Ca’ Pelletti: la locanda romagnola fast-casual che mancava a Padova

Pubblicato il: 24 agosto 2019

Ca’ Pelletti: la locanda romagnola fast-casual che mancava a Padova

Padova offre tantissima scelta tra ristoranti, bar, caffè, pasticcerie, osterie, bistrot….Ma la locanda tipica romagnola aperta a inizio mese in via Mantegna n.2  era proprio ciò che mancava alla nostra città!

Il menu offre i piatti tipici della tradizione culinaria romagnola e non solo! Ca’ Pelletti per i suoi piatti si è ispirata agli insegnamenti del maestro Pellegrino Artusi, espressi nel libro “La Scienza in cucina e l’arte di mangiare bene”, una pietra miliare della letteratura gastronomica italiana. I ristoranti della catena, accoglienti e familiari, sono creati per far apprezzare ai clienti l’esperienza della cucina tradizionale romagnola, nel pieno stile delle Ca’ ottocentesche, le case coloniche romagnole a metà tra le cascine di campagna e le osterie, gestite dalle “azdore”, le governanti di casa.



I loro piatti “must-eat” sono tantissimi, in particolare spicca la pasta fresca: “al taìadel al ragù”, “i caplett al ragù”, “i tortellini in brodo” o i “i pici cacio e pepe”.  Trovano ampio spazio nel menu anche i piatti tipici a base di carne: spezzatini, umidi e tagliate, da abbinare ai contorni di verdure fresche o cotte, preparate nel rispetto della tradizione casalinga, semplice e saporita. Inoltre, potrete gustare piatti a base di uova, come la frittata con le erbette o le uova stracciate con prosciutto di Parma DOP 24 mesi.



Per gli amanti delle verdure, il ristorante propone diverse varianti di insalate, come la Panzanella croccante o l’Insalatona Ca’ Pelletti, mentre per chi ama i Taglieri è disponibile il Piatto del Passatore, il Tagliere di Formaggi, di Mortadella di Bologna IGP o di Prosciutto di Parma DOP. Infine, i dolci - artigianali e davvero deliziosi - come “il dolce mattone”, “la torta Tenerina”, per non parlare poi delle crostate fatte in casa.



E questi sono solo alcune delle prelibatezze che potrete trovare da Ca’ Pelletti! A queste, infatti,  si aggiunge anche un menu stagionale, al momento quello della “primavera” , a base di prodotti tipici locali e stagionali come gli asparagi!

Lo staff vi accoglie in un ambiente confortevole e familiare, dove potrete sentirvi a casa e, devo ammettere, che ci si sente sempre a proprio agio! Qui potrete mangiare qualsiasi cosa in qualsiasi momento: avete voglia di una merenda pomeridiana con un’insalata? Lo potete fare! Volete fare un brunch dolce e salato? Lo potete fare! è ora dello spuntino e vi andrebbe di addentare una vera piadina romagnola? Ve lo consiglio vivamente, è squisita, provatela con lo squacquerone di Romagna IGP, mortadella di Romagna IGP o il Prosciutto di Parma DOP 24 mesi… una vera delizia per il palato!

Questo è il simpatico timetable che trovate sopra il bancone, scegliete voi cosa preferite, Ca’ Pelletti vi accompagnerà durante tutta la giornata!



Il locale è perfetto anche per una pausa pranzo leggera con una selezione di fresche insalatone e gustose frittate. Il tutto può essere abbinato con vini locali come il Pignoletto, il Lambrusco, l’Albana secco, il Chianti e una selezione di birre artigianali.

Inoltre, per tutti coloro che hanno voglia di portare direttamente a casa il sapore della cucina della tradizione, Ca’ Pelletti offre la possibilità di acquistare la pasta fresca surgelata in confezioni da 500gr direttamente nel corner shop all’interno di ogni locale.

Fatevi deliziare quindi dalla tipica cucina romagnola lo staff vi aspetta tutti i giorni dalle 8 alle 22, 365 giorni all’anno!

Vuoi rimanere aggiornato sui locali della tua zona? Iscriviti alla Newsletter

  • CENA BLOGGER
  • NUOVE APERTURE

scritto da:

Giulia Sattin

Architetto urbanista con la passione del vino. Da dove nasce la mia passione? Da mio nonno paterno! Fin da piccola lo aiutavo a vendemmiare nei pochi filari che aveva: amo ricordarlo come un mago che tramutava l’uva in una curiosa bevanda, a me un tempo vietata! La crescente passione mi ha portata fino al conseguimento del titolo di Sommelier: una grande soddisfazione che rappresenta per me un punto di partenza, piuttosto che un punto di arrivo. La mia curiosità infatti non si è fermata: continuo a degustare vini e ricercare nuovi abbinamenti cibo-vino!

IN QUESTO ARTICOLO
  • Ca' Pelletti

    Via Andrea Mantegna 2, Padova (PD)

POTREBBE INTERESSARTI:

​Whisky bar da conoscere. Perché lo stereotipo whisky, uomo di mezza età (e da bere liscio) è roba vecchia

E' prepotentemente di moda bere vintage, ovvero, cocktail a base di whisky dietro al bancone di speakeasy dal fascino indiscusso.

LEGGI.
×