Marechiaro: 120 anni di storia, tra mare, pesca e successi.

Pubblicato il: 25 febbraio 2019

Marechiaro: 120 anni di storia, tra mare, pesca e successi.

Uno scoglio nel mare. Re incontrastato della costa ionica. Da un secolo punto di riferimento per la gastronomia nostrana e non solo. Grandi soddisfazioni e gratificazioni nel corso degli anni. Tre diverse generazioni si sono succedute al suo timone (concedetemi la metafora marittima, visto che siamo a Gallipoli): sto parlando del Ristorante Marechiaro, snodo cruciale per chi ama vivere la città bella e per chi ama mangiare bene, da ben 120 anni. Alla fine di Corso Roma, arteria principale della città di Gallipoli, prima di inoltrarsi nei meandri delle suggestive viuzze del centro storico gallipolino, lì dove il vento di scirocco tira forte e porta con sé il profumo del mare, si erge una struttura che è lì da molto tempo, i gallipolini, anche i più anziani la ricordano da sempre. E a ragione.

Abbiamo parlato coi padroni di casa, Antonio e i figli Antonella, Cosimo e Sandro per scoprire il segreto del loro successo, indifferente al tempo che passa.



Da quanto tempo esiste Marechiaro?

Il Ristorante Marechiaro è un vero e proprio antenato di questa città: se ci fosse un albero genealogico che tenesse conto anche dei posti, il Marechiaro sarebbe un avo di tutti noi, senza dubbio. Nasce nel 1902. Da 16 anni è nelle nostre mani. Abbiamo cercato di mantenerne intatta la natura e la cifra estremamente autentica, seppure abbiamo investito molto nella ristrutturazione completa del locale. Ovviamente essere immersi e circondati dal mare ha enormi lati positivi, ma bisogna tenere conto dei fenomeni di erosione dovuti al sale e al vento. È per questo che abbiamo lavorato tanto su questo posto e ora è come lo vedete.
Tre generazioni diverse si sono succedute alla guida di questo ristorante: il Marechiaro nasce come casa di pescatori: si portava il pesce qui e in questa struttura veniva cucinato. Durante gli anni della guerra la “casa” cadde a terra e ne fecero un edificio in legno. E da allora il Marechiaro è qui pronto ad accogliere i propri clienti.



Come è strutturato il ristorante?

Si accede grazie a un caratteristico ponticello et voilà, si è circondati dal mare. Le barche ormeggiate e il castello Angioino fanno da invidiabile panorama. D'inverno non si avverte minimamente la mancanza del mare perché è ovunque intorno al locale e d'estate abbiamo, oltre ai tavoli esterni, anche una vera e propria terrazza in cui ci piace anche servire il caratteristico aperitivo del Marechiaro a base di cruditè e buona musica.



Da oltre 100 anni un punto di riferimento per la ristorazione gallipolina e salentina. È una bella responsabilità lavorarci ora. Come ci riuscite?

Abbiamo molta esperienza in questo campo e non è la nostra prima volta: lavoriamo nella ristorazione da trent'anni e questo ci ha permesso di acquisire il Ristorante Marechiaro certi che avremmo fatto un buon lavoro. Serve molta competenza e serve intercettare eventuali cambiamenti, capire cioè come la clientela e la cultura del cibo cambiano nel tempo.



E cosa è cambiato in questi trent'anni?

Sicuramente si è dovuta fronteggiare una grave crisi lavorativa che non riguarda solo il nostro ambiente, ma un po' tutti, come sappiamo. Le condizioni sono un po' più proibitive, questo è certo, e bisogna reinventarsi sempre. Aggiornarsi e restare nel centro del ciclone è la cosa più difficile da fare, anche perché, oggi come oggi, la competizione è molta e questo ci porta a tenere gli standard del nostro ristorante sempre molto alti in modo da non disattendere le aspettative di chi ha sentito parlare di noi, o di chi, da anni, sceglie Marechiaro.



Una vera e propria isoletta felice a ridosso dei bastioni della città vecchia, praticamente. Quando venire e cosa si mangia?

Siamo aperti sia a pranzo che a cena, tutti i giorni.
Per quanto riguarda il menù potremmo parlarne per ore...antipasti crudi e cotti, gamberi gallipolini e scampi aprono i nostri pranzi di solito. Poi consigliamo un nostro piatto forte: gli straccetti impastati con menta e basilico con l'astice e per secondo grigliate a base di pesce fresco ogni giorno. Il pescato è sempre freschissimo, e tempo permettendo riusciamo ad avere sempre vasta scelta tra saraghi, orate, triglie, scorfani, aragoste e molto altro sempre a disposizione.
La possibilità di avere rifornimento quotidiano è uno dei grossi vantaggi di vivere e lavorare a Gallipoli e speriamo di essere sempre all'altezza delle aspettative dei nostri clienti.


 

  • GLI ADDETTI AI LAVORI
  • EAT&DRINK

scritto da:

Federica Miggiano

Ho iniziato prima a scrivere poi a parlare e camminare. Mi piace l’inchiostro, ma non ho tatuaggi. Da bambina volevo fare la ballerina, poi sono finita a studiare Filosofia. Nel tempo libero mi chiedo cosa voglio fare da grande. Amo il cinema, la fotografia, la musica live e i carboidrati.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Voglio andare a vivere in campagna: I 10 migliori agriturismi d’Italia secondo il Guardian

Incantevoli strutture immerse nel verde, ovvero, la lista delle liste; conduzione familiare e cucina sopraffina.

LEGGI.
×