​10 tra le migliori sagre d'estate in Italia, le più famose (e gorde)

Pubblicato il: 31 luglio 2018

​10 tra le migliori sagre d'estate in Italia, le più famose (e gorde)

Quelle più longeve, con le materie prime migliori, diventate famose ben aldilà dei confini regionali.

Lo spunto me lo ha dato lo speciale pensato da RFood, il supplemento di Repubblica dedicato al cibo, e dedicato alle sagre d'Italia (se ne contano ben 42mila) non solo da un punto di vista culinario, ma anche conviviale: un vero e proprio itinerario del gusto, attraverso il meglio dei prodotti tipici del Bel Paese. Si mangia bene, l'atmosfera è festosa e soprattutto si ritrovano tutti quegli elementi che "fanno tipicità", anche nel 2018. Il tempo sembra essersi fermato, per certi versi. Le signore in cucina, i ragazzini che portano i vassoi e puliscono i tavoli, l'orchestra di liscio, la pesca, la celebrazione genuina della specialità locale. Ne abbiamo selezionato 10 tra le più famose e longeve, quelle che fanno arrivare persone anche da oltre regione.

Abruzzo - Elice (PE)


Ecco la Sagra della pasta tipica della zona, una tagliatella grossolana nata nella vallata del fiume Fino, la Mugnaia. In contemporanea la rievocazione storica medievale "La notte nell'Ilex". 7 - 14 agosto.

Piemonte - Predosa (AL)


Il bollito misto anche d'estate, a Mantovana, frazione di Predosa, dove non hanno paura di avere gli stand vuoti, anzi. Agnolotti, brasati, bolliti e si balla tutte le sere. 8 - 15 agosto.

Toscana - Podenzana (MS)


La sagra dedicata al pane tipico del paesino toscano, il Panigaccio, un cerchio di farina, acqua e sale non lievitato cotto in uno speciale piatto di terracotta e mica, chiamato testo, arroventato a fuoco vivo in un falò o in un forno a legna. Da mangiare con salumi, formaggi e salse. 10 - 16 agosto.

Veneto - Cortellazzo (VE)


Il pesce è protagonista delle tradizionali Feste Marinare organizzate dalla Polisportiva di Cortellazzo presso il Centro Sportivo. In una festosa atmosfera, con intrattenimento musicale e ballo, si possono degustare piatti della cucina locale e vini tipici, a partire dalle 18.30. 10 - 11 - 17 - 18 agosto.

Campania -  Stio (SA)


Castagneto, tavolacci, luci, e soprattutto, i ciccimmaretati, la tipica zuppa zuppa contadina cilentana a base di farro, orzo, ceci, fagioli, grano, mais e un po' tutti i legumi classici alla base della cucina italiana. 17 - 23 agosto.

Puglia - Secli (LE)


La festa de la "carne de cavaddhru", la carne di cavallo. Per una sera il centro di Secli si trasforma in una braceria dedicata alla carne più amata nella regione. 18 agosto.

Lombardia - Villanova de Bellis (MA)


Nel mantovano d'estate è un susseguirsi di sagre, una sera dopo l'altra, volendo a casa non ci si rimane mai, ma mai. La più amata è quella del tortello di zucca che l'anno scorso ha prodotto ben 180mila pezzi fatti a mano. E poi si balla. 25 - 26 agosto.

Lazio - Ariccia (RM)


La fama della porchetta di Ariccia è andata ben oltre i confini nazionali, altroché regionali. La sua sagra è una delle più iconiche. Si mangia carne di maiale speziata e si omaggia Cerere con una sfilata in costume. 31 agosto - 2 settembre.

Sicilia - Bronte (CT)


A Bronte, ai piedi dell'Etna, tutto è incentrato attorno al pistacchio. Ci sono visite guidate, incontri, racconti, ma soprattutto le celebri pennette al pistacchio, il gelato, dolci, un intero menu monotematico, e che tema. 22 - 23 e 28 - 30 settembre.

Emilia Romagna - Comacchio (FE)


Una delle sagre più famose d'Italia e in uno dei luoghi più belli e suggestivi, Comacchio. Dici Comacchio, pensi alle anguille. Ci sono le barche, le reti, i pescatori; lo splendore di tutto il rituale. Poi vai di griglie e spiedi per la cottura. 28 settembre - 14 ottobre. 
Vuoi conoscere tutti i migliori eventi nella tua città? Iscriviti alla newsletter!

Foto di copertina da www.albalidi.com

  • SAGRA
  • PRANZO
  • CENA

scritto da:

Maggie Ferrari

I miei ricci parlano per me. Scatenata e bizzarra la notte, frenetica e in carriera di giorno. Toglietemi tutto ma non i miei apericena in centro e la malinconia del weekend, quando mi manca Milano.

POTREBBE INTERESSARTI:

​I ristoranti migliori dove farsi una scorpacciata di Tartufo Bianco d'Alba

Con i suoi 250 € all’etto di quest'anno si conferma la prelibatezza più costosa in tavola, ma bando alla tirchieria per una volta.

LEGGI.
×