Calli, bagordi e peoci saltai: Venezia non è solo per gli innamorati

Pubblicato il: 10 marzo 2015

Calli, bagordi e peoci saltai: Venezia non è solo per gli innamorati

Io la gente che non è mai stata a Venezia o che aspetta la luna di miele per un tour in Laguna non la capisco proprio.

E' assodato che questa città sia un concentrato di magia, una cosa che ti fa scoppiare il cuore solo a guardarla, ma ho preso l'abitudine di predicare la parola del buon veneziano sempre “allegro” e far conoscere alla gente l'anima baldanzosa di Venezia da affrontare con un bicchiere prosecco tra le dita, piuttosto che mano nella mano con la propria dolce metà.

E' con questo spirito che ho convinto Ugo e Toni, due baldi giovini conosciuti in un'avventura palermitana, a venirmi a trovare durante il Carnevale. Sapevo benissimo che un non-veneziano (estendiamo pure a non-veneto) va allenato ai ritmi alcolici degli autoctoni, quindi il bacaro tour nel cuore della movida isolana, Campo Santa Margherita, è finito con le gambe sotto a uno dei tavoli del Fuori Rotta.
Pizza dopo un bacaro tour?
Getbazza te la offre a metà prezzo

Io mi sono dedicata anima e core a quella che da sempre è la mia pizza preferita: la diavola, semplicemente perfetta nella sua combinazione di piccantezza e semplicità.
Ugo invece ci teneva a provare piatti tipici: gli ho insegnato a ordinare dei “peoci saltai” ed era molto compiaciuto quando ha visto il cameriere segnare sulla comanda un piatto di cozze alla marinara, apprezzando il suo sforzo. 
Toni si è lanciato a capofitto in una spaghettata allo scoglio, un classico non molto distante dai sapori mediterranei a cui è abituato. Immagino avesse bisogno di un piatto rassicurante dopo gli inaspettati bagordi tra le calli.

Quando siamo usciti e hanno tentato di manovrare il grande timone che si erge sul plateatico del ristorante ho capito che, ahimè, i fumi dell'alcol ancora non se n'erano andati...
Credo però di essere riuscita a convincerli che Venezia ti dà alla testa... in molti più modi di quanti si è soliti immaginare! 

Pizza a metà prezzo con Getbazza

  • CENA
  • PRANZO

scritto da:

Giulia Azin

Mi alzo facendo stretching, bevo il caffè sfogliando Vanity Fair, l'aperitivo è intoccabile, come il montone anni '80 di mia zia e il mio anello da pollice. Quando c'è da fare festa infinita la mia risposta è sempre e comunque “Bomba”!

IN QUESTO ARTICOLO
  • Fuori Rotta

    Sestiere Dorsoduro 3004, Venezia (VE)

POTREBBE INTERESSARTI:

Calici di Stelle 2020 nella notte di San Lorenzo (ma non solo). Tutti gli eventi regione per regione

Fino al 16 agosto nelle piazze e nelle cantine italiane c'è il brindisi più atteso dell'estate.

LEGGI.
×