In quali cocktail bar di Milano portare la tipa o il tipo per far vedere che di mixology ne sai

Pubblicato il: 29 marzo 2019

In quali cocktail bar di Milano portare la tipa o il tipo per far vedere che di mixology ne sai

Primo appuntamento, lei ha accettato e adesso non sai dove portarla. Panico. Mavvà, stai rilassato. Non c’è nessun problema, basta sapere dove andare. E lo stesso discorso vale, evidentemente, se sei una lei e vuoi fare la splendida e portare il tuo lui in un cocktail bar come si deve. Allora, facciamo due precisazioni: nella scelta io prendo in considerazione la qualità dei cocktail e la location. Diciamo che preferirei un giusto bilanciamento tra gli aspetti, soprattutto se devo portare fuori una ragazza. Anche perché se il posto è molto figo ma si beve male non funziona. E un minimo di attenzione alla location ci deve sempre essere. Insomma, segnati questi cocktail bar dove portare la tua lei, o il tuo lui, senza il rischio di fare brutta figura. E, anzi, con buone possibilità che la serata poi possa proseguire nella giusta maniera.

Dove #berebene in Porta Venezia

Non potevamo che iniziare da qui. Il Kilburn è una meta che prediligo per le uscite di coppia. Location elegante, mood londinese, e assoluta qualità nella scelta delle materie prime e nella miscelazione. Il merito è di Ennio che si inventa cocktail in grado sempre di sorprendere, con la giusta dose di sperimentazione, ma ottenendo sempre un equilibrio perfetto di sapori. La lista propone 11 pietre miliari e 5 drink che cambiano ad ogni rivisitazione della carta. Io non spreco molto tempo a leggere, chiedo ad Ennio un cocktail a base di whisky e vado sul sicuro. La scelta del tavolino vicino alla vetrata, con la luce giusta, aiuta sicuramente la buona riuscita dell’appuntamento. Risultato garantito.

Se ama la musica classica

Adesso, ammettiamo che la ragazza sia un’appassionata di musica classica, con una cultura sui vari compositori. Allora portala da Gramm, sui Navigli, la nuova meta dove bere bene in Ripa di Porta Ticinese. Il nome richiama il grammofono, la cocktail list si ispira ai grandi compositori classici: Il Prete Rosso rimanda a Antonio Lucio Vivaldi, alla sua “Primavera”, miscelato con aperitivo veneziano infuso al radicchio rosso, vermouth rosso di Torino e Prosecco, giusto per dirne uno. La serata inizia con l’aperitivo e prosegue sulle note da accompagnare a distillati sapientemente selezionati. Il salottino interno è più intimo, in un ambiente elegantemente vintage. Il dehors fuori è più movimentato, perfetto con la bella stagione.

Ambiente raffinato e ottimi drink

Altra meta che puoi segnarti senza remore per fare bella figura con la ragazza è il Baobar. Ambiente di design, cocktail miscelati con la giusta arte. Il prodotto fresco viene lavorato, centrifugato, si ricava lo sciroppo che farà la base homemade per il cocktail. Una volta al mese va in scena l’arte, con il contest “Baobar cerca artista” che premia gli artisti emergenti tramite una selezione via Instagram. Musica dal vivo un paio di volte al mese e cucina interessante se resta un po’ di fame dopo l’aperitivo, servito direttamente al tavolo. Se la tua lei è un tipo “fighetto ma non troppo”, allora qui vai assolutamente sul sicuro.

Location raffinata dove bere come si deve

Altro giro e nuovo regalo. Milord è un altro locale che tengo sempre ben a mente per un'uscita a due. Ambiente raffinato, dietro al bancone c’è Cristian che non mi delude mai quando gli chiedo: “Qualche nuovo scotch da assaggiare?”. La lista dei drink è un taccuino di viaggio, dove alla fine puoi annotare le tue esperienze di gusto. Per fare colpo con le tua lei, ordina un Ugly Duckling, ispirato alla fiaba del Brutto Anatroccolo, preparato con lime juice, shrub di mirtilli, maraschino e tequila Espolon blanco, servito in un coreografico bicchiere a forma di cigno. Farai un figurone.

Aperitivo in Cinque Giornate

Chiudiamo il giro al Deep, siamo in via Fiamma, in zona Cinque Giornate. Se sei al primo appuntamento, l’aperitivo è la scelta giusta per scambiare quattro chiacchiere e, nel caso la serata si mettesse male, hai anche il tempo per ripiegare con stile. Buoni i cocktail, l’happy hour è servito con 13 appatizer: assaggi caldi e mini hamburger, ma anche tapas di pesce o carne. E se lei è vegetariana, chiedi la versione veg friendly e salvi la serata. 

Foto di copertina di Salvatore Pollara per Milord Milano

Ti piacciono questi articoli? Iscriviti gratis alla newsletter di 2night

  • BERE BENE

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Tutto quello che devi sapere sulla vino-terapia in Italia: 10 location che uniscono enogastronomia e relax

10 Spa che vanno dalla montagna al mare, passando per le colline del centro Italia.

LEGGI.
×