Una cena al fresco si può fare: ecco 5 agriturismi nelle colline sopra Conegliano

Pubblicato il 26 luglio 2022

Una cena al fresco si può fare: ecco 5 agriturismi nelle colline sopra Conegliano

Non ci resta che fuggire, lo sai vero?
Immagino un luogo bucolico, sopraelevato, mediamente silenzioso e tranquillo (così possiamo sentire il fruscio del vento e tentare di ricordare che effetto fa la brezza che muove i capelli), magari non eccessivamente affollato e, soprattutto, fresco e ombreggiato.
Anche a me sfugge una risata (isterica?) al sol pensiero, eppure adesso ti elenco una serie di luoghi dove non solo potrai trovare quantomeno un’ottima combinazione di tutto questo, ma anche sederti a tavola e godere di un lauto pasto che si farà ricordare.

Dove pascola l'oca del Mondragon


Percorrendo le strade di Tarzo potresti scorgere una nuvola di piume bianche, fermati, perché lì c’è l’Agriturismo Mondragon. Il nome arriva proprio dalla razza d’oca che vi pascola beata: un incrocio fra la pezzata veneta e l'oca romagnola.
L’oca del Mondragon non si alleva dappertutto. É, quindi, una preziosa rarità, anche riconosciuta dalla Regione Veneto come prodotto agroalimentare tradizionale.
L’agriturismo è l’estensione naturale dell’azienda agricola, capace di raccontare la storia e le virtù di un luogo attraverso gli ottimi prodotti che arrivano in tavola, di cui l’oca è chiaramente protagonista, arrosto o, e qui segna perché perdersela è un atto criminale, “in onto”.
L’oca in onto è una ricetta antica della tradizione contadina, una sorta di conserva d'oca, diventata anche Presidio Slow Food.
Mondragon S.S., Via Mondragon, 1 Tarzo - 0438933021

Dove si reamandano valori e buona cucina


Quando le nuove generazioni prendono in mano la propria eredità non è detto che sappiano leggerne l’importanza o tradurla al prossimo con lo sguardo del futuro.
La famiglia Miotto ha saputo accostare alla perfezione accoglienza e ristorazione alla storica azienda agricola.
A tavola si portano le ricette di famiglia: minestrone di fagioli, gnocchi casarecci, spiedo di carne e tanti dolci fatti in casa, come torte e crostate. Il viaggio degli ingredienti è breve ed è questo ad assicurarci un trionfo di sapori. Io mi ci immagino già a Vigneto Vecio: seduta nel terrazzo a sorseggiare qualcosa di fresco, magari il mitico Valdobbiadene DOCG extra brut rive di Santo Stefano.
Azienda Agricola Vigneto Vecio, Via Grave 8, S.Stefano di Valdobbiadene - 0423900338

Dove c'è una seper vista


Confin è una minuscola frazione di Vittorio Veneto fatta di verdeggianti vigneti e viste mozzafiato. É qui che si trova Althea, un agriturismo nato dal perfetto mix tra valori familiari e il legame con la terra, uniti al fortunato senso estetico della proprietaria Marika Drusian.
A tavola la carne la fa da padrona, con un posto d’onore per il pollo che, come manzo e maiale, viene rigorosamente allevato in azienda.
Ma il menù è ricco di piatti fatti in casa, a cominciare dalla pasta fresca, e quando gli ingredienti non sono di produzione propria arrivano dalle aziende più vicine.
La notte puoi pernottare in una delle cinque comode camere della locanda, per continuare a goderti il fresco e la pace. La mattina, poi, ad attenderti ci sarà una ricca colazione e se, come me, non sai scegliere tra dolce e salato, la crisi è assicurata. Certo ti consiglio di provare tutti i dessert fatti in casa, tra tiramisù, torte e crostate.
Relais Althea Azienda Agrituristica, Via Confin 54 - 04381740022

Dove è proprio come una volta


Ca’ Piadera è affiorata lentamente da quello che all’inizio sembrava più un mucchio di pietre, sommerso da piante e arbusti. La casa contadina dell’800 si è fatta strada un po’ alla volta, grazie a una sapiente ristrutturazione, per diventare ciò che è oggi.
Intorno: la vite, l’orto e un frutteto sono diventati il cuore della produzione, che ruota intorno al vino, chiaramente, tra Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Extra Dry e Brut DOCG e Cabernet IGT. Ma ci sono anche gli animali, dai quali si ricavano meravigliosi salumi.
Sedersi a tavola, insomma, non può che essere una gioia. I piatti cambiano secondo ciò di cui si riempie la dispensa quotidianamente, come accadeva in casa una volta, quando la cucina era delle donne.
Az. Agr. Ca’ Piadera, Via Piadera Nogarolo di Tarzo, 0438586768

Dove il cuore è la terra


C’è tutto un mondo a La Dolza, che va scoperto un passo alla volta. E se la natura è il fulcro, è da lì che prendono vita tutte le altre attività, a partire dal maneggio, dall’allevamento di Samoiedo e Bovaro del Bernese, proseguendo, poi, per l’agricampeggio, la locanda e il ristorante.
La cucina vive chiaramente dei prodotti a Km 0 dell’azienda, a cominciare dalle carni che vanno a comporre il tradizionale spiedo, che da queste parti è quasi una religione, o i trionfali antipasti, dove sopressa e ossocollo fatti in casa accompagnano i formaggi prodotti con il latte delle mucche di La Dolza.
Agriturismo La Dolza, Valmareno di Follina - 043885940

Dove ti immergi nel verde


Ragù, spiedo, grigliata: tutti piatti semplici, che danno una grande soddisfazione. Non sono da meno i dolci fatti in casa o quei bei vini liquorosi che onorano il bicchiere.
Dalla Famiglia Scottà si celebra il piacere delle piccole cose, da gustarsi con la consapevolezza che ci si trova, invece, in un grande territorio, patrimonio UNESCO.
L'azienda agricola lavora da tempo nel rispetto profondo della natura, trasmettendolo anche nel raccontare ciascuna delle bottiglie di vino prodotte e tutto ciò che arriva in tavola fumante, pronto per essere gustato. Una filosofia di vita che si rispecchia in ogni gesto e quando ti ci ritrovi diventa un po' anche la tua. 
Az. Agr. Famiglia Scottà, Via San Pietro 38 Valdobbiadene - 3477194207

Foto copertina di Ca' Piadera
Foto interne dalle pagine FB dei locali

  • MANGIARE ALL'APERTO

scritto da:

Martina Tripi

Sono una siciliana trapiantata in Veneto e quando non mangio o scrivo cucino biscotti. Ho una dipendenza da libri di cucina, che colleziono da oltre dieci anni, infatti non so più dove metterli, ma è perché sono ossessionata dalle storie che ruotano intorno al cibo e alle ricette.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​Le grandi mostre da non perdere in Italia nel 2022

La ripartenza passa anche dall’arte, perché la cultura e la bellezza sono motori della crescita.

LEGGI.
×