo della città, come lo Zuccotto o il Marengo. Il tutto preparato con ingredienti naturali in grado di esaltarne al massimo il gusto. Anche Vivoli inoltre può fregiarsi della presenza di una buchetta, che però in questo caso non viene utilizzata per servire vino, ma per offrire ai numerosi avventori i deliziosi prodotti della gelateria.
Vivoli - Via Isola delle Stinche 7r - Tel: 055292334
 

le foto presenti nell'articolo sono prese dai canali social dei locali citati
foto copertina: Osteria Belle Donne



     

  • APERITIVI MEMORABILI

scritto da:

Enrico Aprile

Napoletano trapiantato da venti anni a Firenze, sempre a spasso per le strade della città, attraversate in lungo e largo. Come tanti studenti durante gli anni dell'Università, ho lavorato in numerosi ristoranti e bar, imparando a conoscere un po' dei segreti del mondo della ristorazione. Unire queste esperienze al desiderio di raccontare storie è l'obiettivo della mia avventura in 2Night

IN QUESTO ARTICOLO
×