Il 2020 del Soso' si preannuncia ricco di buon cibo pugliese e tanto, tanto buon vino. Due elementi sì semplici, ma che nascondono al loro interno sfide interessanti e grandi potenzialità.

Vino e cucina fanno da padroni


Preparare e saper domare tutti segreti della cottura perfetta di pesce e carne, non è mai stato semplice. Ma nessuna paura ci pensa chef Romanazzi. Una figura professionale che ha alle spalle una lunga esperienza nel campo culinario; forte della sua conoscenza del territorio circostante è lui che dirige le cucine del Soso’. "La nostra terra ha tanto da offrirci ed è giusto valorizzarla con le giuste combinazioni" mi ha raccontato Giuseppe Romanazzi e, posso aggiungere, la sua firma è ben visibile. Una cucina basata su prodotti genuini e selezionati: in cucina tutto è concentrato sulla scelta delle migliori materie prime di esclusiva qualità, che hanno sempre in mente caratteristiche come purezza, stagionalità e attenzione verso l'economia locale. Ecco il segreto di una cucina originale che, in primis, deve far parlare di sè per i suoi ingredienti genuini. Niente di banale oppure di già visto: la cucina mediterranea made in Soso' esplode in tutte le sue colorazioni e combinazioni speciali. Pezzi di ciccolato fuso vengono abbinati a tagli di carne pregiata, come gusti fruttati trovano nuova destinazione su basi non convenzionali. Ecco il riassunto di questo locale aperto a tutti, da eventi privati a rilassate serate romantiche. Due calici e fiumi di parole: ecco creato l'abbinamento (romantico) perfetto.

La wine experience

L'anno nuovo inizia con il calice giusto: la wine experience è al centro e attorno ad esso ruotano i migliori piatti, studiati a seconda delle stagioni. Per la stagione fredda, infatti, sono in programma serate a tema, degustazioni di particolari vini di cantine selezionate, menù stagionali, abbinamenti food and wine ed eventi con la preparazione di prodotti tipici. Il team è giovane, creativo e con tanta voglia di tenere alto il nome della storia culinaria del Soso’. A fare da cornice un’atmosfera sempre molto rilassata e distesa, libera da schemi particolari e sempre molto concentrata sulla sostanza: parola dello chef Giuseppe Romanazzi, anche proprietario del ristorante Romanazzi's di Giovinazzo.

Ce n'è per tutti i gusti, anche per i non amanti del vino: ecco dunque servita una gustosa selezione di birre e cocktail (da quelli più tradizionali a quelli rivisitati in maniera creativa). Dai vini dolci, e rossi, bianchi e rosati: la prossima destinazione per la tua (rilassata) wine experience è a Giovinazzo.

Sapori mediterranei e cantine rinomate


Qui potrai concederti un tuffo nelle bollicine italiane più famose: il Soso' ti farà provare il vero piacere del vino selezionato, che ha sempre una storia da raccontare: il nettare degli dei si prende il suo meritato posto tra i protagonisti del locale. Gli arredamenti di design continuano a regalare le giuste vibes eleganti e molto rilassanti. Metti una fredda giornata invernale, dove combattere a suon di calici, il freddo grigiore stagionale. Perchè rinunciare alla bellezza delle onde del mare d’inverno, quando potrai gustarti un aperitivo o una cena a base di cucina mediterranea proprio a due passi dal lungomare di Giovinazzo? La proposta culinaria e del beverage è migliorato (ed esaltato) dalla compagnia di uno staff cordiale e professionale.

  • RECENSIONE
IN QUESTO ARTICOLO
×