All'Ex Foro Boario di Prato della Valle apre il primo ristorante

Pubblicato il 5 maggio 2021 alle 10:23

All'Ex Foro Boario di Prato della Valle apre il primo ristorante

Una location spettacolare: Five Restaurant occuperà due delle terrazze con vista sulla piazza

L' Ex Foro Boario di Prato della Valle si era già presentato alla cittadinanza il 7 novembre 2019, esibendo il magnifico lavoro di ristrutturazione fatto dall'arch. Alberto Zanella che aveva lavorato sull'avancorpo con vista sulla piazza.  Il primo atto aveva visto l'apertura del supermercato Despar con quasi 500 metri quadri di ampie vetrate e controsoffitto e colonne storiche integrate nella struttura. Al supermercato si dovevano aggiungere una nuova sede di Banca Sella, effettivamente aperta nel giugno 2020, e quattro ristoranti previsiti per il mese di maggio dello scorso anno. La pandemia aveva frenato le aperture ma adesso arriva un gruppo di giovani imprenditori ad inaugurare Five Restaurant: un ambizioso progetto che unisce la ristorazione digitale e la tradizione. Si tratta di un ristorante polifunzionale e hi-tech dal design contemporaneo – curato da architetti padovani – e che dà valore all’esperienza, pensato per restituire una nuova veste al centro storico, mettendone in luce il valore artistico. 

Le persone

Il progetto è frutto di un gioco di squadra che vede protagonisti, oltre ai giovani imprenditori – Umberto Marzotti, Edoardo Zoppellaro, Matteo Pacchioni, Filippo Nasci e Alessandro Pigozzo –, anche un team di architetti di matrice padovana, Andrea Marchesin, Paolo Osti, lo Studio Aacm di Nicolò Chinello e Rodolfo Morandi, coordinati da Leonardo Marzotti dello studio Pagliero Mazzotti; a questi si aggiunge l’amministrazione e la soprintendenza.

Il progetto

L'iniziativa, come spiega il Ceo di Five Umberto Marzotti, è una novità nel panorama italiano e rimane tutt’ora top secret per essere svelata nei dettagli durante la terza edizione del Salone dei Sapori dell’11-13 giugno. Il progetto è stato accolto con entusiasmo anche dal Comune di Padova; in particolare l’assessore alla Cultura Andrea Colasio dice: “trovo che abbinare la gastronomia, il piacere del gusto e dello stare assieme alla storia e alla bellezza, in questi luoghi di forti emozioni, sia qualcosa di molto interessante e innovativo. Soddisfazione ancor più grande se consideriamo il coraggio e la giovane età di questi imprenditori under 30”. L’assessore al commercio e alle attività produttive, Andrea Bressa, invece, parla di “segnale di ripresa” che fa ben sperare per il futuro.

Five Restaurant, in origine attivo come dark kitchen con cinque proposte gastronomiche differenti – già di per sé un concept innovativo, considerando che molti ristoranti italiani si sono affacciati al delivery solo nell’ultimo anno – si arricchisce così di un ristorante fisico che offre una proposta gastronomica esclusiva in una location importante e simbolica.

Five Restaurant oggi

Attualmente il gruppo Five conta un centro logistico-produttivo in via Sorio (Five), un negozio a brand Fatty Patty e uno a brand Pokè Factory ad Albignasego, uno a brand Fatty Patty in piazza Mazzini a Padova e infine è proprietaria del marchio Taco Sal, presente a Padova, Mestre, Treviso, Bologna e Verona, con ulteriori diciotto città in apertura nei prossimi mesi. Un’impresa giovane, dinamica, 100% made in Padova.

Leggi il comunicato stampa completo su Padova Net

Foto di copertina da Unsplash

  • NUOVE APERTURE

scritto da:

Annalisa Toniolo

Abitudinaria e noiosa, a tratti eccentrica e briosa: bipolare, forse. Quella dell’aperitivo delle 18.30 spaccate nel solito posto, ma anche quella che, nel cenare due volte nello stesso locale, ci vede un’occasione sprecata. A dieta, sempre, ma solo dal lunedì al venerdì.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Il 18 giugno si celebra l’International Sushi Day

Uno dei piatti più amati dagli italiani, bambini compresi, e tra i più consegnati a domicilio in questo periodo di Pandemia.

LEGGI.
×