BrewEat: come mangiare e bere bene a Monteverde fino a tarda notte

Pubblicato il 27 novembre 2016

BrewEat: come mangiare e bere bene a Monteverde fino a tarda notte

Siamo in zona Monteverde, a Roma, è qui che - dai primi di Giugno - Claudio, Luca e Matteo gestiscono il BrewEat, un locale ampio con 70 coperti che è pizzeria, hamburgeria e birreria. 
Il locale è aperto fino a tarda notte (oserei scrivere "tardissima" se non suonasse male, ma la verità è che - solitamente chiude alle tre - mentre il Venerdì e Babato l’apertura arriva fino alle cinque di mattina).
Qui si viene per un aperitivo, una cena o un dopocena, per vedere le partite, visto che il locale è dotato di maxi schermo per godersi, magari davanti a una birra appena spillata, le partite di campionato delle squadre capitoline e tutta la Champions League, o per gustarsi qualcosa da bere; per il 2017 poi, c'è in progetto di aprire ad eventi live di musica un paio di volte a settimana.
A proposito di birre, il BrewEat ha 9 vie alla spina e più di 40 etichette in bottiglia, tutte rigorosamente artigianali ma serve anche una vasta gamma di rum, grappe e whisky. 

Parlando del menu invece, le pizze - tutte con lunghe lievitazioni di 72 ore - partono dai sei euro per quelle a base rossa o bianca, disponibili sia "alla romana" che più alte, "alla napoletana" per arrivare ai dodici euro delle pizze speciali: la Porta a Porta (chiusa a portafoglio con dentro fior di latte, pomodoro, provola, verdure, funghi e salsiccia) il Cornicione ripieno (una pizza a ciambella ripiena di pomodoro, provola, ricotta di bufala, salame Napoli e la pizza Bouquet (una pizza che forma un bouquet con fiori - decisamente edibili - come quelli di zucca, più verdure e fior di latte.)   
 Che siano pizze o burger, tutti i condimenti sono a base di olio extra vergine di oliva di un'azienda agricola biologica ciociara, la Quattrociocchi; a disposizione anche fritti artigianali (buone le mozzarelle stick con pastella alla birra e i fiori di zucca, ma vasta é la lista tra cui scegliere per potersi sfiziare o per aprire una cena con un antipasto croccante) taglieri misti e poi la carne.

Divisa tra burger e grigliata, la carne é di origine piemontese ma non solo, in menù anche l'irlandese Black Angus, la danese o il maiale. I panini sono di varie tipologie, tutti serviti con delle ottime e croccantissime patatine fritte a completare il piatto; consigliato per il gusto forte e deciso il Borgo Pig con burger di maiale, cicoria, bacon, lardo di Colonnata e una gustosa e piccante salsa Chili.La stessa carne e qualitá la potete trovare invece che nel panino, semplicemente grigliata, dove tutti i piatti sono accompagnati da insalata e patatine, in più tagliate e bistecche di Danese, Pork Ribbs, Wurstel tedeschi e, immancabile, il Vegan Burger (disponibile, a richiesta, anche nel formato panino). 
Ultima - ma non per importanza - la sezione dei dolci. Artigianali e preparati in loco, vedono il duo tiramisù e New York cheesecake come un must onnipresente, mentre le altre proposte variano a seconda del periodo e della fantasia della cuoca. 

Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla newsletter di 2night

  • MAGAZINE
  • RECENSIONE
  • APERITIVO

scritto da:

Naima Tomaselli

Giornalista, laureata in comunicazione, fotografo, cucino, parlo di food e non solo, recensisco ristoranti, libri ed eventi su siti del settore. Chiacchiero, polemizzo e faccio la morale ma scrivo anche ricette sul mio blog “Cucino da Vicino”. Nel resto del tempo: vivo.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

Panettoni artigianali da menzione d'onore per questo Natale 2022

Il dolce di Natale per antonomasia, con o senza canditi, alto o basso, con cioccolato, fichi. Quelli che hanno trionfato a Re Panettone.

LEGGI.
×