Venezia nascosta. 9 locali fuori dai soliti giri.

Pubblicato il 5 gennaio 2022

Venezia nascosta. 9 locali fuori dai soliti giri.

Quando si parla di aperitivo, a Venezia ci sono sostanzialmente tre schieramenti. Ci sono quelli del Campo (Santa Margherita), quelli del (Campo dell’) Erbaria e quelli della Fondamenta (della Misericordia e degli Ormesini). Tre schieramenti che corrispondono alle tre zone più frequentate nella laguna dopo il tramonto, ognuna con un carattere diverso. Il primo è quello più prettamente universitario, il secondo quello più “caciarone” e il terzo più casual, fatto da una fila infinita di bar su una lunghissima fondamenta. Ma l’importante, alla fine, è arrivare dall’aperitivo alla tarda serata. È comunque ovvio che in una città come Venezia, dove bacari e osterie sono luoghi di culto quanto le chiese, puoi trovare pressoché ovunque un posto degno di nota per fare un aperitivo come si deve. Eccoti nove locali fuori dai soliti giri. A Venezia. E non solo.

Un assaggio di Castello popolare.


La Scuela si trova in una delle zone più tipiche e meno turistiche di tutta Castello, non troppo distante dall’ingresso dell’Arsenale. È una classica osteria veneziana frequentata tanto dai locali, e infatti l’atmosfera è semplice, informale, amichevole. Il bancone è pieno di cicchetti ciccioni come fiori di zucca fritti, melanzane alla parmigiana o zucchine ripiene di tonno. Il sabato sera è accompagnato da musica dal vivo, ed è un’ottima osteria anche per il pranzo e la cena.
Osteria a la Scuela. Salizada de le Gatte 3183/A, Castello – Venezia. Tel. 0415285916
 

Innovazione e tradizione in Via Garibaldi.


Via Garibaldi. L’unica via di Venezia, un viale che è il cuore della parte più a Est di Venezia. Qui ci sono diversi bacari e locali dove fare aperitivo e serata, e uno di questi è il Barrique. È tutto di legno, dal bancone alle travi a vista, strizza l’occhio alle botti di vino che riempivano le vecchie cantine, ma con un gusto più contemporaneo. E infatti La Barrique Wine Bar è tradizione e anche oltre, perché offre cicchetti sì tradizionali veneziani ma anche altri più coraggiosi, sempre serviti sui dei caratteristici piattini quadrati. I vini sono di qualità e provengono dal triveneto, e il locale riesce bene nel suo intento di fondere queste due anime. Il consiglio è di ordinare la degustazione di cicchetti misti, ma c’è anche la possibilità di prendere un tagliere con affettati e formaggi.
La Barrique Wine Bar. Via Garibaldi 1765, Castello – Venezia. Tel. 3498596990

Convivialità verso Punta della Dogana.


A meno che non sia il giorno della Madonna della Salute o che tu non debba visitare il Guggenheim o Punta della Dogana, difficilmente ti capiterà di passare per l’estremità più a Est delle Zattere, che comunque è una delle zone più suggestive della città. Il locale di riferimento qui è sicuramente il Corner Pub: gli studenti della vicina Accademia delle Belle Arti lo amano per i suoi panini, ma è ottimo anche per un aperitivo disteso e informale. Una volta scelti i tuoi cicchetti e il tuo spritz li puoi gustare seduto sul ponte adiacente al locale, che ti fornisce un piccolo vassoio per trasportarli.
Corner Pub. Calle della Chiesa 684, Dorsoduro – Venezia. Tel. 3494576739
 

Un aperitivo studentesco a Santa Marta.


Il Canton (o meglio, uno dei tanti “Cantoni” in città) si trova in piena zona universitaria, a Santa Marta e vicino ai poli di Ca’Foscari e Iuav, oltre che a Piazzale Roma. È uno dei locali prediletti dagli studenti della zona, che rendono l’atmosfera giovane, rumorosa ma rilassata, ideale per riempire le pause tra una lezione e l’altra o per l’aperitivo di fine giornata. Aggiungici i prezzi decisamente popolari, tanti panini e specialmente ottimi tramezzini, un plateatico ampio in un angolo (ovvero “canton”) fuori dalla Venezia più frenetica e il gioco è fatto.
Bar al Canton. Fondamenta dell’Arzere 2247, Dorsoduro – Venezia. Tel. 0412689500
 

Un assaggio di vini naturali vicino all’ospedale.


Nascosta dietro il Campo San Giovanni e Paolo può capitarti di trovare l’osteria Ai Pie del Ponte. La location è pittoresca, ai piedi di un ponte (ma và!) e con vista sul canale, ma il punto forte dell’osteria, piccola e ospitale, è la predilezione per i vini naturali. Biologici, non filtrati e di qualunque tipo, puoi trovare tranquillamente il vino più adatto a te. Il menù di piatti e cicchetti è in linea con i vini, con attenzione a qualità e provenienza e rigorosamente slow food.
Ai Pie del Ponte. Fondamenta Felzi 6316, Castello – Venezia. Tel. 0416396696
 

Una San Polo alternativa.


Un po’ incastrato tra Dorsoduro e San Polo, in una zona di passaggio, la Latteria non è il solito bar veneziano, ma questo non significa che non sia frequentato dai locali. Ti avvicini e all’esterno vedi un buffo quadro colorato con una mucca stilizzata, ma anche dentro ci sono diversi quadretti con grafiche fumettistiche e accattivanti, oltre a delle mucchette di plastica presenti un po’ ovunque. Lo staff è giovane e alla mano, e spesso e volentieri contatta band locali per delle serate più movimentate. Chiude il cerchio un’ottima ombra della casa, panini, tramezzini e piatti che qualche volta ammiccano alla cucina giamaicana.
Latteria2465. Calle de la Laca 2465/F, San Polo – Venezia. Tel. 04330020274
 

Semplicità con vista alla Giudecca.


La semplicità è la chiave del successo de La Palanca, uno dei locali più frequentati della Giudecca. Come tutti i bar sulla fondamenta dell’isola vanta una vista invidiabile sul lato Sud di Venezia, davanti alle Zattere, e tutto questo si completa con una vasta scelta di cicchetti, piatti semplici e veneziani che puoi consumare anche a pranzo e a cena. L’interno del locale è sobrio e accogliente, per nulla pretenzioso e che tende a metterti a tuo agio, chiunque tu sia.
La Palanca. Fondamenta di Sant’Eufemia 448, Giudecca – Venezia. Tel. 0415287719
 

Cicchettata in fondamenta a Murano.


Se ti trovi a Murano una buona tappa può essere quella dell’Osteria ai Cacciatori, a pochi minuti dalla fermata del vaporetto. La sua posizione su uno dei canali principali dell’isola la rende frequentata sì dai turisti ma anche dai locali, probabilmente per il clima ospitale, per la cordialità del personale e per il buon rapporto qualità prezzo. Il banco è pieno di polpette, tramezzini, paninetti e crostini, e ti puoi sorseggiare un’ombra della casa o uno spritz sia all’interno del locale, che vanta un buon numero di tavoli considerando che siamo a Venezia, o all’esterno a bordo canale, magari in estate.
Osteria ai Cacciatori. Fondamenta dei Vetrai 69, Murano – Venezia. Tel. 0415283041
 

Tramonto mozzafiato a Burano.


Io ho capito il fascino di vedere il tramonto dal Canale Grande o da Riva degli Schiavoni, ma l’hai mai visto dalla laguna Nord? Se sei a Burano, Torcello o Mazzorbo potrebbe capitarti di vedere un cielo che sembra infuocato sopra una Venezia… “diversa”! Fai tappa alla Pescaria Vecia, alla Giudecca di Burano (anche Burano ha la “sua” Giudecca, lo sapevi?), dove puoi prenderti crostini e cicchetti di buona qualità e varietà, accompagnati da un buon vino o spritz. E la vista è mozzafiato: alla tua destra Mazzorbo, e dritta dritta Venezia, con in mezzo Murano e le altre isolette della laguna.
In Pescaria Vecia. Via Giudecca 147, Burano – Venezia. Tel. 3487200385

Le foto provengono dalle pagine Facebook dei locali (quella di Osteria ai Cacciatori scattata da Emanuela Vinale), tranne quelle di La Barrique Wine Bar che sono do 2night.
Foto di copertina di La Barrique Wine Bar.

  • APERITIVI MEMORABILI

scritto da:

Damiano Fantuz

Amo la musica alternativa e trovo che negli anni Ottanta tutto fosse più bello. E amo Venezia e le sue osterie. Forse quello che mi piacerebbe di più sarebbe frequentare quelle stesse osterie, ma negli anni Ottanta

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

La Top 10 dei migliori ristoranti per Forbes (a cui inviare lettere d'amore)

Lettere d'amore di Forbes ai ristoranti lodevoli ma in difficoltà. Ecco la Top 10. 3 sono italiani.

LEGGI.
×