Quando sgomitare val la pena. Ma quanto è giusta la Gineria di Padova?

Pubblicato il: 24 aprile 2019

Quando sgomitare val la pena. Ma quanto è giusta la Gineria di Padova?

Il locale punto di riferimento per l’aperitivo e il dopo-cena padovano? Sicuramente la Gineria! In pieno centro storico di Padova e minuziosamente arredato in ogni suo aspetto, vuole essere il locale dove poter bere un buon calice di vino, degustare del buon gin e mangiare piatti realizzati con prodotti a km0.

Una selezione con più di 700 gin e più di 200 etichette di vino, come non considerarlo uno dei migliori locali del padovano?



Uno staff cordiale ma soprattutto preparatissimo saprà consigliarti in base ai tuoi gusti il miglior Cocktail, rivisitando cocktail internazionali e non, con una chiave di lettura giovane e innovativa. A tal proposito, prova il loro “Ginetto” aromatizzato al mandarino e arancio, o al passion fruit, o mora e lampone, o sambuco e orchidea. Degustali anche in versione “mini”, così ne puoi provare più di uno!



Breve cenno sul gin: questo affascinante liquido è una bevanda alcolica ottenuta per distillazione di un cereale in cui vengono messe a macerare spezie, radici, piante, erbe, frutti e bacche, tutta la categoria dei cosiddetti “botanicals” selezionati meticolosamente dal mastro distillatore.
Alla Gineria potrai scoprire gin provenienti da luoghi lontani, aromatizzati, secchi, agrumati, speziati, invecchiati in barrique…insomma, qualsiasi tipo di gin, lo troverai lì!

Puoi anche scegliere di fare una “mini degustazione”, come ho fatto io: il bartender ti spiegherà la storia e l’origine di ogni singolo gin e il perché dell’abbinamento magari con il piatto, eh già! Puoi infatti scegliere di sederti al primo piano e abbinare ai tuoi cocktails anche un buon piatto, sia a base carne che pesce.
Gli elementi che compongono il cocktail, come succhi, sciroppi, guarnizioni sono freschi e prodotti dai bartenders; frutta e foglie lasciate ad essiccare in appositi locali, donano quel tocco in più al bicchiere.

Quindi, non rimane che provare i loro fantastici cocktail, dall’aperitivo al dopo cena lo staff è pronto a deliziarti con queste fantastiche miscele! Io intanto, mentre scrivo l’articolo, degusto il loro gin Mandarino e Arancio!

  • APERITIVI MEMORABILI
  • CENA BLOGGER
  • RISTORANTI ROMANTICI

scritto da:

Giulia Sattin

Architetto urbanista con la passione del vino. Da dove nasce la mia passione? Da mio nonno paterno! Fin da piccola lo aiutavo a vendemmiare nei pochi filari che aveva: amo ricordarlo come un mago che tramutava l’uva in una curiosa bevanda, a me un tempo vietata! La crescente passione mi ha portata fino al conseguimento del titolo di Sommelier: una grande soddisfazione che rappresenta per me un punto di partenza, piuttosto che un punto di arrivo. La mia curiosità infatti non si è fermata: continuo a degustare vini e ricercare nuovi abbinamenti cibo-vino!

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Whisky bar da conoscere. Perché lo stereotipo whisky, uomo di mezza età (e da bere liscio) è roba vecchia

E' prepotentemente di moda bere vintage, ovvero, cocktail a base di whisky dietro al bancone di speakeasy dal fascino indiscusso.

LEGGI.
×