Ti porto a mangiare nei giardini di 10 trattorie di Milano

Pubblicato il 17 giugno 2022

Ti porto a mangiare nei giardini di 10 trattorie di Milano

Ormai fa un caldo della madonna. Se durante il giorno dovessi riuscire a trovare un po’ di riparo dalla calura tra le scrivanie climatizzate dell’ufficio, o grazie a un bel ventilatore sparato addosso a casa, ecco che la sera la solfa cambia. E sì perché se venisse voglia di mangiare fuori, ecco che scatta il desiderio di piazzarsi in un bel posto all’aperto, magari con una bella arietta che rende una libidine il passaggio tra primo e secondo.

Questo pezzo, allora, casca a fagiuolo. Sì perché ci facciamo un bel giretto nelle trattorie di Milano dove si può mangiare anche all’aperto. Il che significa in un giardino, certo. Ma anche semplicemente “en plein air”, quindi sotto a un pergolato o in un cortile tra qualche pianta per quel tocco green che fa sempre molto figo. Nella classificazione “trattoria” ci infiliamo anche qualche ristorante che di modesto non ha nulla ma che per estensione rientra nella lista: l’importante è che abbia un affaccio sull’esterno.

Al Garghet

Se penso alla trattoria milanese mi va di partire da qui. Al Garghet l’aria è da trattoria, tra tovaglie con i quadri e sedie di legno, ma il menù è una sorpresa, da scoprire ordinando le trofie al pesto di sedano e il salame d’oca. Per il discorso “en plein air”, qui c’è la terrazza e il guardino botanico. E a proposito del giardino, per gli inguaribili romanticoni è il posto perfetto per una cena a lume di candela. Una curiosità sul nome che è molto onomatopeico. Adesso, se non sai cosa vuol dire puoi ripassare le figure retoriche ma rimanda al gracidio delle rane, forse ai tempi in cui qui c’era una gendarmeria degli spagnoli.
Al Garghet - via Salvanesco 36, Milano - tel. 02534698

Osteria del Binari

Ci spostiamo in zona Tortona, all’Osteria dei Binari. Se ci passi velocemente, da fuori, non puoi immaginare che nascosto aspetta un bellissimo cortile con un pergolato che regala un po’ d’ombra anche nelle giornate più calde. Si tratta di un locale storico in uno dei quartieri più culturalmente frizzanti della città. Il menu propone specialità della cucina tipica lombarda.
Osteria dei Binari - via Tortona 1, Milano - tel. 0289409428

Al Fresco

Restiamo in zona. Al Fresco ci sono una cinquantina di coperti all’esterno, in un giardino che diventa un autentico valore aggiunto da affiancare alla lista dei piatti. La cucina propone specialità della tradizione mediterranea ma il giardino e la serra sono uno sfondo perfetto per parlare, mangiare e ammirare la sapiente alternanza tra legno e natura. Un luogo di incontro con cucina, come si ama definire. Ma molto verde e pieno di fiori.
Al Fresco - via Savona 50, Milano - tel. 0249533630

Erba Brusca

In fondo al Naviglio Pavese, sul confine tra città e campagna, si finisce da Erba Brusca. Orto con cucina, sempre per restare in tema di definizioni e l’orto è quello del giardino dove si può mangiare ma dove crescono anche le erbe aromatiche che diventano un ingrediente a chilometro zero per i piatti della chef Alice Delcourt. Pare davvero di essere in aperta campagna e prenotare qui un pranzo, oppure una cena, diventa un modo per scappare da Milano, senza fare molta strada.
Erba Brusca - Alzaia Naviglio Pavese 286, Milano - tel. 0287380711

4Cento

La percezione non è tanto diversa. Anche al 4Cento il miracolo riesce: restare a Milano ma mangiare con la sensazione di essere altrove. In mezzo al verde, per esempio. Quello dello splendido e spazioso giardino. L’ultima volta che ho mangiato qui, c’erano dei tavoli sotto il pergolato, perfetti per un po’ di privacy, per chiacchierare guardandosi negli occhi, con tutto intorno tanto verde. Menu con proposte sia di carne che di pesce. L’anno scorso i locali si sono rinnovati, dovrò tornare per ritrovare le (molto social) #goodvibes.
4Cento - via Campazzino 14, Milano - tel. 0289517771

Spirit de Milan

Se ti piace lo swing, allo Spirit de Milan c’è l’autentica serata swing di Milano, per tornare agli anni ’30 e ’40. Ci spostiamo in Bovisa, nello spazio che un tempo ospitava le Cristallerie Livellara. Si può anche mangiare, mica solo ballare, alla Fabbrica de la Sgagnosa: ricette semplici, cibo genuino e fiumi di vino. Tavoli “sociali” fino a 16 posti, perfetto per fare nuove amicizie, con il giusto sottofondo musicale. Da magiare? Risotto alla milanese, ravioli di carne, tartare di manzo o vitello tonnato. Tuitto molto estivo.
Spirit de Milan - via Bovisasca 57/59, Milano - tel. 3667215569

Acquacheta

Luci e lanterne illuminano il bel guardino. Con il caldo, Acquacheta diventa il posto perfetto per una cena sotto al pergolato di vite. Siamo in zona Precotto, il menu ha una forte influenza toscana, si mangia carne alla brace, pasta e pane vengono fatti in casa. C’è molto spazio, così la location diventa anche perfetta per i bimbi che possono giocare mentre i genitori mangiano con più calma all’aperto.
Acquacheta - via Erodoto 2, Milano - tel. 0225713980

Cascina Nascosta

Nel cuore del Parco Sempione c’è la Cascina Nascosta. La Latteria è lo spazio dove si può mangiare, aperto dalla colazione fino alla cena, con proposte che seguono le stagioni. Piatti salutari perché “la gente vuole sapere cosa mangia”, come spiega Andrea che gestisce la cucina. I piatti valorizzano le ricette locali lombarde e italiane, puntando sull’autenticità. Interessante la selezione di birre artigianali da provare magari all’aperitivo. Il pane è a lievitazione naturale.
Cascina Nascosta - Parco Sempione, Milano - tel. 3406755196

Tipografia Alimentare

Sul Naviglio della Martesana - per una cena che è più bere vino con qualche salume che una sequenza canonica di antipasto, primo e secondo - ci si può fermare alla Tipografia Alimentare. Stile vintage, con un tocco sicuramente originale nella scelta degli arredi. È bello sorseggiare del vino fuori perché si sta proprio di fronte alla Martesana. Ambiente che non bada alla formalità, come la proposta alimentare, più attenta a garantire la qualità della ricerca. Da provare l’uovo “cremoso”, ossia in camicia, accompagnato da riso e fonduta di Parmigiano Reggiano. Per essere sicuro di sedersi in un tavolo all’aperto, meglio prenotare.
Tipografia Alimentare - via Dolomiti 1, Milano - tel. 0283537868

Antica Trattoria Monlué

Alle porte della città, tra Linate e Forlanini, uscita della tangenziale Camm, c’è praticamente da sempre l’Antica Trattoria Monlué. Le sale sono eleganti, cariche di storia e anche per merito delle travi a vista. A fare la differenza, con la bella stagione è il dehors dove assaggiare i sapori autentici della tradizione lombarda, con qualche escursione in quella siciliana. Si trovano quindi risotto giallo e ossobuco ma anche pasta alla Norma e caponata di melanzane. Occhio al conto, non proprio da trattoria.
Antica Trattoria Monluè - via Monluè 75, Milano - tel. 027610246

Foto di copertina dalla pagina Fb di Al Garghet

  • MANGIARE ALL'APERTO

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

POTREBBE INTERESSARTI:

​Guida Pane & Panettieri d’Italia 2023 del Gambero Rosso. Tutti i premiati

Presentata allo Spazio Field di Palazzo Brancaccio a Roma, la quarta edizione della guida Pane & Panettieri d’Italia del Gambero Rosso.

LEGGI.
×