Idee per un pranzo di Natale memorabile nei ristoranti di Verona, in relax e mangiando bene

Pubblicato il 14 dicembre 2023

Idee per un pranzo di Natale memorabile nei ristoranti di Verona, in relax e mangiando bene

Il Natale è alle porte, le agende si riempiono, la corsa ai regali impazza e il tempo sembra non bastare mai. Non so te, ma io quest’anno non ho nessuna intenzione di mettermi pure a spadellare. Così pensavo, ma se per il pranzo tradizionale lasciassimo tutto in mano ai professionisti del mestieri e ci facessimo servire? A Verona e dintorni l’offerta è vasta e di ristoranti aperti durante le feste natalizie ce ne sono parecchi, dove si può andare? Mi sono permessa di fare una mia personale selezione di alcuni dei miei posti preferiti. Dal locale fighetto, all’osteria tradizionale, dalla trattoria storica, al palazzo antico insomma per il pranzo di Natale ecco un pò di locali per festeggiare senza stress e non sbatterti troppo per trovarli. Il 25 dicembre non si cucina!

In zona Dossobuono


Parto con una location da favola: La Torre 22, il ristorante dell’Hotel Veronesi La Torre. Qui il fascino di un tempo, ovvero l’antico monastero che lo ospita, si mescola al design contemporaneo e per le vacanze natalizie l’atmosfera è ancora più bella. Per l’occasione lo chef propone  alcuni piatti della tradizione, ma rivisitati in chiave moderna. Ad esempio potrai assaggiare le tagliatelle di pasta fresca al burro fuso, formaggio di fossa e tartufo nero, oppure la guancetta di manzo brasata all’ Amarone, con broccoletto di Custoza, chips di mais e crocchetta di patate di montagna. Il menù è fisso e verrà abbinato anche il vino. Se non vuoi guidare, don’t worry puoi sempre abbinare alla tua cena o al tuo pranzo una notte in hotel e l’ingresso nella loro SPA. È previsto menu anche per il Cenone del 24 e ci sono tante altre offerte per il periodo natalizio.
Le offerte di Natale
Hotel Veronesi La Torre, via Monte Baldo 22 37062 Dossobuono di Villafranca (Vr). Telefono: 0458619387

In zona Mezzane


Nella Valle di Mezzane, dopo aver percorso un viale di cipressi si arriva al ristorante enoteca Bacco d’Oro, in una villa padronale del ‘700 tra le mura di un vecchio convento. Se per il tuo Natale cerchi un posto tranquillo immerso nel verde con la vista sulle colline, questo locale potrebbe essere la scelta giusta. Durante tutto l’anno la cucina propone piatti tipici con prodotti della zona, ma per l’occasione hanno creato un menù ad hoc. Si parte con l’aperitivo di benvenuto servito in cantina, sopressa della Lessinia e giardiniera di loro produzione, per continuare con portate come il flan di zucca e culatello, tortellini di malga e reginette al petto d’oca affumicato. Non mancano il bis di secondi a base di carne, il sorbetto all’arancia e per dolce un caldo tortino con il cuore di cioccolato. Te l’ho detto che si può anche soggiornare nella dimora antica?
Il menu del pranzo di Natale
Ristorante enoteca Bacco d’Oro Sas di Zara Mario & C., via Venturi 14, 37030 Mezzane di Sotto (Vr). Telefono: 0458880269

In zona fiera


Ok lo so benissimo che a Verona il pesce non è proprio un piatto tipico, ma se ti dicessi che c’è un ristorante specializzato solo in portate di pesce unico nel suo genere? Sto parlando del ristorante Da Ruggiero attaccato alla fiera di Verona, nato negli anni '50. Al suo interno ci sono diverse sale e ogni singolo pezzo dell’arredo è un richiamo al mare. Per Natale si inizia con insalata di astice e gamberi su carpaccio, fiore di zucchina ripieno di baccalà. Si continua con i ravioli di triglia e cavolo nero, ma anche risotto alla pescatora e cernia al forno. Ovviamente non manca il dessert fatto in casa al cioccolato e anche il pandoro veronese con la tipica crema mascarpone. Si paga sempre il giusto e il pesce è no fresco di più.
Il menu di Natale del Ristorante e della Locanda
Da Ruggiero, via Giovanni Scopoli, 9 37135 (Vr). Telefono: 045508808

In zona Corso Milano


In zona Corso Milano c’è un locale che forse al primo impatto può anche passare un pò in sordina dall’esterno, ma una volta entrati ti assicuro che non lo dimentichi facilmente. Si resta sempre piacevolmente sorpresi quando si pranza o si cena da Alberto Damoli, il giovane proprietario e chef dell’Osteria Ripasso. Tira aria raffinata, si bevono vini di nicchia e etichette d’eccellenza, sia italiane che estere. Tutto si abbina al vino e il menù è sempre stagionale. Trovi portate tradizionali venete, ma anche i grandi classici, in chiave gourmet con qualche particolarità. Per Natale hanno preparato un menù per l'occasione. Si parte con flan di cavolo nero, rondella di cotechino crema di cavolo, mostarda di pere e si continua con un bis di primi. Si continua poi con la lasagna al forno, radicchio, Monte Veronese e gnocchetti di ricotta di pecora con ragù bianco di caprone su crema di rapa rossa. Non manca la scelta tra due secondi e ovviamente un dolcino della tradizione, ovvero il panettone con lievito madre vivo con uva arance e cedro servito con zabaione caldo, arrivato in finale tra i migliori panettoni d'Italia. Devo aggiungere altro? Non penso.
Il menu del pranzo di Natale
Osteria Ripasso, via Umbria, 1/B, 37138 Verona (Vr). Telefono: 0452523493

In zona san Zeno


Proprio davanti alla basilica di San Zeno in uno dei locali più rinomati e storici della città per Natale si va Al Calmiere. Qui nel lontano ‘900 sorgeva una vecchia osteria nata da un’iniziativa di un gruppo di soci, che si riunivano per calmierare il prezzo del mezzo litro di vino. Il bello è che ancora oggi questa associazione culturale continua a riunirsi nelle sale sopra il ristorante. Tira aria del passato anche nella sala, grazie all’arredo e al bancone in legno in bella vista come nelle vecchie osterie. Per le feste il menù porta in tavola le tradizioni veronesi e troverai piatti come la polenta di Storo alla griglia con sopressa veneta e lardo al sale, ma anche il baccalà mantecato, i maccheroni con ragù di Cappone e tartufo e ovviamente il carrello delle carni bollite miste e salse della tradizione. Di sicuro non si uscirà affamati.
Il menu del pranzo di Natale
Al Calmiere, piazza San Zeno, 10 37123 Verona (Vr). Telefono: 0458030765

In zona piazza delle Erbe


In uno degli angoli più suggestivi di Verona, c’è uno dei locali migliori della città, sto parlando del ristorante Maffei. Giusto per darti un paio di info se non lo conosci, questo locale è all’interno di un palazzo in stile barocco del diciassettesimo secolo. Al suo interno trovi quattro sale e nel piano interrato è presente una magnifica cantina enoteca, celata sulle fondamenta di quello che in epoca romana era il Campidoglio (Capitolium) di Verona del primo secolo avanti Cristo. Tira aria raffinata. Stile minimal, colori tenui e cristalli insomma non è il solito ristorante e se cerchi ancora qualcosa di più, puoi sempre prenotare il tavolo Giulietta e Romeo, una vera sciccheria. Il menù propone una cucina tradizionale, ma rivisitata con nuovi abbinamenti. Non parliamo poi della carta dei vini con oltre trecento etichette, scrupolosamente selezionate tra i migliori vini sia locali che internazionali. Per Natale? Si inizia con il brindisi di benvenuto, speck d’anatra, coniglio alla cacciatora e si prosegue con tortelli ripieni di gallina e zucca con salvia e parmigiano, ma anche risotto cacio, pepe e carciofi. Il secondo invece sarà la guancetta di manzo brasata all’Amarone. Per il dolce non voglio svelarti troppo, ma è un’altra certezza come il resto del menù.
Il menu del pranzo di Natale
Ristorante Maffei Piazza Erbe, 38 | 37121 Verona (Vr) Telefono: 0458005124

Foto di copertina di Ristorante Maffei. Foto interne dai social dei rispettivi locali.

  • NATALE

scritto da:

Nicole Rossignoli

Viaggio sempre, per passione, per lavoro e con la mente. Nel turismo da una una vita, magistrale in Promozione e Comunicazione Turistica, quasi sommelier, aspirante UNinfluencer. Assaggio, scrivo e promuovo mete di gusto e viaggi diVini. Annuso le pagine dei libri, mi perdo nei mercati, compro spezie, guardo le stelle, mi lascio spettinare dal vento e mando cartoline. Ho vissuto un po' di qua e un po' di là, ma poi torno sempre nella mia amata Verona. Adoro il gelato al pistacchio e non posso vivere senza caffè.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Torna Cantine Aperte, l’appuntamento più amato tra gli amanti del vino (ma non solo). Tutti gli eventi

Cosa aspettarsi dal weekend del 25 e 26 maggio? Ecco alcuni degli appuntamenti per i 32 anni dal boom dell’enoturismo.

LEGGI.
×