Quando la ristorazione diventa arte

  • RECENSIONE
  • COMMENTI

Ecclettismo". E' questa la parola chiave che contraddistingue il Salierno bistrot, perché il suo forte stile fa immergere il cliente in una dimensione di viaggio, che porta la mente ai chiccosi caffè parigini in cui la fusione tra stile classico e contemporaneità sono i dettagli che lo distinguono.
Il progetto commissionato dal noto pasticciere, nonché cake designer  bitontino, Giuseppe Salierno è stato portato avanti nella realizzione dai designer di moda Nicola Bisceglie ed Ezio Ciquera, che hanno dato al bistrot un'aria particolarmente mistica in cui i sensi sono duramente messi alla prova.

Il ristorante è immerso in un garden di inverno accompagnato dai colori e profumi tipici del Mediterraneo. In questo mondo in bilico tra esotismi magrebini e francesismi europei spiccano due importanti fattori della bellezza di questo locale: la luce e il colore, che giocano simbioticamente ad esaltare l'are di ingresso, del lungo bancone ripieno di dolci della casa prodotti da Giuseppe Salierno, e dell'intero bistrot.

La gastronomia
La cucina proposta è tipicamente mediterranea e invita il cliente a sentirsi a casa. Il Salierno bistro è aperto sia a pranzo che a cena, permettendo ai suoi ospiti di accomodarsi ai suoi curati tavoli e assaporare specialità sia di terra che di mare e con prodotti esclusivamente genuini e a chilometro zero.
(Gennaio 2015)

  • EAT&DRINK

ALTRO SU 2NIGHT

×