​Cena sotto l’Arco della Pace: 9 locali da provare in Sempione

Pubblicato il 21 settembre 2022

​Cena sotto l’Arco della Pace: 9 locali da provare in Sempione

Una volta si arrivava sotto l’Arco della Pace direttamente in auto o in Vespa. Adesso si può ancora, ma con la Ztl fino alle dieci di sera. Poi scatta la multina. Tempi che cambiano, ma qualcosa resta sempre così. L’Arco della Pace, propio all’inizio di corso Sempione, con dietro il parco che lo collega idealmente al Castello, è una delle zone più movimentate di Milano. A qualsiasi ora del giorno c’è sempre qualcuno che "ha robe da fare". E alla sera diventa una delle aree centrali della movida. Si inizia dall’aperitivo, ma resta una valida alternativa anche per proseguire con una cena. Dove andare? Qui attorno c’è praticamente tutto. Per scegliere cosa mangiare, ti torna utile questio pezzo, ma alla compagnia giusto ci devi pensare tu.

Per la cena indiana

Iniziamo il tour con un tocco esotico. Tara, in via Cirillo, a due passi dall’Arco della Pace, è uno dei primi ristoranti indiani ad aver aperto a Milano, nel 1997. L’ambiente è elegante, le proposte del menu autentiche e il prezzo perfettamente in linea con la qualità delle portate. Nel forno tandoori viene preparata la carne, come la coscia di pollo marinato nello yogurt, bocconcini di pollo e agnello, carne di montone e gamberoni. Tra i condimenti non manca il curry. Una menzione anche per i dolci, ulteriore espressione di autenticità. Da provare il Lassi, la bevanda rinfrescante e gustosa tipica del Punjab, regione a nord dell’India, a base di yogurt. La cortesia e un servizio attento rendono il ristorante perfetto per una cena alla scoperta dei sapori indiani, nel cuore di Milano.
Tara - Autentico Ristorante Indiano - via Domenico Cirillo 16, Milano - tel. 023451635

Per la pizza

Pizza sottile con vista Arco. Taglialà, in piazza Sempione, ha in menù una cinquantina di pizze. Impasto leggero, arriva al tavolo sottilissima ma si può scegliere anche la versione “large”. Fuori finché il tempo regge, ci sono tanti tavoli, dentro la sala ha un tocco rustico, con il legno che prevale. Come alternativa alla pizza, ci sono insalatone e tagliate.
Taglialà - piazza Sempione 8, Milano - tel. 371.4330632

Per la pizza napoletana, in via Gherardini, ci fermiamo da Starita. C’è sempre un bel po’ di gente, il rischio è di attendere troppo per un tavolo. Meglio, quindi, prenotare. Ma non si può. Almeno così recita l’avviso sul sito. Tra gli antipasti, meritano i fritti ma anche le montanarine. Le pizze sono tutte preparate seguendo la tradizione, oltre alle classiche c’è anche una selezione stagionale.
Starita - via Giovanni Gherardini 1, Milano - tel. 02.33602532

Per la cena giappo

Un’esperienza che almeno una volta andrebbe provata. Da Iyo tutto è ottimo. È il primo ristorante giappo stellato in Italia. Quindi, dicevamo, non solo una cena in zona Sempione ma anche una vera e propria esperienza culinaria e di gusto estetico. L’eleganza è nell’ambiente che però non risulta troppo formale e, soprattutto, nei piatti. Sushi e sashami si reinventano, la tempura resta asciutta e croccante, tra le migliori che si possano assaggiare non solo a Milano ma in tutta Italia. Il menù unisce sushi e sashimi a originali sperimentazioni di gusto. Il risultato è una raffinatezza resa estetica che appaga gli occhi ma anche il palato.
Iyo Experience - via Piero della Francesca 74, Milano - tel. 0245476898

Da qualche mese a Milano ha aperto Ronin, in via Alfieri, in Chinatown, in un palazzo di quattro piani. L’ispirazione è nipponica con influenze più ampie da Oriente. Al pianterreno c’è Piccolo Ronin, in stile izakaya, dove concedersi un drink e uno spuntino veloce. Poi si sale al primo piano, da Ronin Robata, un ristorante dove la robata, la griglia giapponese, è al centro della proposta. Al secondo piano spazio al cocktail bar Madame Cheng e qualche sala privata per l’immancabile karaoke. L’ultimo piano è dedicato solo ai membri privati. Un viaggio alla scoperta non solo del Giappone ma più in generale dell’Oriente, in stile perfettamente instagrammabile.
Ronin - via Vittorio Alfieri 17, Milano - tel. 0289367101

Per il cinese (ma anche italiano)

Prendi i classici ravioli cinesi, i dim sum. Ecco da Ghe Sem vengono riempiti con ingredienti italiani e il risultato è buonissimo. Siamo in via Vincenzo Monti, io avevo preso la variante ripiena con capesante, davvero ottima. Ma erano gustosi anche i più classici “cacio e pepe”, fino alle versioni più ardite con nduja e mascarpone. La serata inizia dall’aperitivo, dalle 18 alle 20, quando insieme ai ravioli si può ordinare anche un cocktail che viene servito in accoppiata agli edamame.
Ghe Sem - via Vincenzo Monti 26, Milano - tel. 0245374300

Per una cena di carne

Sicuramente tra i migliori ristoranti argentini di Milano. El Porteño ha uno stile davvero inconfondibile. L’atmosfera è quella di una serata di tango, con tutto il calore dell’Argentina. Scelta perfetta per una serata in compagnia ma anche per una cena più romantica e intima, da prenotare in una delle salette più riservate, dove i colori chiari e le decorazioni trasmettono un senso si eleganza. Da mangiare, la carne ovviamente. Filetto, costata ma anche tartare di filetto o di fassona piemontese. C’è anche una proposta vegetariana. Oltre al ristorante in viale Elvezia, di fronte all’Arena civica, c’è anche un locale gemello in Darsena, un altro in via Speronari e El Porteño Prohibido, in Macedonio Melloni, con la cena che viene accompagnata da uno show di tango. Da aprile qui c’è anche Flores, un elegante salotto dove gustarsi un cocktail, spesso presentati anche da esperti della miscelazione a livello internazionale. 
El Porteño - viale Elvezia 4, Milano - tel. 0234537275

Per una cena di pesce

Piatti semplici e pesce fresco. Al Pesciolino è una trattoria che propone piatti di pesce, la sala non è molto ampia ma se non troppo affollata si riesce a cenare senza alzare la voce. Buono il risotto ai frutti di mare ma anche la zuppa di cozze oppure un piatto di crudité. Una certezza il classico fritto misto. Per iniziare ci sono le ostriche o il plateau di crudi per due persone. Ambiente essenziale, pareti chiare e sedute blu come il mare.
Al Pesciolino - via Giovanni da Procida 27, Milano - tel. 0249798678

Per una cena in enoteca

La serata alla Posteria di Nonna Papera inizia con un calice di vino all’aperitivo. Ci spostiamo in via Piermarini, in questa enoteca con cucina. Oltre al calice di vino, arriva anche un piattino al tavolo. Iniziamo dal nome: le posterie a Milano erano dei negozi dove si compravano generi alimentari e dove si poteva anche mangiare un buon panino, accompagnato da un buon bicchiere di vino. Atmosfera rilassata e piacevole, ottima la sezione di bianchi e rossi. Per cena, oltre ai taglieri, tra i primi paccheri alla paperina, preparati con pomodirini pachino e pancetta affumicata oppure strozzapreti alla vegetariana. Non manca il risotto alla milanese. Si prosegue con la cotoletta Orecchia d’Elefante o una tagliata al rosmarino. Per la scelta del vino basta chiedere un consiglio per scegliere quello giusto tra la vasta scelta di etichette.
La Posteria di Nonna Papera - via Piermarini 4, Milano - tel. 023310 5757

Foto di copertina by Claudia Salini on Unsplash
 

  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Fabrizio Arnhold

Il trucco per un buon aperitivo o una cena perfetta? Scegliere il posto giusto. Vi racconterò i miei locali preferiti, ma sempre con spirito critico, senza mai dimenticare che a Milano c’è tutto quello di cui si ha bisogno. Basta saper scegliere.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Stessa spiaggia, stesso mare. Stesso stabilimento balneare! Premiati i migliori del 2022

Mondo Balneare assegna gli oscar delle spiagge italiane, giunti alla settima edizione.

LEGGI.
×