I luoghi del cuore di Milano che ogni patito di musica classica dovrebbe conoscere

Pubblicato il: 10 settembre 2019

I luoghi del cuore di Milano che ogni patito di musica classica dovrebbe conoscere

Dove perdersi e ritrovarsi a Milano fra ottima musica classica, buon cibo e buon bere

Lo ammetto. Per scrivere questo articolo ho messo su il mio vinile in 33 giri preferito di Schubert, ho aperto un vinello rosso e ho assunto un’aria un po’ bohémien. C’è chi a Milano pensa che la musica classica sia definitivamente morta. Chi, ancor di più, è convinto che ormai l’abitudine di ascoltare musica dal vivo sia “cosa da vecchi”. Chi la tratta al pari del latino: reverenza assoluta ma “si parla pur sempre di una lingua morta!”. Poi c’è chi ammette: “Sì, bella, ma la ascolto solo per studiare o lavorare” o peggio “ottima ma solo per dormire”. Eppure sono in tanti ad essere affezionati a questo genere che è tutto fuorché morto. Semmai lo si può definire “di nicchia” ma non defunto. Ne sono la prova i grandi successi contemporanei di alcuni musicisti italiani come Ludovico Einaudi o Giovanni Allevi, Stefano Bollani, Andrea Padova o ancora Salvatore Accardo…

Ed in questo contesto internazionale, Milano è al centro. Una città che suona ancora, che crea e ascolta musica classica. Proprio qui si sono formati compositori di fama internazionale e ci praticano alcuni dei musicisti più importanti del mondo. Vi è mai capitato di passeggiare per la città e rimanere colpiti dalle note di un pianoforte o un violino suonati magistralmente? Ogni tanto mi perdo ad ascoltarli e mi ritrovo a sorridere e a pensare che, ancora, esiste questa sensibilità. Quelle poche note, da sole, sono capaci di coprire i rumori della città. Oltre ad essere conosciuta in tutto il mondo per la presenza del Teatro alla Scala, la città è, ancora oggi, una meta gettonata per concerti, opere, balletti e composizioni.

Questo articolo è dedicato proprio a te che della musica classica non puoi proprio più fare a meno. A te che pensi che abbia ancora un grande potenziale. A te che, ancora, “vivi per lei” e pensi che la tua vita senza di lei sarebbe inesorabilmente vuota. A te che ti ritrovi ad intonare un Figaro sotto la doccia e ti scopri incredibilmente bravo. Ecco un elenco di luoghi del cuore che non puoi perdere se sei un appassionato di musica classica o se conosci qualcuno che lo è e vuoi portarlo in un luogo speciale.

I templi sacri della musica classica a Milano fra teatri e musei

Il tour alla ricerca di musica classica a Milano non può prescindere dal suo ascolto nei luoghi di Milano nei quali viene ideata, composta ed eseguita per la prima volta. Quindi gli istituti come il Conservatorio, l’Auditorium Cariplo LaVerdi e le Civiche Scuole Villa Simonetta, alla Palazzina Liberty, oltre ai teatri, veri e propri templi sacri del genere: dal già citato Teatro Alla Scala al Dal Verme, al Teatro dei Filodrammatici, al Filologico, agli Arcimboldi fino all’Auditorium Pirelli, fino al San Fedele. Oltre alle tante associazioni come Gli Amici della Musica della Scala o Gli Amici di Oggione. Oltre ai teatri, anche i più grandi musei di Milano propongono programmazioni ordinarie o straordinarie di musica classica dal vivo: dal Museo del Novecento a Palazzo Reale, alla Pinacoteca di Brera. Una grande nota di merito va anche alla Casa Verdi, la casa di riposo per i musicisti. In questo luogo speciale la musica è la protagonista. Non si organizzano veri e propri concerti ma, anzi, ogni giorno si ha la possibilità di ascoltare suonare uno strumento. Quindi se ti capita di passare in zona Piazza Buonarroti tendi l’orecchio, la magia è dietro l’angolo.

La casa del maestro Gualtiero Marchesi

Molti di questi templi sacri già citati hanno al loro interno anche uno spazio ristoro e uniscono all’ascolto, altri due grandi piaceri della vita: bere e mangiare bene. Basti pensare al Ristorante teatro Alla Scala - Il Foyer (ex-Marchesino del compianto Gualtiero Marchesi). Il locale è la quint'essenza dell'unione fra musica classica  e cucina. Da una parte il teatro capitale della musica classica a Milano e dall'altra la cucina ereditata da uno dei più grandi chef italiani, Gualtiero Marchesi, oggi portata avanti dallo chef Anatolij Franzese. Un vero e proprio foyer del teatro fra poltroncine rosse e musica di sottofondo. Perfetto anche per un aperitivo o una bevuta post spettacolo.
Ristorante Teatro Alla Scala - Foyer. Piazza della Scala Ang, Via Filodrammatici - Milano - 02.72094338

L’aperitivo in Auditorium

Tutti gli appassionati del genere come me già lo sapranno: tutti i giovedì alle 19.00 e i venerdì alle 18.30 presso il Bar dell'Auditorium di Milano in Largo Mahler è possibile godere di un vero e proprio aperitivo prima del concerto della stagione sinfonica con un ricco buffet di piatti caldi e freddi.
Bar dell'Auditorium di MIlano. Largo Gustav Mahler - Milano - 02.8338 9401

Pasta fatta in casa e Chopin

Note di Cucina, vera e propria perla, è situato all’inizio di Viale Monza, nel cortile di un antico edificio proprio dove inizia anche la rinomata NoLo, la zona a nord di Loreto. Il ristorante, specializzato in cucina emiliana e cucina tradizionale italiana (con pasta fresca realizzata al momento) è gestito da Massimo Alessi, il titolare che ha dedicato tutta la vita alla musica classica: passione e fonte di studio da quando era bambino. Qui la musica classica che solitamente è di sottofondo, tutti i mercoledì diventa live. È Massimo stesso che suona un pianoforte d'epoca del 1870, dando vita a concerti improvvisati per intrattere i clienti, talvolta invita altri pianisti. 
Note di Cucina - Viale Monza 16 - Milano - tel. 0240709529

Il concerto fra un calice ed un libro

Un’altra bella realtà è di certo MaMu (il Magazzino della Musica), uno spazio eventi ma anche scuola, magazzino e negozio di strumenti che a breve compirà 4 anni. Situato a due passi da Porta Romana è di certo uno di quei luoghi che un appassionato di musica classica deve assolutamente conoscere. Nato per iniziativa di Nicola Kitharatzis, liutista con vasta esperienza nel settore musicale, che ha deciso di coniugare la necessità di reinventarsi professionalmente con il desiderio, da sempre sentito, di promuovere la musica classica nella propria città. A lui poi si sono uniti Laura Ferrari, giornalista professionista e Silvia Bertolino, in qualità di referente per la scuola e formazione. Oltre ai concerti del MaMu ensemble qui si organizzano diverse serate a tema, presentazioni oltre agli aperitivi in musica. MaMu è infatti anche un bar-caffetteria e, fra un divanetto ed un libro, è un luogo magico in cui rilassarsi, perdersi e ritrovarsi.
MaMu - Magazzino Musica - Via Francesco Soave, 3 - Milano - 02.36686303

Spero che il tour sia stato di tuo gradimento. Hai altri luoghi del cuore dove ascoltare musica classcia? Magari Mangiucchiando qualcosa o bevendo del buon vino? Non esitare a scriverci qui sotto i tuoi suggerimenti!
 
Foto Copertina: pagina Facebook - MaMu Magazzino della Musica 
Foto locali dalle relative pagine Facebook 

  • SERATE CON COLONNA SONORA

scritto da:

Irene De Luca

Agenda, taccuino, registratore e macchina fotografica. Attenta alle nuove tendenze ma pur sempre “old school inside", vago alla ricerca di ispirazioni, di colori, di profumi nuovi per raccontare una Milano che poi tanto grigia non è.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Le migliori Osterie d'Italia, i premiati tra piatti della tradizione e osti che la sanno lunga

Le menzioni della Guida alle Osterie d'Italia 2020 di Slow Food, giunta all'edizione numero trenta (e sempre fonte affidabilissima).

LEGGI.
×