Un gran aperitivo sotto il cielo di Verona: i locali all'aperto da provare quest'estate

Pubblicato il 30 luglio 2023

Un gran aperitivo sotto il cielo di Verona: i locali all'aperto da provare quest'estate

La calda estate veronese è iniziata e con queste temperature ogni scusa è buona per stare fuori. Per non frequentare sempre i soliti quattro posti in croce, ho pensato di buttare giù una carrellata di posticini interessanti anche dal punto di vista della location con plateatici, giardini o cortili interni, per variare un pò il tuo momento aperitivo e non soffocare dal caldo. Ovvero una mini guida di locali che si contraddistinguono per qualche particolare caratteristica oltre che per il loro dehor open air. Se sei alla ricerca di suggerimenti attingi pure, non sono avara. Questa è la mia modesta lista di posti che preferisco per un aperitivo sensato all'aperto. Se hai in mente altri locali meritevoli da farmi provare, fammi sapere.

Per il drink sartoriale


Il Localino ha una delle più belle viste della città: quella sulla basilica di San Zeno. Già solo per la location, ci si accomoda nel loro dehor all’ombra di alberi secolari e il panorama, merita il mio segnaposto. Questo storico locale di San Zeno da osteria old style di quartiere oggi è un’osteria moderna, un bistrot, un winebar, ma anche una caffetteria e forse qualcosa di più. Qui il menù cambia spesso anche secondo l’estro dei proprietari e delle stagioni. Si può sempre assaggiare qualcosa di nuovo. Sono aperti dalle colazioni fino al dopo cena e soprattutto durante l’aperitivo. Qui trovi etichette locali, di nicchia, grandi vini, birra artigianale e drink sartoriali preparati sul momento. Confida all'oste di cosa hai voglia e lui saprà soddisfarti. Difficile alzarsi scontenti, che sia per uno spumante con metodo classico, un blend di Pinot Nero, una tartare o un dolcetto fatto in casa. Nel menù non mancano nemmeno taglieri ricchi con salumi locali e formaggi, ma anche le polpette, create secondo la ricetta originale di nonna.
Il Localino, Piazza Pozza, 19, 37121 Verona (Vr). Telefono: 0452218730

Per la vista


Cà Toresele non solo ha una delle mie vedute preferite, quella sulla città dall’alto, ma ha anche un meraviglioso giardino dove rilassarsi sotto agli ulivi. Direi un toccasana soprattutto quando in città non si respira, il posto è enorme. Questo locale si trova sulle Torricelle a pochi minuti di macchina dal centro. L’aria che si respira è decisamente romantica, c'è poco da aggiungere. Volendo si può anche pranzare o cenare, hanno pure l’orto, per gli ingredienti a km zero. Nel menù trovi sia pesce che carne, crostacei, ostriche dalla Normandia, tempura, tartare, gnocchi di ricotta e diversi piatti particolari. Io frequento questo posto per l’aperitivo, sono dei maestri della mixology e il tramonto è sempre compreso. Ti consiglio di provare il Wild Turkey con bourbon, bitter aromatico e Thomas Henry ginger beer. Hanno anche diversi gin, vini della zona,  birre artigianali e bibite bio. Il suggerimento? Accomodati su uno dei pouf giganti e goditi il panorama.
Ca' Toresele Relais Osteria Garden, viale dei Colli, 41 37128 Verona (Vr). Telefono: 0452456825

Per il mojito


Se sei un amante del mojito e dei bei posti all'aria aperta, ti consiglio di far un salto al Tennis Club Le Toricelle. Qui si gioca a  Beach volley, tennis, si cena sotto al pergolato, si fa aperitivo e anche dopo cena nel loro meraviglioso garden. Inutile che stia qui a raccontarti che hai una vista pazzesca sulla città. Nel giardino, oltre al ristorante e al bar, c’è pure un food truck per gli hamburger, un chioschetto e la sabbia per sentirsi sempre in vacanza. Per l’aperitivo si bevono i grandi classici, ma soprattutto mojito. Se hai voglia di stuzzicare qualcosa con il tuo drink, qui preparano anche pizze farcite sul momento e pinse romane. Penso non ti servano ulteriori informazioni per andare a dare un’occhiata.
Tennis Club Torricelle, via Torricelle, 2/c - Verona (Vr).Telefono: 045913724

Per lo spritz naturale


La Volpe e l’Uva è un uno di quei posti che attira gli amanti del buon vino. Il posto poi per fortuna non è mai troppo affollato. Ci si accomoda in giardino all'aperto sotto grandi alberi, tra filari di vigneti e arredamenti vintage. Se sei un amante degli aperitivi naturali qui fanno pure quelli. Ti suggerisco di provare il loro spritz al sambuco, decisamente particolare, fresco e dissetante. Suonano spesso le note di musica live e al tuo drink puoi abbinare taglieri preparati sul momento con salumi e formaggi della zona. Tutto è di loro produzione. L’aria qui su è abbastanza hipster, lo frequentano i veri intenditori di vino, quelli che fanno ruotare il bicchiere per assaporarne l’essenza.
La Volpe e l’Uva, via Sommavalle, 1 37128 Verona (Vr). Telefono: 0458301711

Per stuzzicare

In una via poco distante dall’Arena in pieno centro un altro dei miei locali preferiti per l’aperitivo è La Tradision. Sono aperti dalla colazione fino al dopo cena. Se da fuori può passare inosservato, il meglio è dentro. Ogni oggetto dell’arredo ricorda il passato, c’è perfino un telefono a rotella come aveva mia nonna. Questo locale mescola diversi stili, ma quello che conta è la sostanza che, qui non manca. Non hanno un vero e proprio giardino, ma un piccolo cortile interno lontano dalla baraonda. Ti suggerisco di accomodarti sul retro nel dehor interno. Hanno diverse etichette di vini locali ma anche del resto d’Italia, la bottoglia la puoi scegliere direttamente dalla parete. Soprattutto ti consiglio di abbinare il mix di checchetti. Ti portano diverse cose come polpettine, paninetti ai cereali, tartine con il baccalà mantecato e mortadella con salsa di pistacchio. Oppure al tuo spritz abbina un tagliere di affettati, puoi scegliere diverse misure. Aspetta a prenotare la cena, non è sicuro che ci arriverai, tanto qui ti sfamano per bene.
La Tradision, Via Guglielmo Oberdan, 6 37121 Verona (Vr). Telefono: 045594226

Per le polpette

L’osteria alla Mandorla, è una vera chicca hipster dietro l’Arena. Questo locale è molto piccolo e al piano sotto si scende più che altro per giocare a calcetto. I pochi tavoli si riempiono velocemente e quelli liberi come le panchine fuori si condividono. Niente aria condizionata, ma per fortuna c'è un bel plateatico fuori e nelle calde giornate estive ci si può accomodare all'aperto per sorseggiare un buon drink. L’ambiente è rustico, niente servizio ai tavoli, ma si può ordinare e poi sedersi fuori. Entrare dentro questa osteria equivale a fare un salto nel passato, quando le osterie erano per tutti e non solo per i pettinati. Il proprietario è giovane, porta la barba e indossa le bretelle. Qui si viene per l’aperitivo o per il dopo cena. Si bevono etichette di nicchia, liquori del passato e spritz nel vasetto di marmellata con fetta d'arancio e oliva . All’ora dell’aperitivo è praticamente impossibile non stuzzicare qualcosa. Le polpette appena sfornate sono in bella vista sul bancone: questo è puro marketing ragazzi. Hai da sbizzarrirti, ci sono quelle con manzo, di cavallo o vegetariane, rigorosamente fritte e fatte a mano. Venire alla Mandorla e non assaggiare una polpettina, sarebbe come andare in centro e non vedere l’Arena.
Osteria la Mandorla, via Alberto Mario, 23, 37121 Verona (Vr). Telefono: 045597053

Per i cichetti vegetariani


Appena fuori dalle mura cittadine, in Borgo Venezia, c’è un edificio d’angolo dei primi del ‘900, che non passa inosservato. L’osteria Nosetta è uno dei miei locali preferiti. Basta varcare l’ingresso per sentirsi un pò a Parigi, ma forse anche a Berlino. Tutto richiama il vintage, perfino le note che suonano dal giradischi. Gran parte dell’arredo di questo locale è stato costruito con materiale trovato all’interno dell’edificio. I vecchi infissi in legno sono sono stati riutilizzati per le mensole. Le bottiglie di vino invece sono poste in un’esposizione a tutta parete creata in modo originale attraverso la saldatura di cerchi in ferro. L’ atmosfera è accogliente e rilassante, questo è il posto giusto per sorseggiare un buon vino naturale o una birra artigianale abbinando cicchetti vegetariani oppure qualche frittino di pesce accompagnato da patatine. Ci si accomoda all’interno oppure il mio consiglio, visto che non hanno l'aria condizionata è di prendere posto  nel piccolo cortile laterale per un aperitivo all'aperto. Ti consiglio di assaggiare il Vermuth dell’Archivio con soda e magari due polpettine di soia.
Osteria Nosetta, via Cesare Betteloni, 42/b, 37131 Verona (Vr). Telefono: 045 473 391

Per il drink in pista


Dopo molti anni bui e tanta storia, c’è una location molto cara ai veronesi che finalmente è tornata alla ribalta. Sto parlando del vecchio bar della pista dell’aeroporto turistico di Boscomantico. Immerso nel verde e con la vista sulle colline della Valpolicella, da bettola è diventato il Ristorante Pizzeria Lounge Bar Boscomantico. Mobili bianchi e piante esotiche, colori pastello, ampie vetrate, una grande veranda e un suggestivo giardino con un lounge-bar  fanno da sfondo a colazioni, pranzi, cene ed happy hour fino a tarda notte. Si bevono i grandi classici, birra artigianale e drink più ricercati. Hanno anche un’ampia selezione di gin. Al Boscomantico c’è sempre il pienone di millennial, ma piace anche agli over 40 e pure alle famiglie. Merito forse anche di tutte le comodità del caso: grande dehor, parcheggio vicino, parecchia scelta tra cucina e pizza, ma anche diverse nicchie da bere . Ti suggerisco di accomodarti all'esterno nell'ampio giardino per goderti un aperitivo vista decollo.
Ristorante Pizzeria Lounge Bar Boscomantico, via Boscomantico 37139 Verona (Vr). Telefono: 0452456626

Foto copertina della pagina Facebook di Ca' Trolese.
Foto interne tratte dalle pagine di FB dei rispettivi locali.
 

  • APERITIVI MEMORABILI

scritto da:

Nicole Rossignoli

Viaggio sempre, per passione, per lavoro e con la mente. Nel turismo da una una vita, magistrale in Promozione e Comunicazione Turistica, quasi sommelier, aspirante UNinfluencer. Assaggio, scrivo e promuovo mete di gusto e viaggi diVini. Annuso le pagine dei libri, mi perdo nei mercati, compro spezie, guardo le stelle, mi lascio spettinare dal vento e mando cartoline. Ho vissuto un po' di qua e un po' di là, ma poi torno sempre nella mia amata Verona. Adoro il gelato al pistacchio e non posso vivere senza caffè.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​I migliori festival musicali dell’estate 2024 in Europa: quelli da non perdere

Che estate sarebbe senza festival?!

LEGGI.
×