Il nuovo accordo fra Prosecco DOC e Agenzia delle Dogane

Pubblicato il 31 dicembre 2020 alle 17:22

Il nuovo accordo fra Prosecco DOC e Agenzia delle Dogane

Più vigilanza e tutela per una grande eccellenza del Made in Italy: il Prosecco DOC

Si è firmato, proprio sul finire dell'anno, un accordo importante tra Consorzio Prosecco DOC e Agenzia delle Dogane e Monopoli al fine di ottimizzare le attività di vigilanza di un vino che, forte del suo successo, subisce continui attacchi.
 
Dichiara Stefano Zanette, presidente della DOC Prosecco: “Siamo lieti di poter annunciare d’aver siglato in questi giorni un accordo con l’Agenzia delle Dogane e del Monopolio (ADM) che ottimizza le attività di vigilanza portate avanti dal nostro Consorzio. Ciò conferma la validità della collaborazione posta in essere con ADM già diversi anni fa sul fronte della tutela del consumatore. 

Un traguardo importante 

L’accordo mira a semplificare e accelerare le attività di controllo dei vini ‘a Prosecco DOC’ campionati durante l’attività di vigilanza,stabilendo che le analisi dei campioni vengano effettuate direttamente nei Laboratori Chimici ADM, caratterizzati da fede pubblica, di Torino, Bologna e Palermo. 
 
Qualora dalle analisi dei vini dovessero emergere delle difformità rispetto al disciplinare di produzione, scatterebbe il procedimento penale. Cosa cambia alla luce del recente accordo?
 
Continua Stefano Zanette: “Mentre prima eventuali non conformità rilevate dai laboratori privati prevedevano l’invio di un campione dello stesso lotto di vino, per una revisione delle analisi, ai Laboratori Chimici ADM, ora eventuali incongruenze aprono direttamente la porta al procedimento penale senza ulteriori passaggi”
 
Conclude il direttore Luca Giavi: “Questo accordo comporta un sensibile vantaggio perché ci consente di essere molto più efficaci nell’imponente attività di controllo effettuata dal nostro Consorzio. Inoltre rappresenta un ulteriore punto di collaborazione con l’Agenzia delle Dogane che si aggiunge a una già fruttuosa cooperazione avviata in passato”. 

Photo Credits: Pagina Facebook Prosecco DOC

  • NOTIZIE

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

POTREBBE INTERESSARTI:

Il piano di Fipe per salvare i ristoranti e l'appello al Ministro Patuanelli

"Serve ingranare una marcia diversa": Fipe e Fiepet propongono le nuove linee guida per una riapertura programmata e in sicurezza

LEGGI.
×