Cosa vedere assolutamente a Bari Vecchia

Lasciamo fuori per un attimo i locali, il Teatro Petruzzelli, il Teatro Margherita, il lungomare, la Pinacoteca, Corso Cavour, Via Sparano, e tutto ciò che fa bella la città di Bari, per concentrarci nel fulcro originario del capoluogo pugliese: il suo borgo antico, un dedalo di strade e vicoli in cui si incastano 26 chiese e oltre 100 edicole votive, in cui ormai (finalmente) pullulano i risciò che portano i turisti in tour.
Ecco cosa ti consiglio di vedere assolutamente all'interno di Bari Vecchia.

 

Piazza del Ferrarese

piazza ferrarese bari https://it.wikipedia.org/wiki/file:bari_-_piazza_del_ferrarese.jpgfoto di Michele Zaccaria
Un tempo qui c'era la porta di accesso alla città, ma fu poi distrutta per motivi di sicurezza pubblica (spesso vi si appostavano delinquenti per derubare i passanti). La piazza deve il suo nome alla casa abitata nel XVII da Stefano Fabri, originario, appunto, di Ferrara. In piazza Ferrarese puoi ammirare anche l'antica pavimentazione risalente al II secolo d.C. con tracce della Via Appia-Traiana.


La Colonna Infame

colonna infame bari diritti francesco de leo foto di Francesco De Leo
Si trova nell'ampia Piazza Mercantile, subito dopo quella del Ferrarese. È a questa colonna che i delinquenti e gli insolventi erano legati per essere abbandonati al pubblico ludibrio. Assurdamente quest'opera medievale è lasciata incustodita, alla mercè di chi, nel migliore dei casi, si accomoda sui suoi scalini, o addirittura sul leone in marmo. L'unico atto di clemenza fattole è stato il metterci accanto un orribile cassonetto per limitare lo sporco. Sic!

La casa natìa di Piccinni

niccolò piccinniUn ritratto di Piccinni
In questa stessa area, Piazza Mercantile, sorge la casa in cui nacque il musicista barese Niccolò Piccinni. Purtroppo Bari non ha mai valorizzato realmente l'immobile... anzi, nella pratica ha sempre snobbato quello che è forse l'unico suo figlio degno di nota. Finalmente l'attuale Assessore alle Culture e Turismo sta facendo qualcosa per promuovere Casa Piccinni come Luogo del Cuore del FAI, e per rendere visitabili anche gli altri due piani della casa.

Castello Svevo

castello svevo bari https://it.wikipedia.org/wiki/file:puglia_bari2_tango7174.jpgfoto di Tango7174
La sua imponente mole si staglia immediatamente fuori da Bari Vecchia, ma non potevo non inserirlo in questa lista, visto che quasi costituisce le mura di cinta del borgo antico. Fu fatto (ri)costruire da Federico II, ma poi è stato abitato dagli angioini e dagli Sforza, per poi diventare caserma e carcere.

La Cattedrale di S. Sabino

cattedrale bari foto di podollo https://it.wikipedia.org/wiki/file:bari_cattedrale_san_sabino.jpgfoto di Podollo
A due passi dal castello c'è la cattedrale, dedicata a S. Sabino. È uno dei gioielli dell'architettura romanico-pugliese. All'interno ci sono ancora pochi rifacimenti dell'epoca della moda barocca, come il soffitto a cassettoni. È custodito qui il famoso rotolo dell'Exultet, anteriore all'anno 1050.

Fortino di Sant'Antonio 

fortino sant'antonio bari https://www.instagram.com/fran7cesc/foto di Francesco De Leo
Lo si trova su Via Venezia, e costituisce parte delle mura della città. Fu (ri)costruito nel XVI secolo per volere di Isabella d'Aragona. Da qui, un tempo, un cannone sparava dei colpi in mare per segnare le ore 12:00. Ti consiglio di accedervi il giorno 17 Gennaio: unico giorno in cui è visitabile la cappella dedicata a S. Antonio Abate.

La Basilica di S. Nicola

basilica di san nicola bari https://www.instagram.com/fran7cesc/foto di Francesco De Leo
Simbolo della città. Nella sua cripta custodisce le reliquie del santo patrono da cui ogni anno viene estratta la manna. Nella basilica c'è anche un interessante reliquario, oltre ad importanti opere d'arte come la Cattedra dell'Abate Elia o il mausoleo della regina di Polonia, Bona Sforza. In quest'area ti consiglio di vedere anche il palazzo e la corte del Catapano.

 


Complesso archeologico di Santa Scolastica

santa scolastica bari https://it.wikipedia.org/wiki/file:bari_santa_scolastica.jpgfoto di Podollo
Passeggiando per tutta la muraglia, superando il Fortino e anche la Basilica, si giunge al complesso di Santa Scolastica. Annesso alla chiesa (recentemente restaurata) c'è il monastero e il parco archeologico dell'area di San Pietro, il punto preciso in cui nacque Bari 4000 anni fa.
Ti consiglio di affacciarti oltre l'arco posto dalla parte opposta della facciata della chiesa, perché ci sono gli affascinanti resti dell'antica Chiesa di Santa Maria del Buonconsiglio. 

Vuoi rimanere aggiornato sui migliori eventi della Puglia? Iscriviti alla newsletter. 

In copertina Palazzo del Sedile (foto di Francesco De Leo

ORA PUOI LEGGERE:

3 ottime pasticcerie a Bitonto e Bisceglie

Ho già parlato delle mie pasticcerie preferite di Bari in un altro articolo, ma mentre scrivevo la salivazione aumentava esponenzialmente portandomi a viaggiare anche verso altri lidi: luoghi extr...

di mirko galletta