I panettoni artigianali del Salento: 10 gusti che devi assaggiare a tutti costi

Pubblicato il 14 dicembre 2021

I panettoni artigianali del Salento: 10 gusti che devi assaggiare a tutti costi

Nato a Milano, ma adottato da tutte le regioni d’Italia, il panettone è il dolce natalizio per antonomasia, quello che non può mancare sulle tavole degli italiani. Ci sono gli amanti della tradizione autentica, che lo concepiscono esclusivamente in versione classica, con canditi e uvetta, e poi c’è la schiera dei golosi, che non si tirano indietro al momento di assaggiare gli abbinamenti originali creati dai maestri pasticceri più creativi. Per fortuna anche il Salento pullula di idee e ingredienti di qualità; va da sé che nelle pasticcerie c’è l’imbarazzo della scelta. Ricordati, però, di prenotare il tuo panettone per tempo; nella maggior parte dei casi vanno a ruba e sono in edizione limitata. In questo articolo 10 panettoni artigianali del Salento da assaggiare a tutti i costi.

Il classico intramontabile


Gli amanti della tradizione non possono di certo farsi sfuggire la possibilità di assaggiare il panettone che lo scorso anno si è aggiudicata la medaglia d’Oro per la categoria classico al Campionato Mondiale Miglior Panettone del Mondo FIPGC. Un premio per niente isolato, se si considera che in passato ne aveva vinte molte altre di medaglie a tema. Stiamo parlando del lievitato che porta la firma del maestro Pasticcere Giuseppe Zippo, titolare della Pasticceria “Le Mille Voglie” di Specchia. Ovviamente al gusto tradizionale, vengono affiancate diverse varianti, da scoprire morso dopo morso.
Per info e prenotazioni: via Roma, 22 – Specchia (LE) – Tel. 08331934420

Quello con i fichi secchi del Salento cotti nel miele salentino


Non si chiama panettone, ma Pan Sorriso e in sostanza è un suo simile. Sto parlando del prodotto di punta del maestro pasticcere Giovanni Venneri del Cafè dei Napoli, ideato anni fa nell’ottica di dare una replica salentina al panettone milanese, che rispecchiasse appieno il sole del Salento. Un dolce che prevede l’utilizzo esclusivo di ingredienti sani, genuini e digeribili: lievito madre, olio extravergine d’oliva al posto del burro, miele al posto dello zucchero e fichi secchi del Salento cotti nel miele salentino o bucce di arance di Alezio candite nel vin cotto per la variante Pan Gioia. Tra i Pani di Giò, famoso anche il Pan D’Amour, fatto con zenzero, noci e cannella, con topping di pasta di noci pecan richiuso a forma di fiocco. Una chicca anche il Pan Gelotta, fatto con una ricotta stabilizzata di agrumi della Masseria Cinque Santi, e quello alle olive celline.
Per info e prenotazioni: Piazza Municipio, 8 – Alliste (LE) – Tel. 0833584418

Quello alla nocciottella


Se in famiglia ci sono bambini, o bambini cresciuti che hanno un debole per i dolci cioccolatosi, con il panettone artigianale della Pasticceria Luca Capilungo vai sul sicuro. In particolare se prenoti il gusto nocciottella, che come fa intuire il nome stesso, è fatto con un mix di nocciole e nutella. Una goduria senza limiti. Naturalmente non mancano i classici, con e senza uvetta, magnifico quello al pistacchio, il pandoro artigianale e altri diversi gusti e impasti, a lievitazione naturale, ricchi di sapore e facili da digerire. Se sei indeciso e vorresti assaggiarli prima di prenotare il tuo preferito, devi sapere che ogni anno la pasticceria organizza per l’8 dicembre una degustazione di panettoni. Segnatelo in agenda per il 2022!
Per info e prenotazioni: via Bari, 7 – Lecce – Tel. 0832312406

Il goloso al pistacchio


Altro pasticcere premiato come numero 1 al mondo è Federico Perrone della Pasticceria Giuri’ss di Salice Salentino, il cui panettone proprio quest’anno è stato eletto migliore al mondo. Quattro le varianti tra cui scegliere: il tradizionale, quello al cioccolato, quello al cioccolato e albicocca e l’intramontabile panettone artigianale al pistacchio, che richiama il sapore della Sicilia. Un trionfo del gusto che si impone con il perfetto contrasto tra la sua dolce crema dal sapore siciliano e le piccole pepite di cioccolato.
Per info e prenotazioni: www.pasticceriagiuriss.it – Tel. 3292714175

Il panettone ai frutti di bosco


Originalissimo anche il panettone ai frutti di bosco – anche questo in edizione limitata 2021– proposto dalla pasticceria Dentoni di Torre Dell’Orso. Alla pasta base vengono aggiunti frutti di bosco semicanditi di qualità superiore senza conservanti o coloranti aggiunti, coronati da una gustosissima glassa al cioccolato bianco. Il panettone in questione è squisitamente artigianale e realizzato secondo la tradizione più antica del lievito madre, che da anni viene giornalmente rinfrescato in laboratorio. Alla qualità dell’impasto originario fanno eco le restanti materie prime scelte, fra cui burro di primo affioramento, vaniglia bourbon del Madagascar e aromi naturali al miele e all’arancia.
Per info e prenotazioni: Lungomare Matteotti, 23 – Torre Dell’Orso (LE) – Tel. 0832841485

Quello albicocca, cioccolato bianco e caffè


Chi l’ha detto che i grandi chef non siano abbiano anche doti da grandi pasticceri? Cosimo Russo di Leverano ne è un esempio. Da tre anni a questa parte, infatti, delizia i nostri palati con la sua interpretazione del lievitato natalizio per antonomasia, registrando sempre il sold out. Ovviamente per accaparrarsi un suo panettone serve prenotare per tempo. Quest’anno sono tre i gusti disponibili: fichi e cioccolato fondente, il classico con uvetta e canditi e il più particolare con albicocca, cioccolato bianco e caffè.
Per info e prenotazioni: via Vittorio Veneto, 9 – Leverano (LE) – Tel. 3755351682

Quello ai tre cioccolati


Le varianti del panettone del celebre pasticcere salentino Stefano Bianco sono quasi infinite, anche se tra i più gettonati dobbiamo annoverare quella ai tre cioccolati, davvero eccezionale. Fantastico anche quello con impasto al pistacchio e crema di pistacchio all’interno, quello con cioccolato fondente, quello al pistacchio e cioccolato bianco. Per chi vuole dei sapori un po' più light c'è c'è il panettone con farina di farro e frutti di bosco e per chi vuole una variante salata da tagliare con l’antipasto non è male quello salato agrodolce con ortaggi e olive candite.
Per info e prenotazioni: Via Salvatore Nahi, n.47 - Lecce – Tel. 3297629380

Il panettone ripieno al gelato


Eccezionale anche il lievitato artigianale proposto dalla storica Pasticceria Vittoria di Squinzano, che porta in tavola un panettone fatto in casa a lievitazione lenta, realizzato con lievito naturale da madre bianca. Oltre ai classici gusti uvetta e uvetta mista a canditi, trovi quello squisito con gocce di cioccolato, cioccolato e pera, cioccolato e amarena. Dulcis in fundo, il panettone ripieno di gelato artigianale.
Per info e prenotazioni: via brindisi 152 – Squinzano (LE) – Tel. 0832782893

Il fu**ing panettone stellato


C’è da affrettarsi anche per prenotare il panettone “stellato” firmato Bros’ e realizzato in collaborazione con Posillipo Dolce Officina. Si tratta infatti di un’edizione limitata di soli 200 pezzi. Il panettone in questione, ovviamente artigianale, è farcito con vaniglia e scorze d’arancia candita e poi coperto di cioccolato “Barry” al latte e fondente.
Per info e prenotazioni: www.pellegrinobrothers.it

Quello al capocollo di Martina Franca


Se qualcuno in famiglia non è amante dei dolci, ora che abbiamo scoperto una variante salata alquanto interessante può stare tranquillo. Ai confini del Salento, infatti, dall'incontro tra Piero e Giuseppe Santoro, maestri norcini noti per il loro Capocollo di Martina Franca, ed Emanuele Lenti, maestro del panettone a Grottaglie nasce il Pancapocollo, un lievitato originalissimo e altrettanto gustoso. Burro, uova e pasta madre viva accolgono il salume, e con una lenta lievitazione naturale, danno origine a questa soffice tentazione.
Per info e prenotazioni: https://www.pregiatafornerialenti.com oppure https://shop.salumificiosantoro.com/it/prodotti/pancapocollo.html



Immagine di copertina tratta dalla pagina Facebook di Caffè dei Napoli
Immagini interne tratte dalle pagine Fb dei rispettivi locali o da gallery 2night












 

  • SWEET HOUR
  • NATALE
  • PASTICCERIA

scritto da:

Laura Sorlini

Vanta un’esperienza giornalistica competente e versatile maturata in anni di redazione. Appassionata di enogastronomia e turismo e sommelier, è alla continua ricerca di aspetti ed eventi da raccontare nelle rubriche che cura periodicamente per alcune delle più autorevoli riviste di settore.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

La classifica dei migliori resort in Italia, così per sentirsi già in vacanza

La Top 10 dei World's Best Awards di Travel + Leisure.

LEGGI.
×