A Bari c'è un grande progetto per insegnare ai ragazzi con autismo a lavorare nella ristorazione

Pubblicato il 24 luglio 2023

A Bari c'è un grande progetto per insegnare ai ragazzi con autismo a lavorare nella ristorazione

A Bari grandi iniziative per il mondo della ristorazione, il comune ha, infatti, pubblicato un bando a cui tutti i ristoratori del comune possono accedere per apportare delle migliorie al proprio locale, un progetto reso possibile grazie ai fondi europei che, a fronte di un investimento a fondo perduto, chiede ai proprietari dei locali di organizzare dei lboratori che abbiano lo scopo di unire la comunità che gravita attorno a loro.
 
Maurizio, proprietario del Gola Bistrot ma anche notissimo roganizzatore di feste ed eventi, ha deciso di aderire. La sua idea è costruire un nuovo gazebo esterno in cui organizzare dei laboratori didattici per i membri dell’associazione ASFA Puglia (Associazione di Supporto alle Famiglie con Autismo), per contribuire alla crescita dei ragazzi e offrire loro l’opportunità di imparare un lavoro.

Buongiorno Maurizio. Parlaci del progetto, come si chiama?

"Come Gola abbiamo partecipato a questa bellissima iniziativa del comune di Bari con un progetto chiamato: “Mani in Pasta”, scritto a quattro mani con ASFA Puglia.
 Per noi un negozio non è solo un negozio, un ristorante non è solo un luogo dove le persone vengono per mangiare, per noi è molto di più e il comune di Bari, con questo bando, ha cercato di unire il tessuto commerciale, e cittadino, con la comunità.
Grazie ai fondi stanziati realizzeremo un nuovo gazebo esterno che ospiterà la nostra clientela invernale ed estiva in un ambiente bioclimatico, ovvero a basso consumo energetico.
In questa stessa struttura faremo dei corsi di formazione e di avvicinamento al lavoro nell’ambito della ristorazione.
 Si tratta di un corso pratico articolato in 10 moduli, che avvicinerà i ragazzi dell’associazione al mondo del lavoro.
Grazie all’aiuto di psicologi, epsicoterapeuti, i ragazzi selezionati impareranno ad impastare, a comporre un panino gourmet, impareranno come si riordina una dispensa, come si accoglie e si serve un cliente. Insomma impareranno, a 360°, come si svolge un lavoro dietro le quinte di un ristorante"

Una splendida iniziativa che vuole aiutare giovani ragazzi dell’associazione ASFA Puglia nella ricerca futura di un lavoro. Chi saranno i formatori?

 


"I formatori dei ragazzi saranno gli stessi dipendenti del Gola Bistrot. Aderendo anche loro a questa iniziativa, si metteranno alla prova e riceveranno un incentivo economico per il tempo dedicato alla realizzazione di questi moduli formativi.
 A fine corso poi valuteremo, noi staff, insieme all’associazione e agli psicoterapeuti che seguono e seguiranno i ragazzi durante tutto il percorso, l’effettivo ritorno di questi moduli.
Siamo alla prima esperienza, sicuramente ci saranno alcune cose che cambieremo e, probabilmente, miglioreremo in corso d’opera l’offerta formativa, ma crediamo in questo progetto e siamo fiduciosi".

Parliamo meglio del corso, quanto prenderà il via? 

"Verosimilmente il primo modulo aprirà a Settembre, il progetto si articola di tre moduli diversi che si concluderanno per Dicembre 2023.
Prevediamo di riuscire a formare 12 ragazzi divisi in 10 corsi. Seguiremo quattro ragazzi per volta, in modo da garantire un’assistenza a 360 gradi grazie ai formatori, ai tutor e all’associazione, che aiuterà il ragazzo a seguire i vari moduli".
 

Perché, tra tante associazioni, hai deciso di collaborare coi ASFA Puglia?

 "Uno dei problemi più grossi per le famiglie di ASFA è il: “dopo di noi”; il sogno di Gola e dell’associazione è di poter garantire un futuro a questi ragazzi garantendo loro una prospettiva lavorativa concreta".

Grandi progetti per l'estate 2023 e il futuro

Gola non si ferma qui! Dopo 7 anni Maurizio ha grandi progetti per il Gola Bistrot, vorrebbe poter gestire più sedi, e offrire un servizio Catering a chiunque lo richiederà in una location dedicata. Insieme con Garganta SRL è alla ricerca di partner per ampliare un progetto quinquennale nel campo della ristorazione e della formazione.
 
“Siamo convinti che la ristorazione tornerà a poter dare una sicurezza lavorativa e che molti giovani potranno riavvicinarsi al nostro mondo. Con questo progetto vogliamo poter dare una possibilità lavorativa seria e duratura per dimostrare che nonostante le difficoltà la ristorazione può  garantire un futuro e una crescita, il mio staff ne è una prova!”

Vogliamo parlare, infine del tuo Assassina in tour?

 


"Questo inverno abbiamo portato in giro l’Assassina di Gola allo stadio, dove abbiamo cucinato per il presidente in collaborazione con la Granoro. Utilizzando pomodori pugliesi, grano pugliese, abbiamo cercato di dare una dignità a questo piatto povero che fa parte del tessuto sociale della nostra città ed è parte della nostra tradizione.
Per l’estate 2023 stiamo portando l’Assassina in tour sulle spiagge e in altri lidi".

 
Se non avete mai assaggiato l’Assassina di Gola seguite le pagine social di Gola per restare aggiornati sulle prossime tappe di questo tour gastronomico.
 

  • VITA DI QUARTIERE

scritto da:

Silvana Bonavita

Instancabile viaggiatrice, amante del bello e soprattutto del buono. Credo che le migliori relazioni si creino intorno ad una tavola, circondati da amici, buon cibo e buon vino. Il mio mantra? Non rinunciare mai alle occasioni che la vita ti offre.

IN QUESTO ARTICOLO
POTREBBE INTERESSARTI:

​I migliori festival musicali dell’estate 2024 in Europa: quelli da non perdere

Che estate sarebbe senza festival?!

LEGGI.
×