I capisaldi della cucina veneziana, ma a Padova: ti porto da Frascoli – Bacaro Veneziano

Pubblicato il 22 gennaio 2023

I capisaldi della cucina veneziana, ma a Padova: ti porto da Frascoli – Bacaro Veneziano

“L’acqua marsisse i pai” è la prima cosa che mi hanno insegnato quando mi sono trasferita a Venezia e potrebbe benissimo essere il mio motto. Invece, no: è il motto di Frascoli – Bacaro Veneziano. Qui ad accogliermi è Marco che alla domanda “Un veneziano a Venezia: perché?” Mi risponde “Me lo chiedo anche io!”. Ti porto a cena da Frascoli e ti racconto un menù da mangiare prima con gli occhi e poi con la bocca!

Dove: in centro ma non troppo


Arrivato a Padova per motivi personali e poi rimasto perché... beh, perché si, suppongo, Marco ha aperto il suo Bacaro Veneziano nel 2019 in centro a Padova e pian piano ha ampliato il menù: da cicchetteria, Frascoli è diventato una vera e propria osteria in cui gustare primi e secondi di pesce, dolci fatti in casa e accompagnare il tutto con degli ottimi vini. Non chiedermi se ti sembrerà di stare a Venezia perché la risposta è no, decisamente no: forse, Frascoli è anche meglio perché qui si respira l’aria delle osterie della Serenissima che fu, quella non turistica delle osterie veraci in cui sedersi a chiacchierare davanti un bel bicchiere di vino e ordinare un fritto misto con il pescato del giorno.

Una location ricca di personalità

Mettiamo subito le cose in chiaro: le estati più belle della mia vita le ho passate in barca. Ecco perché tutto ciò che ha a che fare con il mare per me ha un fascino indiscutibile e probabilmente anche per Marco. L’arredo scelto è fatto con pezzi di imbarcazioni in disuso: tavoli, lampade (che in realtà sono fari di navi storiche, probabilmente navi mercantili) e perfino un vecchio timone che fa bella mostra di sé nell’ultima sala. La cosa che mi è piaciuta di più è il pavimento di legno, scricchiolante e caldo, perfetto per farmi sognare la mia prossima avventura alla conquista dei sette mari.

Il menù: veneziano inside


Mi lascio sempre consigliare quando si tratta di andare a cena in un posto che non conosco. Lo trovo un ottimo modo per rompere il ghiaccio e lasciarmi coccolare dallo staff. Su consiglio dello stesso Marco, ordino l’antipasto di pesce misto dell’Adriatico, una selezione dello chef di prelibatezze crude e cotte. Schie, baccalà mantecato e polenta fanno soffio di sé su un bel piatto di porcellana spessa in stile leggermente retrò insieme a sarde e gamberi in saòr, una seppiolina grigliata e una cappasanta gratinata.

Non credeteci se vi dicono che il piatto di antipasti si può dividere: la cappasanta arriva al tavolo tiepida e cremosa, perfetta per essere mandata giù in un sol boccone. Il saòr, dal canto suo, è leggero e non brucia le labbra ma accompagna il palato smorzando il sapore salmastro della sarda. Buono, fidati di chi nei suoi anni a Venezia di saòr ha imparato ad intendersene. Menzione d’onore per il baccalà mantecato, anche questo preparato in casa: cremoso e per niente lattiginoso, tanto denso da rimanere fermo sulla polenta.


Si prosegue con due secondi di pesce. Per me, un tonno scottato in crosta di sesamo con salsa di soya. Non esagero se dico che ogni boccone è puro paradiso per le papille gustative. Il trancio di pesce è compatto e fibroso, arriva tiepido al tavolo e si lascia gustare, accompagnato da un bel calice di Traminer Aromatico Ibisco Bosco del Merlo.


Non amo cenare da sola e chi mi accompagna diventa per me fonte di ispirazione. Nel senso che mi metto ad assaggiare anche i piatti degli altri. Il fritto di paranza che ha ordinato il mio commensale è croccante e fritto in olio pulito, così da non coprire la freschezza del pesce. In questo caso, si beve un ribolla gialla Vigna del Lauro.

La cucina di Frascoli è semplice e tradizionale ma con tutte accortezze che questo tipo di definizione porta con sé. Attenzione alla materia prima e alla stagionalità degli ingredienti, ricercatezza nelle cotture e nella preparazione e un occhio vigile sulla sala che Marco segue personalmente: un mix che rende questo Bacaro Veneziano il ritrovo ideale per chi ama le ricette semplici ma mai banali.

Frascoli Bacaro / Cicchetteria veneziana a Padova
Indirizzo: Via del Santo, 93 - Padova
Telefono: 049660505
 

  • CENA BLOGGER
  • RECENSIONE
  • BACARO

scritto da:

Elisa Bologna

Da piccola dicevo di voler diventare giornalista, così tutti avrebbero dovuto ascoltarmi. Crescendo, mi sono resa conto che l’amore per la buona tavola e per il vino avrebbe avuto la meglio su tutto: per 2Night scrivo per bisogno e mangio per passione.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Carne alla brace mon amour: i consigli di uno chef per farla "al bacio"

Perché il freddo non arresterà la nostra voglia di grigliare.

LEGGI.
×