C'è un nuovo bacaro a Mestre da far invidia ai veneziani!

Pubblicato il 28 ottobre 2022

C'è un nuovo bacaro a Mestre da far invidia ai veneziani!

Il rapporto tra Venezia e Mestre è tanto ovvio quanto forte, e un nuovo locale appena inaugurato proprio in Piazza Ferretto a Mestre ne è una vivida testimonianza. Silvia e Demis, veneziani trapiantati a Mestre, si sono buttati in una nuova sfida e a inizio agosto hanno deciso di aprire SoraProva, un bar pronto a far compagnia per tutto il giorno ai locali e a chiunque voglia farci un salto.

Dove: sulla prua di Piazza Ferretto


Innanzitutto la location, che dice molto di SoraProva: siamo sulla parte più alta di Piazza Ferretto, all’angolo con Piazzetta Edmondo Matter. Nulla di meno che uno degli scorci più belli di Mestre, con tanto di vista sulla Torre dell’Orologio. Ma il bello è che Silvia e Demis hanno immaginato Piazza Ferretto come una barca, e SoraProva, essendo più in alto, sarebbe la sua prua, appunto, la “Prova”.

Quando: sempre


Tutto ciò potrebbe far pensare a SoraProva come una bacaro o un’osteria veneziana in tutto e per tutto. Non è affatto (o comunque non solo) così, perché il locale si rivolge a tutti e vuole essere un punto di riferimento a qualsiasi momento della giornata e con tutta la semplicità del mondo. Un locale arioso, illuminato, dominato dal blu scuro del mare (su cui solca questa immaginaria nave di cui parlavamo prima), accogliente e sorridente. Ah, e anche con un arredamento dal gusto vintage e un piccolo tocco di verde. Il luogo ideale per gustare la più classica colazione all’italiana con cappuccino e brioches, che, manco a dirlo, sono fresche di giornata.


Come la giornata prosegue ci si avvicina al pranzo, e anche qui la spunta la semplicità. Piatti freddi e veloci, dalle insalate all’affettato accompagnato da qualche verdura, che cambiano di giorno in giorno in base alla stagionalità degli ingredienti o semplicemente all’ispirazione.
C’è un momento in cui però si respira qualcosa di più di venezianità, ed è l’aperitivo. Sì, perché un altro dei punti forti di SoraProva sono gli immancabili cicchetti più tipici della tradizione lagunare, esattamente come fanno anche nei tradizionali bacari. Tramezzini, crostini, mozzarelle in carrozza, polpette d’ogni tipo o gli sfiziosissimi mini burger… insomma, ci sono proprio tutti, e anche un po’ di più!


Ma non vanno nemmeno dimenticati i taglieri di affettati, altrettanto perfetti per accompagnare un buon calice ma che semplicemente sanno più di rustico, in questo caso guardando ovviamente più alle campagne venete.
Ma ancora, la convivialità e i sorrisi di SoraProva arrivano anche al dopocena, per chi proprio dopo l’aperitivo non è riuscito a muoversi più, magari anche con un buon cocktail.

Cosa: la semplicità


SoraProva è un bar che vuole essere semplice e amichevole, a disposizione dei clienti dalla mattina presto alla sera dopo cena. Dalla domenica al giovedì dalle 8.30 alle 23, mentre il venerdì e il sabato ovviamente si tira un po’ di più, aprendo alle 9 e chiudendo a mezzanotte. Un locale che accoglie una clientela varia e che ti mette a tuo agio con i sorrisi. Ma anche che ti sa stupire, semplicemente con uno spritz ben fatto, con un cornetto fresco o anche con il buffo tavolino montato su una bicicletta d’epoca. Insomma, in un mondo dove tutti devono essere più sofisticati di qualcun altro, dove i locali spesso sembra che debbano diversificarsi a tutti i costi, SoraProva naviga nell’altra direzione, che non è la banalità ma “semplicemente” la semplicità. Come una colazione con cappuccino e brioche.

SoraProva
Piazzetta Edmondo Matter 10
Mestre, Venezia
Tel: 3333233355
Foto di Chiara Rigato

  • NUOVE APERTURE

scritto da:

Damiano Fantuz

Amo la musica alternativa e trovo che negli anni Ottanta tutto fosse più bello. E amo Venezia e le sue osterie. Forse quello che mi piacerebbe di più sarebbe frequentare quelle stesse osterie, ma negli anni Ottanta

IN QUESTO ARTICOLO
  • SoraProva

    Piazza Erminio Ferretto 13, Venezia (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×