I locali più instagrammabili del Veneto dove fare le migliori foto foodie

Pubblicato il: 30 agosto 2018

I locali più instagrammabili del Veneto dove fare le migliori foto foodie

7 consigli con puteggio di instagrammabilità

Ma 'ndo vai se il food blog non ce l'hai. O meglio, se non hai un profilo foodie in Instagram che raccolga belle foto molto saturate di cibo gourmet degustato in location effetto wow.

Ma anche se sei un neofita poco social, sappiamo entrambi che la "foto-cibo" scatta nove su 10. A questo punto, che scatti lì dove costringere i commensali a mettere in posa i mignoli valga una foto-foodie professionale. Ovvero nei locali più instagrammabili del Veneto.

Scopri con me a quali tavoli bisogna sedersi per postare una foto da 1000 cuoricini senza trucco e senza inganno. Abbasso i bot, evviva i locali più instagrammabili del Veneto.

Se vuoi raccontare una storia

Una bella foto di Naranzaria ha tutte le carte in regola per un post da manuale. In questa osteria di Rialto, a Venezia, si fondono piccola cucina tradizionale, vista incredibile sulla città più bella del mondo e dello storytelling di qualità: Naranzaria sorge nell'antico magazzino dove venivano stoccati gli agrumi provenienti dal mediterraneo.
Punteggio instagrammabilità: 9

Se vuoi fare invidia a mezzo mondo

Siamo sempre a Venezia, ma bazzichiamo giulivi per il Belmond Hotel Cipriani, il "true venetian classic" che sembra nato appositamente per essere instagrammato. Tra Cip's Club, Giudecca 10 e Oro Restaurant puoi riempire il tuo feed per mesi aggiudicandoti un mare di invidiosi che sguazza ai tuoi piedi.
Punteggio instagrammabilità: 10

Se vuoi essere radical-chic

Stai cercando di elevare il tuo profilo da semplice vetrina a vetrina con qualcosa da dire o meglio, da mostrare, senza che nessuno possa tacciarti di superficialità. Ecco che Malvasia, ristorantino devoto al brunch di Treviso centro, viene in soccorso. Piatti tra l'international e l'healthy serviti in un locale fiabesco arredato dal designer Silvio Stefani e interamente dipinto dallo street-artist Tony Gallo.
Punteggio instagrammabilità: 8

Se hai l'ispirazione botanica

Impossibile non accorgersi dell'imperversare del motivo botanico legato alla natura e alla semplicità con un tocco esotico-chic. Se il tuo profilo è tutto gardening, palme, bouquet di fiori campo e carte da parati vintage, fiondati da Burici, ristorante easy e cocktail bar d'ispirazione botanical e vintage. Ospitato in un palazzo del 500, i suoi panini sono a paura.
Punteggio instagrammabilità: 8

Se ti senti hygge

Hygge è una parola di origine norvegese che significa "stare bene" e si esprime in quegli ambienti di design accoglienti, caldi e piacevoli. Tipic Ficusbar di Bassano del Grappa è l'emblema del cozy declinato alla nordica: tanto legno, linee semplici, metallo industrial, piante rigogliose e comfort food - bagel, pancakes ma anche cicchetti veneti - ad ogni ora del giorno.
Punteggio instagrammabilità: 7,5

Se sei ambasciatore della Dolce Vita

Arriva una bella straniera in Italia con vestitone a quadri, cappello di paglia a tesa larga e borsa firmata. Acquista almeno 3 pizze, una damigiana di vino e si scatta la foto acchiappa like nell'angolo più storico di una qualsiasi città italiana. Sottotitolo: livin' la Dolce Vita. Ma tu puoi fare di meglio prenotando un tavolo Al Pompiere di Verona. Atmosfera anni '60, cucina autentica e molto charme.
Punteggio instagrammabilità: 8,5

Se ti giochi tutto sul romanticismo

Prima, durante e, c'è da giurarci, anche dopo l'era dei social, il romanticismo acchiappa consensi a destra e a manca. Ecco perché Al Tezzon di Camposanpiero (PD), con il suo grande porticato bucolico e di classe, è il posto perfetto per uno scatto indimenticabile. La Barchessa dell'800 ospita anche dei Secret Bistrot Event fatti di atmosfere intime, sapori di stagione e arredi poetici.
Punteggio instagrammabilità: 8

Per restare sempre aggiornato iscriviti alla newsletter gratuita di 2night.
Immagine di copertina dalla Pagina facebook di Secret Bistrot Event

  • TENDENZE FOODIES
  • MAGAZINE

scritto da:

Martina Tallon

Amo mangiare ma sono sempre a dieta, non riesco mai a stare ferma anche se alla guida sono un pericolo, adoro andare per locali però sono un po' tirchia. Le contraddizioni sono il mio pane quotidiano: mai prendersi troppo sul serio.

IN QUESTO ARTICOLO
  • Burici

    Via Alessandro Manzoni 52, Treviso (TV)

  • al pompiere

    Vicolo Regina D'Ungheria 5, Verona (VR)

  • Naranzaria

    Sestiere San Polo 130, Venezia (VE)

  • cip's club

    Fondamenta Zitelle 10, Venezia (VE)

  • Tipic Ficusbar

    Via Lazzaro Bonamigo 40, Bassano Del Grappa (VI)

  • Malvasia

    Vicolo Trevisi 29, Treviso (TV)

  • al tezzon

    Via Borgo Trento Trieste 21, Camposampiero (PD)

POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori Osterie d'Italia, i premiati tra piatti della tradizione e osti che la sanno lunga

Le menzioni della Guida alle Osterie d'Italia 2020 di Slow Food, giunta all'edizione numero trenta (e sempre fonte affidabilissima).

LEGGI.
×